OZZY OSBOURNE: è un mutante

Pubblicato il 14/08/2019

Nel 2010 la società americana Knome prelevò dei campioni di sangue di Ozzy Osbourne per compiere un’analisi sul suo DNA. Lo scopo dello studio era cercare di capire come lo storico frontman dei BLACK SABBATH fosse sopravvissuto a decenni di abusi di alcol e droghe. Le analisi hanno riportato che Ozzy possiede una mutazione nei geni che influiscono sul metabolismo dell’alcol, il che potrebbe spiegare la sua resistenza all’abuso di questa sostanza. Altre variazioni genetiche riscontrate sarebbero invece alla base della sua predisposizione alla dipendenza da alcol e sostanze stupefacenti.

Bill Sullivan, un professore dell’Indiana University School of Medicine, scrive nel suo nuovo libroPleased to Meet Me: Genes, Germs and the Curious Forces that Make Us Who We Are” (National Geographic) che “Ozzy di fatto è un mutante”.

Artista: Black Sabbath | Fotografo: Francesco Castaldo | Data: 13 giugno 2016 | Venue: Arena di Verona | Città: Verona

0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.