MEGADETH: David Ellefson, “Apriamo i concerti con ‘Hangar 18’ in memoria di Vinnie Paul”

Pubblicato il 26/12/2020

Il bassista dei MEGADETH, David Ellefson, in una diretta live su Headbangers Con ha spiegato che la band negli anni più recenti è solita aprire i propri concerti con il pezzo “Hangar 18” come tributo al defunto batterista Vinnie Paul di PANTERA, HELLYEAH e DAMAGEPLAN:

“Per molto tempo abbiamo aperto i concerti con ‘Holy Wars‘, poi abbiamo iniziato a suonare quel pezzo nei bis. Nel 2010 o nel 2011 eravamo in tour con gli SLAYER e ci trovavamo in Russia, a San Pietroburgo. Era la prima volta che suonavamo lì. Dave ebbe una colica renale e la cosa successe un’ora prima di salire sul palco. Credevamo di dover cancellare lo show. Poi a un certo punto Dave, che è un tipo piuttosto tosto, disse: ‘Bene dobbiamo andare sul palco e suonare almeno cinque pezzi’. Gli domandai: ‘Ma sei sicuro? e lui rispose di sì. Presi quindi in mano la setlist e uno degli ultimi pezzi era ‘Trust‘, seguito da ‘Symphony Of Destruction‘, ‘Peace Sells‘, ‘HolyWars‘. Chiesi quindi a Dave che ne pensava di partire con ‘Trust‘ e così facemmo. Funzionò e quindi per i due anni successivi, aprimmo i concerti con ‘Trust‘.
Nel 2013 eravamo durante il Gigantour con BLACK LABEL SOCIETY e HELLYEAH, Vinnie Paul, che era un fan dei MEGADETH e un buon amico, salì sul nostro tourbus e ci disse: ‘I vostri concerti sono fantastici, le luci che usate sono fantastiche ma dovreste aprire con ‘Hangar 18”. Io e Dave ci guardammo e dicemmo: ‘Seriamente?’ e Vinnie: ‘Certo ragazzi, ‘Hangar 18‘ è il pezzo giusto’. Quella sera quindi aprimmo con ‘Hangar 18‘ e Vinnie si esaltò. Da quel giorno apriamo con ‘Hangar 18‘ sua memoria”.

Artista: Hellyeah | Fotografo: Francesco Castaldo | Data: 12 marzo 2017 | Venue: Alcatraz | Città: Milano

0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.