OZZY OSBOURNE: Duff McKagan racconta come è nato “Ordinary Man”

Pubblicato il 24/01/2020

Durante una recente intervista rilasciata alla radio americana 95.5 KLOS, il bassista dei GUNS N’ ROSES, Duff McKagan, ha parlato del suo coinvolgimento assieme a Chad Smith dei RED HOT CHILI PEPPERS nella realizzazione di “Ordinary Man“, il nuovo album di OZZY OSBOURNE in uscita il 21 febbraio.

“Avevo tenuto qualche show con Chad Smith in cui facevamo delle cover. Cose come pezzi dei VAN HALEN che suonavamo con Taylor Hawkins alla voce e Mike McCready alla chitarra. Mi ero trovato bene a suonare il basso con un batterista aggressivo come Chad, perchè i nostri stili sono simili e samo una buona sezione ritmica. Poi Andrew Watt [chitarrista e produttore di ‘Ordinary Man’] chiamò. Credo fosse un Sabato e io ero a Los Angeles. Mi disse: ‘Hai qualche giorno libero durante questa settimana? Ho bisogno di comporre un disco di OZZY e abbiamo quattro giorni per farlo’. Quindi ci trovammo allo studio di Andrew e tutto era pronto, compresa la batteria di Chad. E’ stata una cosa del tipo: ‘Chi ha un riff?’. Io, Andrew e Chad non avevamo mai composto assieme ed era facile quindi che la cosa non funzionasse, ma non fu così. Il primo riff che tirammo fuori… con me c’era Mick Bob, il mio tecnico, il quale disse: ‘Lo sai che a OZZY piaciono i THE BEATLES vero? Fate in modo che ci sia qualcosa in stile BEATLES in quello che state componendo’. In soli quattro giorni abbiamo scritto nove pezzi e ‘Ordinary Man‘, la ballad con ELTON JOHN, è uno di essi. […] Alla fine arrivò OZZY e fu contento del materiale. Iniziò a scrivere testi e linee vocali. Andò così. Facemmo tutto con una certa urgenza, in soli quattro giorni… ma venne bene. Il disco è veramente, veramente bello”.

PROSSIMI CONCERTI

0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.