MELECHESH: le dichiarazioni di Ashmedi sul suo arresto a Gerusalemme

Pubblicato il 17/12/2015

Ashmedi, frontman dei MELECHESH, band black/thrash metal israeliana, è stato arresto con una accusa di aggressione a Gerusalemme.

A seguito di diverse indiscrezioni diffuse nei giorni scorsi, la band ha finalmente rilasciato una dichiarazione ufficiale in merito alla reale situazione:

Mentre ero in vacanza a Gerusalemme, sono stato arrestato per aver picchiato un tizio in una rissa da bar. Dopo 3 giorni in galera, 3000 dollari di cauzione e altri 18000 dollari a garanzia, nelle ultime 7 settimane sono stato messo ai domiciliari e ci rimarrò finché il giudice non fisserà la data per il processo. Poi sarà il giudice a decidere cosa accadrà in futuro.

Mi stavo divertendo al bar di un mio amico, quando ho ricevuto alcune provocazioni verbali e anche delle minacce di morte. Ho agito per autodifesa. Normalmente, la gente che mi conosce sa che spesso fermo io stesso le risse e compro da bere a chi è coinvolto per calmare gli animi. Questa volte, invece, è scoppiato un gran casino.

Davvero, era una stupidissima rissa da bar, che peraltro non è nemmeno nel mio stile, ma le cose sono sfuggite di mano e la vacanza si è trasformata in un incubo.

L’unica nota positiva è che mi hanno comunque concesso il permesso di esibirmi in concerto con i MELECHESH il 17 dicembre qui a Gerusalemme

Ashmedi potrà provare con la sua band e unirsi a loro in quello che sarà il primo show a Gerusalemme dall’estate 1998.

I MELECHESH sono attualmente in promozione del loro ultimo album “Enki”, uscito agli inizi del 2015.

melechesh - band - 2014

9 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.