MICHAEL JACKSON: omaggio di Sebastian Bach, Geoff Tate e Satriani, parole dure di Gene Simmons

Pubblicato il 29/06/2009

Continua la scia di dichiarazioni rilasciate da star del rock e del metal circa il decesso di Michael Jackson avvenuto lo scorso 25 giugno:

Sebastian Bach (ex-SKID ROW): "Sono molto dispiaciuto per la perdita che ha subito il mio amico Jermaine [fratello di Michael Jackson]. ho vissuto con Jermaine per tre settimane lo scorso anno [durante le registrazioni del programma "Gone Country"] e spesso parlavamo di suo fratello. Mi diceva ‘Se fai del male a mio fratello, è come se lo facessi a me’. Mi dispiace per la famiglia Jackson, perchè purtroppo so fin troppo bene quello che provano".

Geoff Tate (QUEENSRYCHE): "Sono cresciuto ascoltando Michael Jackson, guardando lui e i suoi fratelli in televisione. Ha ispirato la mia generazione con la sua musica e la sua grazia. Era unico e mancherà, ma la sua musica vivrà per sempre".

Steve Vai e Andy Timmons (DANGER DANGER) hanno scelto invece di omaggiare l’artista scomparso riproponendo la celbre "Beat It" in versione strumentale lo scorso 27 giugno in Germania:

 

 

La sera successiva invece al nosto Gods Of Metal 2009 gli SLIPKNOT hanno utilizzato il brano originale come outro della loro performance.

Come in ogni occasione in cui è al centro della scena un personaggio per certi versi controverso, non mancano anche parole più dure. Ecco infatti alcuni estratti del commento che il cantante/bassista dei KISS, Gene Simmons, ha pubblicato sulla sua pagina di Facebook circa la morte di Michael Jackson:

"Il Michael degli ultimi anni era qualcuno che non riconoscevo… che non mi paiceva molto. Quando ci sono coinvolti dei bambini… quando ci sono accuse (molte) di molestie… quando ci sono ammissioni di aver invitato innumerevoli ragazzi giovani a passare i weekend da lui e a volte nel suo letto (cito Michael stesso), vestiti o svestiti… non importa… quando ci sono ricompense da 20 milioni di dollari verso quei ragazzi che lo accusavano… sorge più di un dubbio nella mia mente".  […]  "Che dire di quei bambini che hanno passato le notti nel letto di Michael? (ha ammesso davanti alle telecamere che lo aveva fatto molte volte e che avrebbe continuato a farlo) Devono avere una voce, devono avere la chance di poter dire la loro parola".  […]  "Il mio commento? Lo riconosco e lo rispetto come talento ma il resto è veramente contaminato. E voglio sentire la verità, una volta per tutte".

PROSSIMI CONCERTI

38 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.