Metallari al lavoro: Metalitalia vi racconta le passate mansioni dei musicisti che ce l’hanno fatta

Pubblicato il 01/05/2013

Gli artisti a volte vengono idolatrati come semi-divinità, e spesso non ci si rende conto che in moltissimi casi la musica non basta per arrivare a fine mese, per questo spesso tra un tour e l’altro è necessario che si dedichino a normalissimi lavori per far quadrare i conti: commessi, aiuti-cuoco, carpentieri, bidelli, addetti al call center. A loro va tutto il nostro rispetto, come veri e propri esempi di passione per la musica, assieme ai nostri migliori auguri per le singole carriere. Qualcuno di loro ce l’ha fatta, e oggi vive felicemente suonando, chi in maniera molto modesta chi come una vera e propria rockstar.

Nel giorno della festa dei lavoratori Metalitalia.com vi offre un punto di vista inedito sulle vite di questi ultimi, oggi musicisti di successo e fama, ma un giorno molto più vicini a noi esseri umani…

ac dc - job - 2013
Angus Young degli AC/DC: anche se è ancora vestito da scolaretto abbandonò gli studi a 15 anni. Lavorò come tecnico per macchine da cucire in una fabbrica di reggiseni.

Axl Rose dei GUNS N’ ROSES: fumava sigarette per uno studio della UCLA a 8 dollari l’ora. Il suo collega di lavoro si chiamava Izzy Stradlin.

Chino Moreno dei DEFTONES: prima di diventare un musicista a tempo pieno lavorò nell’ambito musicale. Nel reparto spedizioni della Tower Records.

Dez Fafara di DEVILDRIVER e COAL CHAMBER: poco più che adolescente ha lavorato come muratore presso l’impresa edile del patrigno, che non gli ha mai concesso favoritismi.

David Lee Roth dei VAN HALEN: era un paramedico. Vi sentireste al sicuro se ve lo trovaste in ambulanza?

Frank Bello degli ANTHRAX: era un cameriere, e grazie alle mance misere è ancora oggi grato di vivere di musica.

Gene Simmons - teacher - 2013
Gene Simmons dei KISS: fu per poco tempo insegnante di Inglese alla High School, licenziato per aver sostituito le letture di Shakespeare con l’Uomo Ragno. Successivamente fu assistente presso l’editore di Vogue e Glamour.

Greg Griffin dei BAD RELIGION: dovrebbe essere chiamato Dottor Gregory Walter Graffin. Fervente evoluzionista, il cantante è dottore in paleontologia e biologia. Non ha mai abbandonato l’insegnamento: quando non è in tour, svolge l’attività di professore di Scienze della Vita presso l’UCLA e paleontologia alla Cornell University di Ithaca nello Stato di New York. E’ autore di svariate pubblicazioni scentifiche.

Lemmy dei MOTORHEAD: prima di diventare un roadie lavorò come commesso nella catena di elettrodomestici Hotpoint.

Jonathan Davis dei KORN: ha raccontato spesso di aver lavorato come assistente alla Kern County Coroner’s Department, ma non tutti sanno che ha lavorato anche come imbalsamatore presso un’azienda di pompe funebri.

bon jovi - work - 2013
Jon Bon Jovi dei BON JOVI: disegnava decorazioni natalizie. Coi soldi di quel lavoro ha registrato la sua prima demo ‘R2-D2, We Wish You a Merry Christmas’ nel 1980.

James Hetfiled dei METALLICA: ha lavorato in una fabbrica di adesivi, ha fatto il bidello e il traslocatore.

Kurt Cobain dei NIRVANA: il re del grunge era un bidello, Krist Novoselic ha svelato che le prime demo del gruppo sono state pagate coi soldi che Kurt ha guadagnato pulendo i cessi della scuola.

Mark Hunter dei CHIMAIRA: ha fatto il commesso in un negozio di scarpe, proprio come il suo idolo Al Bundy. Appena incassati i soldi sufficienti a comprarsi il biglietto del concerto dei Metallica si licenziò.

Matt Tuck dei BULLET FOR MY VALENTINE: ha lavorato in una fabbrica di bersagli per freccette talmente decadente che il soffitto perdeva acqua.

Ozzy Osbourne dei BLACK SABBATH: ha lavorato in un mattatoio per due anni, uccidendo mucche. Oggi è vegetariano.

Peter Steele - park - 2013
Peter Steele dei TYPE O NEGATIVE: Peter Thomas Ratajczyk era assunto presso il New York City Department of Parks and Recreation fino all’estate del 1994. Stava alla Brooklyn Heights Promenade, dove si occupava della manutenzione del parco, e fu infine promosso al ruolo di Supervisore del Parco.

Rob Halford dei JUDAS PRIEST: anche lui ha passato diverse mansioni, molto diversificate tra loro. Potete immaginarlo come commesso in un negozio di abbigliamento, commesso in un sexy shop… e tecnico delle luci.

Rob Zombie dei WHITE ZOMBIE: quando stava con la bassista Sean Yseult è stato art director per una rivista pornografica e assistente di produzione nello show televisivo ‘Pee-Wee’s Playhouse’, programma per bambini con un giovane Laurence Fishburne.

Steve ‘Lips’ Kudlow e Robb Reiner degli ANVIL: il primo consegnava il cibo per scuole ed istituti, il secondo lavorava in un cantiere edile. Tutto questo per quasi tutta la loro lunghissima carriera, come narra il documentario a loro dedicato. Dopo il successo del film gli AC/DC li scelsero per aprire alcune date del “Black Ice World Tour” e la Steve e Robb sono stati finalmente in grado di lasciare quei lavori.

serj tankian - work - 2013
Serj Tankian dei SYSTEM OF A DOWN: laureato in economia e commercio alla California State University, prima di cantare del genocidio armeno Serj aveva fondato un’azienda di software per la contabilità. Non così artistico come ci aspettavamo.

Sebastian Bach degli SKID ROW: ha fatto il giardiniere. Racconta di esser stato licenziato perchè cantava troppo forte sul lavoro!

Steve Harris degli IRON MAIDEN: prima che gli Iron firmassero per EMI il loro leader e bassista è stato architetto progettista e spazzino.

Tom Araya degli SLAYER: aveva iniziato una carriera come terapista respiratorio. Ve l’aspettavate?

Tom Morello dei RAGE AGAINST THE MACHINE: laureato ad Harvard, quando Tom si trasferì ad Hollywood faticò a trovare lavoro. Dopo aver provato come domestico si mise a fare il ‘ballerino esotico’: la colonna sonora dei suoi strip show era ‘Brick House’ dei The Commodores.

Ville Valo degli HIM: il grande amatore finlandese ha lavorato part time nel sexy shop… del padre.

Ci siamo dimenticati qualcuno o qualcosa?
Volete aggiungere qualche lavoro o aneddoto divertente di cui siete a conoscenza?
Che lavoro fate voi per riuscire a suonare ogni volta che riuscite?
Chi si merita di tornare a lavorare per davvero?
Fatecelo sapere nei commenti!

PROSSIMI CONCERTI

50 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.