OZZY OSBOURNE: il figlio Jack, “Mio padre andrà in pensione entro cinque o dieci anni”

Pubblicato il 20/05/2020

Jack, il figlio di OZZY OSBOURNE, è piuttosto ottimista circa la carriera del settantunenne padre e cantante dei BLACK SABBATH, nonostante i recenti problemi di salute a causa del morbo di Parkinson.

Parlando a Collider del documentario “Biography: The Nine Lives Of Ozzy Osbourne” in uscita nel corso dell’estate, Jack ha affermato:

“In realtà il documentario è frutto di una visione del regista Greg Johnston, uno dei produttori esecutivi di ‘The Osbournes‘. Gli abbiamo chiesto di fare un documentario, dal momento che lui è un grande amante della musica e un fan. Lavoriamo da anni assieme e lui conosce molto bene la nostra famiglia e la carriera di mio padre. E’ stato del tutto ovvio avere lui come regista. Ha fatto un grande lavoro. Per quanto riguarda le tempistiche, erano passati circa 10 anni dall’uscita del precedente documentario. Entro i prossimi cinque o dieci anni mio padre probabilmente andrà in pensione, quindi ho pensato che fosse arrivato il momento giusto per un nuovo documentario”.

Il documentario è stato prodotto da Jack, Ozzy e Sharon Osbourne e conterrà anche interviste a Sharon, Rick Rubin, Ice-T, Marilyn Manson, Rob Zombie, Jonathan Davis e Post Malone.

Artista: Black Sabbath | Fotografo: Francesco Castaldo | Data: 13 giugno 2016 | Venue: Arena di Verona | Città: Verona

PROSSIMI CONCERTI

0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.