METALITALIA.COM PLAYLIST: ascolta su Spotify la nostra nuova playlist “Murder, they sang”

Pubblicato il 20/11/2020

Nuovo appuntamento con la nostra playlist di Spotify. Ricordandovi che potete sempre trovare le precedenti disponibili sul nostro profilo, questa volta tocca a Giuseppe Caterino, che introduce così la sua selezione:

Sia essa la figura del predatore notturno che sgozza i ragazzini in gita al lago o quella dell’assassino da slasher, che nel bosco uccide la ragazza bionda per prima, o un vero e proprio mostro della vita reale, il morboso mondo degli uccisori seriali ha fatto da sempre breccia nell’immaginario mediatico. Si sprecano titoli cinematografici, libri e fumetti e, non di meno, la musica ad essi dedicata. In particolare, nel nostro genere preferito non mancano brani, quando non interi dischi o addirittura band monotematiche, che parlano di serial killer e relative gesta. Così, da chi lo sbandiera con sadico divertimento, come i Church of Misery, che accorpano i titoli delle loro canzoni a tristemente noti figuri della storia recente, a chi ci gira intorno senza esplicitamente fare nomi o, ancora, chi determinate figure le utilizza come ispirazione per parlare poi di un tema più ampio (lo sapete, vero, di chi è la voce all’inizio di “Forever Failure”dei Paradise Lost?), a voler cercare truculente storie d’orrore realmente accaduto c’è solo l’imbarazzo della scelta. Testi alla mano, il metal ha da sempre analizzato, a volte freddamente, citando fatti, altre volte con un piglio più filosofico, o a volte semplicemente splatter (qualcuno ha detto Cannibal Corpse?), la mente del serial killer, e qui abbiamo voluto fare un piccolo, non esaustivo, compendio di tale materia nel mondo dell’heavy metal, cercando di passare attraverso alcuni grandi pilastri ma come sempre anche di pescare qualche chicca meno nota o magari più criptica, che vi lasciamo scoprire se vorrete; se l’argomento vi appassiona, vi consigliamo di approfondire alcuni brani meno ovvi di quanto si possa immaginare, magari leggendo i testi e scoprendo le figure dietro i nomi. E, ovviamente,  fatelo a luci accese.

L’immagine di copertina è di Sara Sostini (Savageartworks)

PROSSIMI CONCERTI

0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.