METALITALIA.COM PLAYLIST: ascolta su Spotify la nostra nuova playlist “Grazia e Tormento”

Pubblicato il 20/09/2020

Nuovo appuntamento con la nostra playlist di Spotify. Ricordandovi che potete sempre trovare le precedenti disponibili sul nostro profilo, questa volta tocca a Giovanni Mascherpa, che introduce così la sua selezione:

L’immaginario metal legato alle voci femminili ha subito un’interessantissima evoluzione negli anni 2000. Se il primo sdoganamento di frontwoman, spesso coadiuvate da una voce maschile, negli anni ’90 aveva presentato dogmi legati a voci estatiche, opulente e gloriose, capaci di spingere verso inopinate vette di entusiasmo e considerazione alcune frange del movimento gothic-doom, nel presente millennio il discorso si è fatto assai più complesso e sfaccettato. Soprattutto negli anni ’10, in misura sempre crescente, l’avere una voce femminile al centro della narrazione ha portato a uno spettro emotivo amplissimo, a un pendolare fra rabbia, gentilezza, furia, calma, odio e liberazione non esprimibile adeguatamente da una vocalità maschile. Ed è maggior ragione nei contrasti, nello spaziare da sussurri a urla demoniache, o anche soltanto con la voce pulita, giostrare tonalità esploranti tutto il bello e il brutto insito negli stati d’animo umani, che la vocalità del gentil sesso può esprimersi al meglio e liberare pulsioni e sensazioni che, senza di esse, non potrebbero essere raccontate al meglio. Questa playlist, ben lontana dal voler essere esaustiva, prova a dare una panoramica quanto più ampia possibile sui mirabili contrappesi che equilibrano tutta la grazia e il tormento di figure canore di alto pregio, alcune storiche, altre recenti, accomunate da non poter essere interpretate in una maniera univoca, nel non avere una sola facciata, ma molteplici. Forse infinite, alcune nascoste, talune interpretabili in mille maniere differenti. A voi la scelta di quelle che vi aggradano maggiormente.

L’immagine di copertina è di Sara Sostini (Savageartworks)

0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.