POLL 2015: LE CLASSIFICHE DI METALITALIA.COM!

Pubblicato il 06/01/2016

Tutto si potrà dire tranne che il 2015 sia passato senza lasciare traccia, nel mondo del metal: voci di reunion dei Guns N’ Roses (confermate in questi primi giorni dell’anno nuovo), il tour d’addio al mondo della musica dei Motley Crue, il ritorno del Gods Of Metal, la forza di Bruce Dickinson nel combattere un tumore (e come lui tanti altri, come ad esempio Satyr e Tony Iommi) ed il nuovo album degli Iron Maiden. Purtroppo è stato anche l’anno della strage a Le Bataclan, l’anno in cui Lemmy ci ha lasciati dimostrandoci che anche le icone devono morire per essere definitivamente divinizzate (e lo stesso vale per Martin Kearns dei Bolt Thrower, Terry Jones dei Pagan Altar o Scott Weiland…). Ma la musica che tutti loro hanno contribuito a creare e rendere viva, la musica che tutti noi amiamo e di cui viviamo ogni giorno non li dimenticherà ma anzi, andando avanti, troverà il modo di tributar loro tutti gli onori che meritano. Ma fortunatamente il 2015 non ha portato solo dolori, ma anche cose buone: noi di Metalitalia.com ce lo ricorderemo per il sold-out che ci avete regalato nella quarta edizione del nostro festival, le decine di concerti visti e le migliaia (letteralmente) di album ascoltati. Augurandovi un anno migliore, più intenso e ricco di metal in nostra compagnia, noi vi raccontiamo cosa ne pensiamo di questo 2015!

La Redazione di Metalitalia.com

 

Metalitalia.com Festival 2015

Metalitalia.com Festival 2015

 

[learn_more caption=”ALESSANDRO CORNO”]

ALESSANDRO CORNO

alessandro-poll-2015

 

 

  • CHI SIETE?

NOME:

Alessandro Corno

SOPRANNOME:

Metalcorno, Mister, Cóóóóórno!, Bracco e svariati altri

UBICAZIONE:

Usmate Velangeles (MB)

ETA’:

35

  • COSA FATE?

RUOLO NELLA REDAZIONE:

sezione notizie, Metalitalia.com Festival, vari aspetti gestionali/amministrativi del portale e ormai solo quando il tempo lo consente anche recensore

GENERI DI (IN)COMPETENZA:

classic, thrash, power, death metal melodico, hard rock, progressive metal, folk metal, viking/pagan metal

ANNI DI RECLUSIONE NELLA REDAZIONE:

10

  • COSA PORTATE?

I 10 MIGLIORI ALBUM:

01) MOTORHEAD – “Bad Magic” (UDR Music)

02) GHOST – “Meliora” (Spinefarm)

03) W.A.S.P. – Golgotha (Napalm Records)

04) SYMPHONY X – Underworld (Nuclear Blast Records)

05) ULTRA-VIOLENCE – Deflect The Flow (Candlelight Records)

06) POWERWOLF – Blessed & Possessed (Napalm Records)

07) TRIBULATION – The Children of the Night (Century Media Records)

08) VISIGOTH – The Revenant King (Metal Blade Records)

09) ANGRA – Secret Garden (earMusic)

10) IRON MAIDEN – “The Book Of Souls” (Parlophone)

GLI INSALVABILI:

(direi non i peggiori ma quelli che hanno deluso le mie aspettative)

01) GRAVE DIGGER – “Exhumation – The Early Years”

02) HARDCORE SUPERSTAR – “HCSS”

03) VIRGIN STEELE – “Nocturnes Of Hellfire & Damnation”

BAND RIVELAZIONE:

Visigoth

BAND CIOFECA:

Babymetal, un insulto alla musica metal fatto e finito, eppure c’é gente che si caga sta porcata e ci spende pure soldi

MIGLIOR BAND ITALIANA:

Fleshgod Apocalypse.

PEGGIOR BAND ITALIANA:

tutte quelle che si lamentano per questo o quel voto, perché non le chiami al festival, perché non le intervisti ecc. e che, credendosi chissá chi, criticano i vari Lacuna Coil o Rhapsody.

MIGLIOR ARTWORK / PEGGIOR ARTWORK:

Migliore: GHOST – Meliora
Peggiore: METAL ALLEGIANCE – “Metal Allegiance”

MUSICISTA DELL’ANNO (NEL BENE E NEL MALE):

Lemmy, ovviamente

UN DISCO DEL 2014 CHE HAI SENTITO NEL 2015:

EQUILIBRIUM – “Erdentempel”

UN DISCO DEL 2015 CHE NON SENTIRAI NEL 2016:

GRAVE DIGGER – “Exhumation – The Early Years”

I CONCERTI INDIMENTICABILI:

Metalitalia.com Festival 2015 – Live Club, 30 maggio 2015

SAVATAGE/TRANS SIBERIAN ORCHESTRA – Wacken Open Air 2015

Fosch Fest 2015

I CONCERTI DIMENTICABILI:

Uno solo: METALLICA – Summer Arena Assago, 02 giugno 2015. Tra le grandi band, una di quelle dalla performance piú approssimativa. Non valgono piú i 70 euro o piú di biglietto.

  • SI, MA QUANTI SIETE?

VOTO DELLA TUA PRESTAZIONE ANNUALE:

8

METALITALIA.COM FEST 2015 IN TRE PAROLE:

over the top

IL TUO 2015-METALITALIA.COM IN TRE PAROLE:

a tutto gas

  • UN FIORINO.

UN ANEDDOTO:

Nulla in particolare

FILM/SERIE TV DELL’ANNO:

Come serie “Game Of Thrones” e “Banshee”. Non ho ancora visto il nuovo Star Wars

LIBRO DELL’ANNO:

nessuna lettura, purtroppo

PIN-UP DELL’ANNO:

William Crippa

PERSONAGGIO DELL’ANNO:

Lemmy

UN DESIDERIO DA CHIEDERE ALLA FATINA DEL 2016:

giá mi ha dato parecchio nel 2015 rispetto al 2014, vediamo se nel 2016 va ancora meglio

[/learn_more] [learn_more caption=”ANDREA RAFFALDINI”]

ANDREA RAFFALDINI

andrea - poll 2015

  • CHI SIETE?

NOME:

Andrea Raffaldini

SOPRANNOME:

Raffo

UBICAZIONE:

Suzzara (Mn)

ETA’:

38

  • COSA FATE?

RUOLO NELLA REDAZIONE:

Redattore

GENERI DI (IN)COMPETENZA:

classic rock, heavy metal, prog, AOR, thrash, southern, doom, stoner, rock psichedelico…in pratica ascolto di tutto, tranne i generi più estremi tipo grind/brutal death, “post” qualcosa, et similia

ANNI DI RECLUSIONE NELLA REDAZIONE:

quattordici anni abbondanti.

  • COSA PORTATE?

I 10 MIGLIORI ALBUM:

01) CLUTCH – “Psychic Warfare” (Weathermaker Music)

02) ARMORED SAINT – “Win Hands Down” (Metal blade Records)

03) HORISONT – “Odyssey” (Rise Above)

04) WITCHWOOD – “Litanies From The Woods” (Jolly Roger Records)

05) UNCLE ACID & THE DEADBEATS – “The Night Creeper” (Rise Above)

06) SYMPHONY X – “Underworld” (Nuclear Blast)

07) IRON MAIDEN – “The Book Of Souls”(Parlophone Records)

08) GHOST – “Meliora” (Spinefarm)

09) W.A.S.P. – “Golgotha” (Napalm Records)

10) CRADLE OF FILTH – “Hammer Of The Witches” (Nuclear Blast)

GLI INSALVABILI:

01) TARJA TURUNEN – “Ave Maria – En Plen Air” (earMusic)

02) OPERATION: MINDCRIME – “The Key” (Frontiers)

03) WHITESNAKE – “The Purple Album” (Frontiers)

BAND RIVELAZIONE:

sicuramente gli HORISONT, ma un posto d’onore lo assegno ai WITCHWOOD, una grande rivelazione italiana.

BAND CIOFECA:
Operation: Mindcrime (il declino totale di Geoff Tate) e Lindemann, il nulla non si commenta.

MIGLIOR BAND ITALIANA:

WITCHWOOD ed ELDRITCH quest’anno si sono presentati con i due migliori dischi made in Italy dell’anno. In generale sono indeciso, segno che l’Italia ha un sacco di band che spaccano!

PEGGIOR BAND ITALIANA:

Nulla da segnalare.

MIGLIOR ARTWORK / PEGGIOR ARTWORK:

GHOST – “Meliora” / NIK TURNER – “Space Fusion Odyssey”

MUSICISTA DELL’ANNO (NEL BENE E NEL MALE):

la somparsa improvvisa di Lemmy mi ha lasciato senza parole e con una grande tristezza addosso. I Motorhead sono sempre stati una certezza, hanno superato tutte le mode, il grunge, il nu metal, sono sempre stati un faro per i rocker più tradizionali. Come secondo Bruce Dickison, che ha combattuto e sconfitto la malattia senza perdersi d’animo. Non posso, inoltre, non citare gli Eagles Of Death Metal, che loro malgrado si sono trovati nel mezzo di uno degli eventi più efferati e devastanti che siano mai capitati nella storia della nostra società. Infine, Scott Weiland ci ha lasciato, l’unico mio augurio è che, ovunque sia, abbia fatto pace con se stesso e i suoi demoni.

UN DISCO DEL 2014 CHE HAI SENTITO NEL 2015:

EYEHATEGOD – “Eyehategod”, non è mai troppo tardi per recuperare, piano piano ascolto tutto ciò che mi interessa.

UN DISCO DEL 2015 CHE NON SENTIRAI NEL 2016:

sicuramente il disco di Tarja Turunen pieno di inutili Ave Maria, l’ho già sentito abbastanza quest’anno.

I CONCERTI INDIMENTICABILI:

DAVID GILMOUR – Arena di Verona, 14/09/2015

THE WHO – O2 Arena (Londra), 23/03/2015

GOAT – Bronson (Ra), 08/05/2015

HIGH ON FIRE + HYPERWÜLFF – Alchemica (Bo), 25/06/2015

SPIDERGAWD- Roadburn (Tillburg), 09/04/2015

I CONCERTI DIMENTICABILI:

Se li dico, qualcuno mi ammazza :-)

  • SI, MA QUANTI SIETE?

VOTO DELLA TUA PRESTAZIONE ANNUALE:

6,5

METALITALIA.COM FEST 2015 IN TRE PAROLE:

mille mila persone!

IL TUO 2015-METALITALIA.COM IN TRE PAROLE:

tre parole sono poche, non posso che citare l’intervista con STEVE HARRIS, un sogno atteso e coronato dopo quindici anni di (dis)onorata carriera.

  • UN FIORINO.

UN ANEDDOTO:

più che un aneddoto, la piacevole “scoperta” dell’Alcatraz Festival di Kortrijk in Belgio. Un evento curato nei minimi dettagli, con un bill spettacolare e un trattamento degno dei migliori festival Europei. Peccato per la distanza, ma se ci sarà l’occasione tornerò molto volentieri ad una delle prossime edizioni.

FILM/SERIE TV DELL’ANNO:

“Ash vs. The Evil Dead” è la serie più geniale vista da anni a questa parte. Al secondo posto segue la serie “Gotham”.

LIBRO DELL’ANNO:

“Via Crucis” di Gianluigi Nuzzi per il polverone che sta sollevando, ma a parte questo libro, tutte le altre mie letture del 2015 si sono concentrati su libri “vecchi”. Parlando invece di libri inerenti la musica, la palma d’oro di quest’anno va a “Solchi Sperimentali Italia” di Antonello Cresti.

PIN-UP DELL’ANNO:

Lucia Javorcekovà batte tutte!

PERSONAGGIO DELL’ANNO:

quest’anno i veri eroi sono stati le persone normali che hanno dovuto affrontare attentati terroristici, perdere la vita o quella dei propri cari a causa di miserabili assassini finti fanatici religiosi.

UN DESIDERIO DA CHIEDERE ALLA FATINA DEL 2016:

salute, serenità e tanti bei concerti! Ah, se poi bombe, kamikaze e conflitti cessassero, sarei ancora più felice.

[/learn_more] [learn_more caption=”CHIARA FRANCHI”] CHIARA FRANCHI

chiara - poll 2015

  • CHI SIETE?

NOME:

Chiara

COGNOME:

Franchi

SOPRANNOME:

UBICAZIONE:

Profondo Nord Est

ETA’:

28

  • COSA FATE?

RUOLO NELLA REDAZIONE:

redattore

GENERI DI (IN)COMPETENZA:

roba un po’ cagacazza, roba un po’ da tagliarsi le vene, adoratori del Dimonio, cattivo gusto e gossip metallaro

ANNI DI RECLUSIONE NELLA REDAZIONE:

dall’altro ieri (più o meno da ottobre)

  • COSA PORTATE?

I 10 MIGLIORI ALBUM:

01) GHOST – “Meliora” (Spinefarm)

02) BARONESS – “Purple” (Abraxan Hymns)

03) LEPROUS – “The Congregation” (Inside Out)

04) GOD IS AN ASTRONAUT – “Helios | Erebus” (Revive Recording)

05) PANOPTICON -“Autumn Eternal” (Nordvis Production)

06) MGLA – “Exercises in Futility” (Northern Heritage)

07) BELL WITCH – “Four Phantoms” (Profound Lore)

Pochi e in ordine un po’ casuale, perché le classifiche sono una cosa che proprio non so fare.
Andando fuori genere, mi sono piaciuti molto anche i nuovi album di Noel Gallagher, Editors e Florence + The Machine.

GLI INSALVABILI:

Difficile dirlo. Ecco, se proprio devo pronunciarmi, i primi due singoli di “Endless Forms Most Beautiful” dei NIGHTWISH mi hanno fatto passare la voglia di ascoltare tutto l’album.

BAND RIVELAZIONE:

I KVELERTAK. Shame on me per averli scoperti solo adesso.

BAND CIOFECA:

I GUNS N’ROSES. Purtroppo per loro, la credibilità non si compra.

MIGLIOR BAND ITALIANA:

Tutte quelle che si fanno tanto di mazzo per sentirsi dire “Non mi hai portato abbastanza gente nel locale”

PEGGIOR BAND ITALIANA:

Tutte quelle che se la tirano molto per molto poco.

MIGLIOR ARTWORK / PEGGIOR ARTWORK:

Non saprei votare la top cover 2015, ma posso dire che ho trovato quelle di BELL WITCH e GHOST piuttosto eleganti.
Quanto al peggiore, credo i ROYAL HUNT.

MUSICISTA DELL’ANNO (NEL BENE E NEL MALE):

Impossibile non rispondere Lemmy. E poi Bruce Dickinson, perché ha davvero i superpoteri. Ma come fa?

UN DISCO DEL 2014 CHE HAI SENTITO NEL 2015:

“Rave Tapes” dei MOGWAI. E “The Satanist” dei BEHEMOTH, cominciato nelle scorse settimane e ancora da finire. Accidenti a me.

UN DISCO DEL 2015 CHE NON SENTIRAI NEL 2016:

Se dico che non amo gli SLAYER qualcuno in redazione mi uccide. Per cui andrò sul sicuro confermando che io e Matt Tuck (BULLET FOR MY VALENTINE), come coppia, siamo proprio destinati a non funzionare.

I CONCERTI INDIMENTICABILI:

MACHINE HEAD – 3 ottobre 2015, New Age Club, Roncade (TV)

SATYRICON – 18 aprile 2015, Deposito, Pordenone.

SAINT VINCENT – 6 luglio 2015, Abbazia di Sesto al Reghena (PN)

PETER HOOK & THE LIGHTS – 1 agosto 2015, Fiera della Musica, Azzano X (PN)

I CONCERTI DIMENTICABILI:

W.A.S.P. – 5 novembre 2015, Deposito (PN).
Per motivi indipendenti sia dagli W.A.S.P. che dal Deposito (vedi aneddoto).

  • SI, MA QUANTI SIETE?

VOTO DELLA TUA PRESTAZIONE ANNUALE:

s.v.

METALITALIA.COM FEST 2015 IN TRE PAROLE:

Ero. Al. Lavoro.

IL TUO 2015-METALITALIA.COM IN TRE PAROLE:

Tanto, tanto entusiasmo.

  • UN FIORINO.

UN ANEDDOTO:

Tra le mie plurime figuracce, merita una menzione speciale il mio battesimo a Metalitalia.com. Addì 5 novembre parto per fare il report del concerto degli W.A.S.P. a Pordenone, gasatissima per il primo lavoro veramente figo da quando sono in barca. La mia vecchissima Lancia Y mi aveva lasciato a piedi, mio papà era fuori per lavoro con la sua auto e io, contro ogni buonsenso, avevo fatto una cosa che non faccio mai: chiedere in prestito la macchina a un parente.
Visto che la lancetta del carburante indica che l’auto è ormai in riserva, decido di fare i fantomatici “dieci euro” al distributore. Percorsi un paio di chilometri, però, la macchina comincia a fare tiri strani. Rallenta. Rallenta ancora. Si ferma. Si pianta.
Ebbene sì: avevo messo diesel nel benzina.
Non vi dico l’emozione di avvisare il capo.

FILM/SERIE TV DELL’ANNO:

Con giusto qualche anno di ritardo, sono riuscita a vedere tutto “Breaking Bad”.

LIBRO DELL’ANNO:

Più che un libro in particolare, direi due autori: Alice Munro e il Roald Dahl per adulti. Oltre a loro, “Le Memorie Di Adriano”, di Marguerite Yourcenar e “Kafka Sulla Spiaggia” di Haruki Murakami.

PIN-UP DELL’ANNO:

La mia vicina di 94 anni che si cura e tiene botta alle feste molto più di me.

PERSONAGGIO DELL’ANNO:

Non vorrei rispondere Al-Baghdadi, ma temo che dovrò farlo.

UN DESIDERIO DA CHIEDERE ALLA FATINA DEL 2016:

Un po’ di fortuna per il concorso insegnanti.

[/learn_more] [learn_more caption=”DARIO CATTANEO”]

DARIO CATTANEO

dario - poll 2015

  • CHI SIETE?

NOME:

Dario Cattaneo

SOPRANNOME:

Bred

UBICAZIONE:

Lomazzo

ETA’:

work in progress verso i 37

  • COSA FATE?

RUOLO NELLA REDAZIONE:

redattore comune: recensioni (un po’), interviste (meno), report (pochi).

GENERI DI (IN)COMPETENZA:

Metal classico, progressive, power. Ultimamente sono interessato però anche da sonorità più oscure.

ANNI DI RECLUSIONE NELLA REDAZIONE:

Cinque anni fatti a Novembre.

  • COSA PORTATE?

I 10 MIGLIORI ALBUM:

(i primi 3 in ordine, gli altri diciamo a pari merito)

01) MOONSPELL – “Exstinct” (Napalm)

02) ARENA – “The Unquiet Sky” (Varglas)

03) IRON MAIDEN – “The Book Of Souls” (Parlophone)

04) JORN LANDE’S DRACULA – “Swing Of Death” (Frontiers)

05) PERIPHERY – “Juggernaut – Alpha & Omega” (Century Media)

06) SYMPHONY X – “Underworld” (Nuclear Blast)

07) ANGRA – “Secret Garden” (earMusic)

08) KAMELOT – “Haven” (Napalm)

09) ECNEPHIAS – “Ecnephias” (My Kingdom)

10) AURA – “Noise” (SpiderRock Promotion)

Come sempre, rimangono fuori una serie di album molto belli, che però per vari motivi sono appunto esclusi da liste così corte. Ottime infatti le uscite in campo power-progressive, con i recenti lavori di CIRCLE II CIRCLE, PYRAMAZE e BOREALIS a tenere alta la bandiera di un genere che non mi delude mai. E poi i LONELY ROBOT di Mitchell dei miei amatissimi ARENA e il nuovo “Citizen” di BILLY SHERWOOD mi hanno soddisfatto con un paio di ore di progressive rock raffinato e emozionale. Tutto sommato direi che è stato un buon anno.

GLI INSALVABILI:

Di dischi brutti ne ho sentiti, ma sinceramente non provavo particolari attese, quindi non mi interessa elencarli. Che valore può aggiungere dire che non mi sono piaciute le ultime uscite di CORONATUS e BURNING POINT? Tendo piuttosto a segnalare che, per motivi diversi, BLIND GUARDIAN e NIGHTWISH non mi hanno soddisfatto appieno: album belli, per carità, ma in qualche modo o fuori target o sottotono rispetto l’atteso. Sinceramente, trovo più ‘insalvabile’ questo che non un disco brutto di una band di cui mi interessa poco. Anche HOLLOW HAZE mi ha spiazzato: pessima scelta puntare sulla soluzione multi-cantante

BAND RIVELAZIONE:

Jorn’s Lande Dracula è stata la classica sorpresa del tutto inattesa. Forti anche gli Aura, che hanno cambiato genere, e grandi i ritorni di Pyramaze e Borealis.

BAND CIOFECA:

i Coronatus non mi sono mai piaciuti, e il nuovo Huntress mi conferma che sono una band inutile costruita intorno all’immagine forte di una ragazza che sembra essere convinta aver capito solo lei che un immagine provocante vende. Peccato che questo fatto valga sin dai tempi dei nostri antenati.

MIGLIOR BAND ITALIANA:

Aura, Furor Gallico. Grandi gli Ecnephias per il loro ‘rosso’ capolavoro targato 2015.

PEGGIOR BAND ITALIANA:

Non saprei.

MIGLIOR ARTWORK / PEGGIOR ARTWORK:

Miglior artwork: “Haven” dei Kamelot. Mai come stavolta l’immagine rappresenta la fumosa e malinconica eleganza della loro proposta musicale. Peggior artwork: Il nuovo Synphony X è proprio triste. E poi a malincuore: Iron Maiden – “The Book Of Souls”. Il vero Eddie non assomiglia a Balotelli, quella copertina è un insulto, soprattutto nel confronto con il bell’artwork interno e la bellissima confezione.

MUSICISTA DELL’ANNO (NEL BENE E NEL MALE):

Grande Bruce che è scampato al tumore alla lingua. Un plauso a Lemmy per la resistenza e la dedizione alla causa mostrate fino alla (ingiusta) fine, e a tutti i Motley per un addio fenomenale. Infine, un grazie anche a Jon Oliva, che mi ha riportato i Savatage sul palco, anche se solo per una notte.

UN DISCO DEL 2014 CHE HAI SENTITO NEL 2015:

“Hymns For The Broken” degli Evergrey è stato usato come pietra di paragone per tanti disco power-progressive di quest’anno. Ascoltato un numero improponibile di volte.

UN DISCO DEL 2015 CHE NON SENTIRAI NEL 2016:

Quasi tutti, chi ce l’ha il tempo di riascoltare? Scherzi a parte, direi che i Blind non torneranno troppo presto nello stereo. “Beyond The Red Mirror” è fottutamente troppo impegnativo.

I CONCERTI INDIMENTICABILI:

MOTLEY CRUE + ALICE COOPER – Forum Assago, 10 Novembre 2015

SAVATAGE + T.S.O. – Wacken Open Air, 30 Luglio 2015

MOONSPELL + SEPTIC FLESH – Rock And Roll Arena Romagnano Sesia, 22 Marzo 2015

I CONCERTI DIMENTICABILI:

Purtroppo, come evento in generale, il W:O:A mi ha generato più problemi che gioie. Freddo di notte, fango ovunque, scarpe da buttare se non sparite del tutto nella melma. Tre giorni di fatica e sbattimento, purtroppo in misura maggiore rispetto alla gioia e al godimento che alcuni degli show (Savatage, In Flames, Within Temptation) sono riusciti a darmi.

  • SI, MA QUANTI SIETE?

VOTO DELLA TUA PRESTAZIONE ANNUALE:

Ancora una volta, non sufficiente. Mi sono scappati stupidi errori di rilettura assente o non attenta, e il numero totale delle recensioni è di nuovo diminuito. Sono felice però della recensione sul nuovo Iron Maiden, difficile ma secondo me azzeccata.

METALITALIA.COM FEST 2015 IN TRE PAROLE:

Assente. Un’altra. Volta. Ok, forse sono più di tre parole, ma sono due anni che la sfiga sembra volermi impedire di partecipare a questo bellissimo evento. Posso solo fare i complimenti ai miei colleghi per l’ottimo sold-out, che parla da solo.

IL TUO 2015-METALITALIA.COM IN TRE PAROLE:

Con l’arrivo del bambino e i lavori al mio libro di recente pubblicazione sui Savatage, di tempo e di attenzione ce ne è stato poco di entrambi. L’obiettivo è migliorare entro l’anno prossimo. Speriamo.

  • UN FIORINO.

UN ANEDDOTO:

Per darvi un idea di come era la situazione a Wacken, al giorno #3 dovevo intervistare Jon Oliva nel tour-bus dopo la faticosa conferenza stampa del primo pomeriggio. Mentre aspettiamo la navetta che venga a prenderci per portarci all’incontro, compare uno sfigatissimo galoppino della band a piedi che, molto imbarazzato, ci dice che il trasporto si è impantanato (con Oliva sopra!) e che lo precediamo a piedi verso il tour bus. Attraversiamo un fiume di palta (speriamo fosse solo palta) per raggiungere la disastrata zona VIP e lì vediamo Oliva, incazzatissimo scendere da uno dei onnipresenti Artist Shuttle senza parlare con nessuno. Il tipo, sempre più triste, tiene botta e riesce a strapparci una chiacchierata sostitutiva con Paul O’Neill (grazie!!). Al momento di salire sul bus TSO, mi guardo gli stivali ricoperti da uno strato di melma di 5 cm gli chiedo come potremo mai salire sul mezzo senza ridurglielo a un porcile. Lui mi dice che il bus è stato ‘preparato per il nostro arrivo’. Saliamo, e in effetti dei teli di plastica trasparente sono stati stesi dappertutto, modalità scena del crimine, senza lasciare veramente un centimetro scoperto. Veniamo fatti sedere sui sedili più alti, con le scarpe imbrattate a penzoloni. Disagio e imbarazzo a mille: faccio la stessa cosa quando carico il cane di mia suocera in macchina e non voglio che mi sbratti il sedile.

FILM/SERIE TV DELL’ANNO:

“Mad Max – Fury Road”, il film più metallaro dell’anno oppure “The Martian”, un bellissimo film di fantascienza hard come si facevano un tempo. Come programma TV non mi sono perso una puntata di “Ink Master”.

LIBRO DELL’ANNO:

Ho soprattutto riletto libri vecchi, a scopo terapeutico per i miei poveri nervi. Niente libri da segnalare per l’anno in corso, anche se quello di Jeffery Deaver sui serial killer tatuatori mi ha intrattenuto parecchio.

PIN-UP DELL’ANNO:

Oramai i ‘volti’ sono sempre quelli…

PERSONAGGI DELL’ANNO:

Paul O’Neill per una stupenda intervista, Rig per una mano con il libro, i ragazzi della Tsunami Editzioni per dedizione e passione.

UN DESIDERIO DA CHIEDERE ALLA FATINA DEL 2016:

Quest’anno mi ha donato due cose che sognavo da tempo: il mio primo bambino, lo splendido Tommaso, e il mio primo libro monografico. Meglio non sovraccaricare le fate di richieste, altrimenti poi strippano, ma se ci sta spazio, per il 2016, chiederei la possibilità di vedere i Sabbath per la prima (e ultima) volta. Per ora la cosa non sembra affatto realizzabile…

[/learn_more] [learn_more caption=”DAVIDE ROMAGNOLI”]

DAVIDE ROMAGNOLI

davide - poll 2015

  • CHI SIETE?

NOME:

Davide Romagnoli

SOPRANNOME:

UBICAZIONE:

periferia sud Milano

ETA’:

  • COSA FATE?

RUOLO NELLA REDAZIONE:

redattore

GENERI DI (IN)COMPETENZA:

psych, stoner, sludge, experimental, punk, derive elettroniche, post-varie ed eventuali…

ANNI DI RECLUSIONE NELLA REDAZIONE:

quattro

  • COSA PORTATE?

I 10 MIGLIORI ALBUM:

01) KILLING JOKE – “Pylon” (Spinefarm)

02) CHELSEA WOLFE – “Abyss” (Sargent House)

03) BOSSE-DE-NAGE – “All Four” (Profound Lore)

04) SHAPE OF DESPAIR – “Monotony Fields” (Season of Mist)

05) ELDER – “Lore” (Stickman)

06) ANTIMATTER – “The Judas Table” (Prophecy)

07) PRURIENT – “Frozen Niagara Falls” (Profound Lore)

08) OBSEQUIAE – “Aria Of Vernal Tombs” (20 Buck Spin)

09) BELL WITCH – “Four Phantoms” (Profund Lore)

10) REFUSED – “Freedom” (Relapse)

GLI INSALVABILI:

Nulla di particolarmente scandaloso.

BAND RIVELAZIONE:

Mgla

BAND CIOFECA:

i Mustasch che continuano a fare dischi uno dopo l’altro, dove uno registra a Tenerife, l’altro in Svezia e parlano di testosterone.

MIGLIOR BAND ITALIANA:

Storm {O} per le performance. Il progetto Abovethetree & Drum Ensemble Du Beat per la proposta. Per gli album: Grime, Threestepstotheocean, Sunpocrisy, Ufomammut. E Teho Tehardo, che è sempre un grande artista.

PEGGIOR BAND ITALIANA:

MIGLIOR ARTWORK / PEGGIOR ARTWORK:

tra i peggiori sono in lizza SUNN O))) e ANTIMATTER; di particolarmente significativo in positivo non mi viene in mente nulla.

MUSICISTA DELL’ANNO (NEL BENE E NEL MALE):

UN DISCO DEL 2014 CHE HAI SENTITO NEL 2015:

YOB – “Clearing The Path To Ascend” (Neurot)

UN DISCO DEL 2015 CHE NON SENTIRAI NEL 2016:

I CONCERTI INDIMENTICABILI:

COLOUR HAZE / RADIO MOSCOW – Lo-Fi Milano, 10/03/15

GREENLEAF / MIDNIGHT GHOST TRAIN – Lo-fi Milano, 01/03/15

REFUSED – Live Club, Trezzo D’adda, 16/10/15

I CONCERTI DIMENTICABILI:
MARILYN MANSON – Alcatraz, Milano, 17/06/15

  • SI, MA QUANTI SIETE?

VOTO DELLA TUA PRESTAZIONE ANNUALE:

buono, tutto sommato

METALITALIA.COM FEST 2015 IN TRE PAROLE:

tanta bella gente

IL TUO 2015-METALITALIA.COM IN TRE PAROLE:

tanti bei dischi

  • UN FIORINO.

UN ANEDDOTO:

vedere chiudere il mi(s)tico ed intimo art pub milanese intriso di avanguardia notturna underground, chiamato Moonshine, e vedere ora una macelleria, di cui preferisco non specificare la provenienza etnica.

FILM/SERIE TV DELL’ANNO:

“Anomalisa” di Charlie Kaufman

LIBRO DELL’ANNO:

“The Familiar”, M. Danielewski

PIN-UP DELL’ANNO:

40 anni di Milla Jovovich

PERSONAGGIO DELL’ANNO:

Putin

UN DESIDERIO DA CHIEDERE ALLA FATINA DEL 2016:

Delucidazioni su alcune questioni critiche economiche e socio-politiche. Lei che ne sa.

[/learn_more] [learn_more caption=”EDOARDO DE NARDI”]

EDOARDO DE NARDI

edoardo de nardi-poll 2014

  • CHI SIETE?

NOME:

Edoardo De Nardi
SOPRANNOME:

“…”

UBICAZIONE:

Firenze

ETA’:

25

  • COSA FATE?

RUOLO NELLA REDAZIONE:

Redattore

GENERI DI (IN)COMPETENZA:

Black Metal, Death Metal, Extreme Metal in generale

ANNI DI RECLUSIONE NELLA REDAZIONE:

2

  • COSA PORTATE?

I 10 MIGLIORI ALBUM:

01) KARYN CRISIS’ GOSPEL OF THE WITCHES – “Salem’s Wounds” (Century Media Records)

02) ARCHGOAT – “The Apocalyptic Triumphator” (Debemur Morti Productions)

03) MISþYRMING – “Söngvar elds og óreiðu” (Terratur Possessions)

04) ADVERSARIAL – “Death, Endless Nothing And The Black Knife Of Nihilism” (Dark Descent Records)

05) KILLING JOKE – “Pylon” (Spinefarm Records)

06) DØDHEIMSGARD – “A Umbra Omega” (Peaceville Records)

07) ABHORRENT – “Intransigence” (Willowtip Records)

08) REVENGE – “Behold.Total.Rejection” (Season Of Mist)

09) PUTRIDITY – “Ignominious Atonement” (Willowtip Records)

10) TRIBULATION – “The Children Of The Night” (Century Media Records)

GLI INSALVABILI:

01) ENZO AND THE GLORY ENSEMBLE – “In The Name Of The Father” (Underground Symphony)

02) MYRKUR – “M” (Relapse Records)

03) POPE FRANCIS – “Wake Up!”

BAND RIVELAZIONE:

MISÞYRMING

BAND CIOFECA:

MYRKUR

MIGLIOR BAND ITALIANA:

PUTRIDITY

PEGGIOR BAND ITALIANA:

MEMBRANCE

MIGLIOR ARTWORK / PEGGIOR ARTWORK:

The Best: BELL WITCH – “Four Phantoms” The Worst: qualsiasi band -core con copertina monocromatica e solo iniziale della band davanti!!

MUSICISTA DELL’ANNO (NEL BENE E NEL MALE):

Nel bene: DAVIDE TISO, perché dopo aver fatto armi e bagagli per gli U.S.A. e messo fine agli EPHEL DUATH, ha coronato nel migliore dei modi la sua fecondissima unione, privata e professionale, con KARYN CRISIS, sfornando l’album dell’anno.
Nel male: TARJA TURUNEN, perchè l’“Ave Maria” da una ex-cantante “metal” proprio no…
Al di là del bene ed il male: IAN “LEMMY” KILMISTER

UN DISCO DEL 2014 CHE HAI SENTITO NEL 2015:

SINMARA – “Aphotic Womb”

UN DISCO DEL 2015 CHE NON SENTIRAI NEL 2016:

IRON MAIDEN – “The Book Of Souls”

I CONCERTI INDIMENTICABILI:
DEATHCRUSHER TOUR (Carcass/Obituary/Napalm Death/Voivod/Herod) @ Estragon, Bologna, 17/11/2015

PORTAL + IMPETUOUS RITUAL + CHAOS ECHOES + BLASPHEMOUS NOISE TORMENT @ Titty Twister, 04/06/2015

I CONCERTI DIMENTICABILI:

EAGLES OF DEATH METAL @ Bataclan, Parigi, 13/11/2015

SATYRICON @ Fosch Fest, 09/08/2015

  • SI, MA QUANTI SIETE?

VOTO DELLA TUA PRESTAZIONE ANNUALE:

6.5

METALITALIA.COM FEST 2015 IN TRE PAROLE:

Mancavo, P***o D*o

IL TUO 2015-METALITALIA.COM IN TRE PAROLE:

Intenso, Gratificante, Migliorabile

  • UN FIORINO.

UN ANEDDOTO:

Il momento metallico indimenticabile quest’anno riguarda DAVE LOMBARDO in occasione della mia intervista face-to-face con lui e gli altri ragazzi dei PHILM: Dave si dimostra un pelo suscettibile ed incazzoso sin dall’inizio, ma progredendo nelle domande inizia ad interessarsi ai contenuti dell’intervista, concedendomi piena attenzione. L’intervista è quasi finita, siamo alle ultime domande di “gossip”, momento in cui chiedo al batterista un breve commento sull’ultimo, recente “Repentless” degli SLAYER: la domanda è fulminante, e Lombardo sembra irrigidirsi vistosamente: dopo DUE interminabili minuti di orologio di assoluto silenzio, inizia infatti a disinteressarsi palesemente, mostrandomi foto dal suo smartphone della moglie, dei fans, delle date dei giorni precedenti, ignorando completamente la risposta! Sembra essersi dimenticato completamente della mia domanda, se non fosse che all’improvviso, il batterista fa partire dal cellulare il suono campionato di una scoreggia infinita, che termina con il rumore di “altre sostanze” sprofondare nel W.C.: una risposta senza parole, ma chiara come poche altre!!

FILM/SERIE TV DELL’ANNO:

Ne vedo pochi, e quasi tutti vecchi..

LIBRO DELL’ANNO:

Ne leggo parecchi, ma quasi tutti vecchi…

PIN-UP DELL’ANNO:

MARIE SCHNEIDER

PERSONAGGIO DELL’ANNO:

IAN “LEMMY” KILMISTER

UN DESIDERIO DA CHIEDERE ALLA FATINA DEL 2016:

Riuscire a prolungare anche per il 2016 questo effimero momento di quiete conquistato nel 2015.

[/learn_more] [learn_more caption=”ELIO FERRARA”]

ELIO FERRARA

elio - poll 2015

  • CHI SIETE?

NOME:

Elio Ferrara

SOPRANNOME:

HolyDiver o semplicemente Holy

UBICAZIONE:

Mascalucia (CT)

ETA’:

39

  • COSA FATE?

RUOLO NELLA REDAZIONE:

redattore

GENERI DI (IN)COMPETENZA:

prog, heavy, power, thrash, gothic, melodic death, hard rock

ANNI DI RECLUSIONE NELLA REDAZIONE:

6 mesi

  • COSA PORTATE?

I 10 MIGLIORI ALBUM:

01) STEVE ROTHERY – “The Ghost Of Pripyat” (Inside Out)

02) THE NEAL MORSE BAND – “The Grand Experiment” (Inside Out)

03) UFO – “A Conspiracy Of Stars” (Steamhammer/SPV)

04) ULI JON ROTH – “Scorpions Revisited” (UDR Music)

05) STEEL RAISER – “Unstoppable” (Iron Shield Records)

06) STEVE HACKETT – “Wolflight” (Inside Out)

07) PHANTASMA – “The Deviant Heart” (Napalm Records)

08) ELDRITCH – “Underlying Issues” (Scarlet Records)

09) MESSENGER – “Starwolf Pt.2 – Novastorm” (Massacre Records)

10) EVERSIN – “Trinity: The Annihilation” (My Kingdom Music)

Parimenti meritevoli anche altri dischi, tra cui cito quelli di Iron Maiden, Blind Guardian,
W.A.S.P., Last Frontier, Disease, Maya, Aura, Teramaze, Beardfish, Mystery, Spock’s Beard
e Darktribe.

GLI INSALVABILI:

BAND RIVELAZIONE:

Maya

BAND CIOFECA:

Preferisco non infierire

MIGLIOR BAND ITALIANA:

Eldritch

PEGGIOR BAND ITALIANA:

MIGLIOR ARTWORK / PEGGIOR ARTWORK:

Diverse buone copertine ma non me ne viene in mente una che spicchi in modo particolare. Tra le peggiori direi quelli di Phantasma e Chastain, anche se sempre meglio della copertina tutta bianca di Donnie Vie.

MUSICISTA DELL’ANNO (NEL BENE E NEL MALE):

Lemmy

UN DISCO DEL 2014 CHE HAI SENTITO NEL 2015:
BRIMSTONE – “Mannsverk” (Karisma Records)

UN DISCO DEL 2015 CHE NON SENTIRAI NEL 2016:

TAD MOROSE – “St.Demonius” (Despotz records)

I CONCERTI INDIMENTICABILI:

Quest’anno ho visto ben poco e di questo poco nulla di indimenticabile

I CONCERTI DIMENTICABILI:

Vale come per gli indimenticabili

  • SI, MA QUANTI SIETE?

VOTO DELLA TUA PRESTAZIONE ANNUALE:

Considerato che sono arrivato da pochi mesi, direi che un bel 7,5 ci può stare tutto.

METALITALIA.COM FEST 2015 IN TRE PAROLE:

IL TUO 2015-METALITALIA.COM IN TRE PAROLE:

Ascoltare, scrivere, intervistare

  • UN FIORINO.

UN ANEDDOTO:

Provo ad entrare nella redazione di Metalitalia da circa quindici anni. Dopo diversi tentativi, nel corso degli anni, pur di raggiungere lo scopo, ho provato persino a farmi raccomandare: si sono spesi per me buoni amici come Dave Mustaine, John Petrucci, Steve Harris, Jon Oliva, Tony Iommi e tanti altri, ma niente da fare….solo un intervento congiunto di Tarja Turunen e Anette Olzon, con il supporto di Capri e Charlotte Wessels, a quanto pare tutte parecchio influenti su alcuni membri della redazione, è stato risolutivo per il mio ingresso quest’anno (lol, ovviamente è tutto o quasi inventato).

FILM/SERIE TV DELL’ANNO:

Film dell’anno, anche se al momento in cui scrivo non l’ho ancora visto, inevitabilmente il nuovo della saga di Star Wars. Serie TV ne ho viste poche, tra cui “Gotham” che non mi è sembrata poi tanto male.

LIBRO DELL’ANNO:

Dario Cattaneo – “Dietro il sipario” (Tsunami edizioni).

PIN-UP DELL’ANNO:

Elle Matthews

PERSONAGGIO DELL’ANNO:

Flavia Pennetta

UN DESIDERIO DA CHIEDERE ALLA FATINA DEL 2016:

Mercati in crescita e meno volatilità

[/learn_more] [learn_more caption=”EMILIO CORTESE”] EMILIO CORTESE

emilio - poll 2015

  • CHI SIETE?

NOME:

Emilio Cortese

SOPRANNOME:

Appo, anche se ultimamente, da quando ho cambiato la foto profilo di Facebook (una roba che succede tipo ogni cinquantasei ere geologiche), mi chiamano Kirk Hammett. Il prossimo passo sarà Devin Townsend?

 

UBICAZIONE:

Mutina.

 

ETA’:

15. Portati male, lo so, però vissuti intensamente.

  • COSA FATE?

RUOLO NELLA REDAZIONE:

Passo le mie giornate a leggere le mail e fissare fuori dalla finestra, e poi sono un grande appassionato dei cantieri, presente colui che si piazza davanti ai lavori in corso con le mani dietro alla schiena criticando l’operato degli operai? Ecco, quello. Poi vabbè sono anche un umile redattore, ma quello solo nel tempo che mi rimane.

 

GENERI DI (IN)COMPETENZA:

Ormai seguo davvero un po’ di tutto, diciamo che non saranno mai di mia competenza epic, power, heavy classico e via dicendo.

 

ANNI DI RECLUSIONE NELLA REDAZIONE:

Ormai sono un po’, dice che quando arrivo in doppia cifra mi mandano una torta, speriamo sia vero!

  • COSA PORTATE?

I 10 MIGLIORI ALBUM:

MIDNIGHT ODYSSEY – “Shards Of Silver Fade” (I Voidhanger Records)

SHAPE OF DESPAIR – “MonotonyFields” (Season Of Mist)

LEPROUS – “The Congregation” (Inside Out)

THY CATAFALQUE – “Sgùrr” (Season Of Mist)

TORCHE – “Restarter” ( Relapse Records )

CALIGULA’S HORSE – “Bloom” (Inside Out)

CALLISTO – “Secret Youth” (Svart Records)

ENSLAVED – “In Times” (Nuclear Blast)

BETWEEN THE BURIED AND ME – “Coma Ecliptic” (Metal Blade)

BYZANTINE – “To Release Is To Resolve” (Autoproduzione)

 

GLI INSALVABILI:

La mia politica per gli insalvabili è: se si tratta di underground non infierisco più di quanto non abbia già fatto in sede di recensione; se si tratta di nomi grossi e i miei colleghi ne sconsigliano l’ascolto mi dedico ad altri ascolti edificanti come “La Raccolta Delle Canzoni Dello Zecchino D’oro”.

 

BAND RIVELAZIONE:

Midnight Odyssey, Torche, Caligula’s Horse. Personalmente poi non mi aspettavo assolutamente nulla dai Bullet For My Valentine e invece il loro album mi ha divertito (sono pronto al lancio dei pomodori e delle uova avariate).

 

BAND CIOFECA:

Lindemann, l’inutilità fatta a progetto.

 

MIGLIOR BAND ITALIANA:

Forgotten Tomb, Sadist, Sunpocrisy, Airlines Of Terror, Bleed Someone Dry e tante altre che mi sto dimenticando

 

PEGGIOR BAND ITALIANA:

Per decenza preferisco non parlare.

MIGLIOR ARTWORK / PEGGIOR ARTWORK:

Migliori: Torche e Baroness, e in generale qualsiasi cosa partorita dalla nostra Sara Sostini. Se mai dovessi aver bisogno di farmi disegnare la copertina di un disco lo farei fare a lei. Per il momento però mi potrebbe giusto disegnare la copertina per l’album dei ricordi della prima guerra mondiale.
Peggiore: tanti, sinceramente non amo stronzate come triangoli e occhi a cazzo di cane che si vedono nell’80% degli artwork di oggi, dunque non c’è che l’imbarazzo della scelta.

MUSICISTA DELL’ANNO (NEL BENE E NEL MALE):

Lemmy, non c’è bisogno di spiegare il perché.

UN DISCO DEL 2014 CHE HAI SENTITO NEL 2015:

Ho sentito tantissime cose non uscite nel 2015 ma relativamente poche del 2014. Direi che quelli che mi sono rimasti più in mente siano stati “Citadel” dei Ne Obliviscaris, l’omonimo degli Eyehategod e “Aeon Unveils The Thrones Of Decay” dei Downfall Of Gaia.

UN DISCO DEL 2015 CHE NON SENTIRAI NEL 2016:

L’ultimo Fear Factory, ma non per cattiveria ma perché non credo che ci arriverei in fondo e l’ultimo Refused perché ho deciso così. In compenso nel 2016 avrò tante cose del 2015 da sentire, tipo “Purple” dei Baroness.

I CONCERTI INDIMENTICABILI:

WEEDEATER – Freakout, 17/06/15
ALTAR OF PLAGUES – Freakout, 31/03/15

I CONCERTI DIMENTICABILI:

Nulla da segnalare, purtroppo ne ho visti pochi ma quei pochi son stati tutti meritevoli, a parte qualche gruppo spalla sconosciuto.

  • SI, MA QUANTI SIETE?

VOTO DELLA TUA PRESTAZIONE ANNUALE:

Come al solito lascio agli altri la valutazione. Ovviamente da parte mia c’è sempre il massimo della passione e tutto l’impegno possibile, compatibilmente con una vita da padre noché futuro marito, che lavora e ascolta musica mentre porta fuori il cane e scrive le frasi che metterà nelle recensioni appuntandole sullo smartphone.

METALITALIA.COM FEST 2015 IN TRE PAROLE:

Purtroppo non partecipai. Sono tre parole, sono tristi, ma tant’è.

IL TUO 2015-METALITALIA.COM IN TRE PAROLE:

 

  • UN FIORINO.

UN ANEDDOTO:

Il mio figlioletto di tre anni un giorno si recò dalla mia collezione di CD, e dopo un’analisi accurata di alcuni titoli e copertine esclamò: “Papi, io voglio sentire il fuoco!”, e estrasse il primo omonimo dei The Haunted. Lo ascoltammo insieme con molta soddisfazione per entrambi, e poco tempo dopo la recensione di quel disco finì dritta dritta tra I Bellissimi.

FILM/SERIE TV DELL’ANNO:

Sono entrato nel loop di Walking Dead e non ci salto più fuori!

LIBRO DELL’ANNO:

Come sempre tantissimi e, come sempre, molti pochi del 2015. Comunque Irvine Welsh con “Godetevi La Corsa” è tornato su livelli insperati.

PIN-UP DELL’ANNO:

La mia futura moglie, senza ombra di dubbio, come da parecchi anni a questa parte!

PERSONAGGIO DELL’ANNO:

La strana coppia Pinolo (il mio cane, canissimo) e Diego (il mio pestifero e adorabile figlioletto)

UN DESIDERIO DA CHIEDERE ALLA FATINA DEL 2016:

Ehm, fatina, io capisco di essere ripetitivo… però cazzo pure te, tutti gli anni ti chiedo la stessa cosa, a un certo punto che ti costa? Fammele ste giornate da 36 ore, almeno proviamo, no?

[/learn_more] [learn_more caption=”ENRICO DAL BONI”]

ENRICO DAL BONI

enrico - poll 2015

  • CHI SIETE?

NOME:

Enrico Dal Boni

UBICAZIONE:

Veneto

ETA’:

  • COSA FATE?

RUOLO NELLA REDAZIONE:

foto e news

GENERI DI (IN)COMPETENZA:

tutti e nessuno

ANNI DI RECLUSIONE NELLA REDAZIONE:

dal 6 settembre 2009

  • COSA PORTATE?

I 10 MIGLIORI ALBUM:

01) BLIND GUARDIAN – “Beyond The Red Mirror” (Nuclear Blast)

02) THE GENTLE STORM – “The Diary” (InsideOut Music)

03) FEAR FACTORY – “Genexus” (Nuclear Blast)

04) MY DYING BRIDE – “Feel The Misery” (Etichetta)

05) PARADISE LOST – “The Plague Within” (Century Media)

05) NAPALM DEATH – “Apex Predator – Easy Meat” (Century Media)

06) ENSLAVED – “In Times” (Nuclear Blast)

08) AMORPHIS- “Under The Red Cloud” (Nuclear Blast)

09) SLAYER – “Repentless” (Nuclear Blast)

10) IRON MAIDEN- “The Book Of Souls” (Parlophone)

GLI INSALVABILI:

01) SLAYER – “Repentless” (Nuclear Blast)

02) IRON MAIDEN- “The Book Of Souls” (Parlophone)

BAND RIVELAZIONE:

HYPERWULFF

BAND CIOFECA:

per fortuna le dimentico

MIGLIOR BAND ITALIANA:

FOLKSTONE

PEGGIOR BAND ITALIANA:

per fortuna le dimentico

MUSICISTA DELL’ANNO (NEL BENE E NEL MALE):

Lemmy Kilmister

UN DISCO DEL 2014 CHE HAI SENTITO NEL 2015:

TRIPTYKON – “Melana Chasmata”

UN DISCO DEL 2015 CHE NON SENTIRAI NEL 2016:

per fortuna li dimentico

I CONCERTI INDIMENTICABILI:
ANNEKE VAN GIERSBERGEN – Bologna, 26 febbraio
BLIND GUARDIAN – Milano, 5 maggio

I CONCERTI DIMENTICABILI:
SONATA ARCTICA – Bologna, 11 maggio
VISION DIVINE – Albignasego (PD), 20 febbraio

  • SI, MA QUANTI SIETE?

VOTO DELLA TUA PRESTAZIONE ANNUALE:

ammille as usual

METALITALIA.COM FEST 2015 IN TRE PAROLE:

purtroppo non c’ero…

IL TUO 2015-METALITALIA.COM IN TRE PAROLE:

sempre di più

  • UN FIORINO.

UN ANEDDOTO:

“ma questi han fatto solo The Fire on Guardian” citazione riportata da un concerto degli EUROPE

FILM/SERIE TV DELL’ANNO:

Top Coppers

LIBRO DELL’ANNO:

Douglas Adams – “Doctor Who – la città della morte”

PIN-UP DELL’ANNO:

Lucy Liu

PERSONAGGIO DELL’ANNO:

Putin (nel bene e nel male)

UN DESIDERIO DA CHIEDERE ALLA FATINA DEL 2016:

se li dici i desideri non si avverano
[/learn_more] [learn_more caption=”GENNARO DILEO”]

GENNARO DILEO

gennaro - poll 2015

  • CHI SIETE?

NOME:

Gennaro Dileo

SOPRANNOME:

Jen

UBICAZIONE:

Roncadelle (BS)

ETA’:

34

  • COSA FATE?

RUOLO NELLA REDAZIONE:

Redattore, coordinatore sezione Demo, immarcescibile capro espiatorio.

GENERI DI (IN)COMPETENZA:

Hard rock, heavy metal, AOR, classic rock, prog (preferibilmente rock), thrash metal.

ANNI DI RECLUSIONE NELLA REDAZIONE:

Quasi 13.

  • COSA PORTATE?

I 10 MIGLIORI ALBUM:
01) HORISONT – “Odyssey” (Rise Above)

02) ARMORED SAINT – “Win Hands Down” (Metal Blade)

03) STEVE HACKETT – “Wolflight” (Inside Out)

04) KADAVAR – “Berlin” (Nuclear Blast)

05) MIKE TRAMP – “Nomad” (Target)

06) IRON MAIDEN – “The Book Of Souls” (Parlophone)

07) STRYPER – “Fallen” (Frontiers)

08) SATAN – “Atom By Atom” (Listenable)

09) BLACK STAR RIDERS – “The Killer Instinct” (Nuclear Blast)

10) PERMIAN INCIDENT – “Songs Of Solitude & Sorrow” (Autoproduzione)

GLI INSALVABILI:

BAND RIVELAZIONE:

HORISONT.

BAND CIOFECA:

Le dimentico tutte in fretta, per fortuna.

MIGLIOR BAND ITALIANA:

EMBRYO.

PEGGIOR BAND ITALIANA:

Tutte quelle che si ostinano a cantare in inglese con una pessima dizione. E ce ne sono tante, troppe.

MIGLIOR ARTWORK / PEGGIOR ARTWORK:

MUSICISTA DELL’ANNO (NEL BENE E NEL MALE):

Bruce Dickinson, a suo modo un eroe. Lemmy per la sua tenacia.

UN DISCO DEL 2014 CHE HAI SENTITO NEL 2015:

UN DISCO DEL 2015 CHE NON SENTIRAI NEL 2016:

I CONCERTI INDIMENTICABILI:

FRONTIERS ROCK FESTIVAL – Live Music Club, 11/04/2015 – 12/04/2015

METALITALIA.COM FESTIVAL – Live Music Club, 30/05/2015

LOUDNESS – Colony Club, 22/07/2015

I CONCERTI DIMENTICABILI:

  • SI, MA QUANTI SIETE?

VOTO DELLA TUA PRESTAZIONE ANNUALE:

7,5. Mai accontentarsi.

METALITALIA.COM FEST 2015 IN TRE PAROLE:

Sold ‘fucking’ Out.

IL TUO 2015-METALITALIA.COM IN TRE PAROLE:

Scrivere, scrivere, scrivere.

  • UN FIORINO.

UN ANEDDOTO:

Jim Peterik dei Survivor mi ha servito la pizza al Frontiers Rock Festival. Può bastare?

FILM/SERIE TV DELL’ANNO:

Miami Vice. Ops, sono fermo al 1986, pazienza.

LIBRO DELL’ANNO:

PIN-UP DELL’ANNO:

PERSONAGGIO DELL’ANNO:

Ted Poley dei Danger Danger, in qualità di orsetto abbraccia tutti al Frontiers Rock Festival.

UN DESIDERIO DA CHIEDERE ALLA FATINA DEL 2016:

Più soldi da spendere in dischi ed una lunga vacanza in qualche isola sperduta.

[/learn_more] [learn_more caption=”GIACOMO SLONGO”]

giacomo - poll 2015

GIACOMO SLONGO

  • CHI SIETE?

NOME:

Giacomo Slongo

SOPRANNOME:

Jack, Slong, Giacob

UBICAZIONE:

Varese

ETA’:

24

  • COSA FATE?

RUOLO NELLA REDAZIONE:
Redattore

GENERI DI (IN)COMPETENZA:
Death, black, grind

ANNI DI RECLUSIONE NELLA REDAZIONE:
3

  • COSA PORTATE?

I 10 MIGLIORI ALBUM:
01) ABYSSAL – “Antikatastaseis” (Profound Lore)

02) MGLA – “Exercises In Futility” (Northern Heritage)

03) SULPHUR AEON – “Gateways To The Antisphere” (Vàn Records)

04) ARCHIVIST – “Archivist” (Alerta Antifascista)

05) CLOUD RAT – “Qliphot” (Autoproduzione)

06) HORRENDOUS – “Anareta” (Dark Descent)

07) MACABRE OMEN – “Gods Of War – At War” (Vàn Records)

08) DEMIURGON – “Above The Unworthy” (Ungodly Ruins Prod.)

09) CATTLE DECAPITATION – “The Anthropocene Extinction” (Metal Blade)

10) MARDUK – “Frontschwein” (Century Media)

GLI INSALVABILI:

Non mi viene in mente nulla di così tragico.

BAND RIVELAZIONE:

ABHORRENT, ARCHIVIST, CLOUD RAT, DEMIURGON, HEAVING EARTH, MACABRE OMEN

BAND CIOFECA:

Stesso discorso degli insalvabili.

MIGLIOR BAND ITALIANA:
DEMIURGON, POSTVORTA

PEGGIOR BAND ITALIANA:
Stesso discorso degli insalvabili e della band ciofeca.

MIGLIOR ARTWORK / PEGGIOR ARTWORK:
I migliori, in ordine sparso:

MGLA – “Exercises In Futility”

SULPHUR AEON – “Gateways To The Antisphere”

ARCHIVIST – “Archivist”

HORRENDOUS – “Anareta”

DEMIURGON – “Above The Unworthy”

CATTLE DECAPITATION – “The Anthropocene Extinction”

CRUCIAMENTUM – “Charnel Passages”

FIRESPAWN – “Shadow Realms”

MUSICISTA DELL’ANNO (NEL BENE E NEL MALE):

Abbath

UN DISCO DEL 2014 CHE HAI SENTITO NEL 2015:

EMPTINESS – “Nothing But The Whole” (Dark Descent)

UN DISCO DEL 2015 CHE NON SENTIRAI NEL 2016:

Ve lo saprò dire nel 2016.

I CONCERTI INDIMENTICABILI:

Bolzer + Ascension + Vassafor + Dysangelium @ Colony Club, Brescia

Drowned + Ravencult + Ekpyrosis @ Blue Rose Saloon, Bresso (MI)

Wolf Throne Support Festival @ Glazart, Parigi

Behemoth + Bolzer + Thaw @ Rock’n’Roll Arena, Romagnano Sesia (NO)

Metalitalia.com Festival @ Live Club, Trezzo sull’Adda (MI)

Claudio Simonetti’s Goblin @ Circolo Magnolia, Segrate (MI)

Fosch Fest 2015 (2° giorno) @ Area Feste Bagnatica, Bagnatica (BG)

Navajo Calling Festival @ Agriturismo Fattoria Rio Dell’Acqua, Noceto (PR)

I CONCERTI DIMENTICABILI:

Melechesh + Keep Of Kalessin @ Cerbero Club, Rozzano (MI) (escludo i Tribulation)

  • SI, MA QUANTI SIETE?

VOTO DELLA TUA PRESTAZIONE ANNUALE:

6,5

METALITALIA.COM FEST 2015 IN TRE PAROLE:

Il migliore di sempre. Sono quattro.

IL TUO 2015-METALITALIA.COM IN TRE PAROLE:

Dedizione, passione, qualche scivolone.

  • UN FIORINO.

UN ANEDDOTO:

La mia laurea.

FILM/SERIE TV DELL’ANNO:

Mad Max – Fury Road

Foxcatcher

Sicario

Suburra

LIBRO DELL’ANNO:

Passo.

PIN-UP DELL’ANNO:

Eva Green

PERSONAGGIO DELL’ANNO:

William Friedkin

UN DESIDERIO DA CHIEDERE ALLA FATINA DEL 2016:

Passo.

[/learn_more] [learn_more caption=”GIOVANNI MASCHERPA”]

GIOVANNI MASCHERPA

giovanni - poll 2015

  • CHI SIETE?

NOME:

Giovanni Mascherpa

SOPRANNOME:

Mesk, Mask

UBICAZIONE:

Pavia come sede principale, quella più nobile dei fine settimana è una splendida cascina posta tra le risaie della Lomellina.

ETA’:

32

  • COSA FATE?

RUOLO NELLA REDAZIONE:

Redattore e vice-responsabile del calendario eventi.

GENERI DI (IN)COMPETENZA:

Parecchi: principalmente il metal estremo sia classico che sperimentale, con particolare devozione per tutto quanto gravita attorno al doom. Segue il metal classico vecchia maniera, con una certa fascinazione per il progressive meno convenzionale, e il thrash, possibilmente tecnico e melodico.

ANNI DI RECLUSIONE NELLA REDAZIONE:

Sono giunto al mio secondo anno di militanza redazionale.

  • COSA PORTATE?

I 10 MIGLIORI ALBUM:

01) WITH THE DEAD – “With The Dead” (Rise Above)

02) ARMORED SAINT – “Win Hands Down” (Metal Blade)

03) TYRANNY – “Aeons In Tectonic Interment” (Dark Descent)

04) DALKHU – “Descend… Into Nothingness” (Satanath/Iron Bonehead)

05) REVERIE – “Bliss” (Invictus)

06) DEATH KARMA – “The History Of Death & Burial Rituals” (Iron Bonehead)

07) SKEPTICISM – “Ordeal” (Svart)

08) ÆVANGELIST – “Enthrall To The Void Of Bliss” (20 Buck Spin)

09) BLACK OATH – “To Below And Beyond” (Terror From Hell/Doomentia)

10) RIVERSIDE – “LOVE, FEAR AND THE TIME MACHINE” (Inside Out)

Ne cito altri cinque al livello di quelli in Top-Ten: THORNESBREED – “GTRD” (Art Of Propaganda), IZAH – “Sistere” (Nordvis), GHOST BATH – “Moonlover” (Northern Silence), LEPROUS – “The Congregation” (Inside Out, 2015), MY DYING BRIDE – “Feel The Misery” (Peaceville).

GLI INSALVABILI:
Fortunatamente non ho ascoltato nulla di veramente orrido. Mi sarei aspettato qualcosa di più da questi qui (tutti ampiament sopra la sufficienza, tanto per chiarire):

01) QUEENSRŸCHE – “Condition Hüman” (Century Media)

02) POWERMAD – “Infinite” (Autoprodotto)

03) MYRKUR – “M” (Relapse)

BAND RIVELAZIONE:

Tante. Ma tante, tante, tante. Enumeriamone qualcuna: DALKHU, REVERIE, VOLAHN, THORNESBREED, ANTAGONISTE, SUN WORSHIP, DEATH KARMA, CROWN, MISÞYRMING, CALIGULA’S HORSE, VYRE, (DOLCH), ULTRA-VIOLENCE, LYCHGATE, INCULTER, THESE HANDS CONSPIRE, OUR SURVIVAL DEPENDS ON US, BIRDS IN ROW, HORISONT, IZAH.

BAND CIOFECA:

PERIPHERY per distacco su qualsiasi altra cosa abbia sentito quest’anno su disco e dal vivo.

MIGLIOR BAND ITALIANA:

BLACK OATH, NIBIRU, RISE ABOVE DEAD, ABYSMAL GRIEF, SHABDA, GOODBYE KINGS, THREE STEPS TO THE OCEAN, SUNPOCRISY, NERO DI MARTE, BOLOGNA VIOLENTA, SATURNINE, STORM {O}, ADRAMELCH, DARK QUARTERER, HYADES.

PEGGIOR BAND ITALIANA:

MIGLIOR ARTWORK / PEGGIOR ARTWORK:

Quelli belli:

01) DEATH KARMA – “The History Of Death & Burial Rituals” (Iron Bonehead)

02) SULPHUR AEON – “Gateway To The Antisphere” (Vàn)

03) HORISONT – “Odyssey” (Rise Above)

04) SWALLOW THE SUN – “Songs From The North” (Century Media)

05) BARONESS – “Purple” (Abraxan Hymns)

06) THESE HANDS CONSPIRE – “Sword Of Kohran” (Autoprodotto)

07) PARADISE LOST – “The Plague Within” (Century Media)

08) DALKHU – “Descend… Into Nothingness” (Satanath/Iron Bonehead)

09) SHRINE OF INSANABILIS – “Disciples Of The Void” (World Terror Committee)

10) SUNPOCRISY – “Eyegasm, Hallelujah!” (Autoprodotto)

Quelli brutti: non mi vengono in mente!

MUSICISTA DELL’ANNO (NEL BENE E NEL MALE):

Nel bene, Jørgen Munkeby: grandissimo musicista e persona intelligente e alla mano. Nel male, una delle tante rockstar invecchiate che rompono le scatole con notizie di gossip e affermazioni idiote.

UN DISCO DEL 2014 CHE HAI SENTITO NEL 2015:

Passato l’anno di compentenza, fatico ad associare disco ed anno, quindi a questo quesito mi sento perso. Quello che ho iniziato ad ascoltare un po’ tardi e ho fatto andare spesso in loop è “Foundation Of Burden” dei PALLBEARER. Seguito da “The Satanist” dei BEHEMOTH e “Sospesi Nel Vuoto Bruceremo In Un Attimo e Il Cerchio Sara’ Chiuso” degli STORM {O} e “Sweven” dei MORBUS CHRON.

UN DISCO DEL 2015 CHE NON SENTIRAI NEL 2016:
Preferisco parlare di quelli che ascolterò: quelli acquistati o regalatimi quest’anno che non sono ancora riuscito a sentire a sufficienza, come “Ad Umbra Omega” dei DHG, “Natron” dei CROWN, “Odyssey” degli HORISONT, “Gateway To The Antisphere” dei SULPHUR AEON, “Black Age Blues” dei GOATSNAKE.

I CONCERTI INDIMENTICABILI:

Nel mio caso il 2015 è stato un Eldorado di concerti, sia nella quantità che, soprattutto, nella qualità. Ve ne elenco sedici (dovevano essere quindici ma me ne stavo dimenticando uno imprescindibile), ma ce ne sarebbero molti altri che meriterebbero una menzione:

SHINING (NOR) – Lo-Fi (Milano), 09/11

QUEENSRŸCHE – Colony (Brescia), 23/07

ARMORED SAINT – Backstage (Monaco di Baviera, Germania), 02/08

REFUSED – Live (Trezzo sull’Adda), 16/10

THE DILLINGER ESCAPE PLAN – Magnolia (Segrate), 11/08

SULPHUR AEON – Acherontic Arts Festival, Turbinenhalle (Oberhausen, Germania), 01/05

PORTAL – Titty Twister (Parma), 04/06

TRIPTYKON – Hellfest (Clisson, Francia), 21/06

ACHERONTAS – Wolf Throne Support Festival, Glazart (Parigi, Francia), 20/03

ATLANTEAN KODEX – Acherontic Arts Festival, Turbinenhalle (Oberhausen, Germania), 01/05

SABOTAGE – Navajo Calling, Fattoria Rio dell’Acqua (Noceto), 29/08

VEKTOR – Eindhoven Metal Meeting, Effenarr (Eindhoven, Paesi Bassi), 12/12

SUN WORSHIP – Rock Valley (Santa Maria della Versa), 18/07

SAMAEL – Hellfest (Clisson, Francia), 21/06

RIVERSIDE – Lo-Fi (Milano), 14/07

EXODUS – Metalitalia.com Festival, Live (Trezzo sull’Adda), 30/05

I CONCERTI DIMENTICABILI:

PERIPHERY – Live (Trezzo sull’Adda), 08/03

MARILYN MANSON – Hellfest (Clisson, Francia), 20/06

  • SI, MA QUANTI SIETE?

VOTO DELLA TUA PRESTAZIONE ANNUALE:

Per impegno e dedizione, direi 7.5. Sulla qualità non mi esprimo, anche se in linea di massima non credo di aver svolto un lavoro disdicevole.

METALITALIA.COM FEST 2015 IN TRE PAROLE:

Una figata pazzesca.

IL TUO 2015-METALITALIA.COM IN TRE PAROLE:

Impegnato, gratificante, intenso.

 

  • UN FIORINO.

UN ANEDDOTO:

Giorno precedente all’inizio dell’Hellfest, stiamo completando il nostro viaggio in auto dall’Italia. Allarghiamo leggermente il solito percorso per giungere all’area concerti e passiamo prima dall’aeroporto a caricare il collega Lorenzo Ottolenghi. Si aggrega anche un altro ragazzo giunto dall’Italia sul suo stesso aereo e quindi ci avviamo verso Clisson. A pochi chilometri dall’ingresso in paese inizia una coda enorme. Gelo. Per qualche minuto procediamo di pochi centimetri alla volta. Siamo già nel tardo pomeriggio, il rischio di far notte è alto. Che fare? Ci ricordiamo che in passato abbiamo raggiunto la cittadina da un’altra strada, decidiamo allora di fare marcia indietro e rientriamo in superstrada. Ne usciamo qualche chilometro più a sud, reimpostiamo il navigatore e, incrociando le dita, avanziamo poco per volta fra strade secondarie ondulate e tutte curve. Non incontriamo quasi nessuno. Tra lo scetticismo di qualcuno a bordo (no, non Lorenzo!) piombiamo in paese dalla parte opposta rispetto a quella dove si è formata la coda, ci inoltriamo in Clisson su strade note a pochi e parcheggiamo bel belli a dieci minuti dagli ingressi. Mentre quelli che abbiamo lasciato in coda chissà quanto tempo hanno impiegato per guadagnare gli agognati parcheggi festivalieri….

FILM/SERIE TV DELL’ANNO:

LIBRO DELL’ANNO:

“The Program” di David Walsh, il libro-inchiesta sulla storia umana e sportiva di Lance Armstrong. Splendido per i contenuti, lo stile avvincente e le grandi lezioni di vita che vi sono contenute.

PIN-UP DELL’ANNO:

C’è talmente tanta bellezza femminile in giro che non riesco a decidermi. Andrei comunque su qualche pornodiva under 30.

PERSONAGGIO DELL’ANNO:

Fuori dall’ambito musicale, direi Valentino Rossi. E il mio caro amico Tommaso Vaccina (Campione Mondiale di corsa in montagna lunghe distanze, ovvero la maratona su sentieri di montagna, tanto per chiarire il tipo di sforzo).

UN DESIDERIO DA CHIEDERE ALLA FATINA DEL 2016:

Meglio non sbilanciarsi….

[/learn_more] [learn_more caption=”GIUSEPPE CATERINO”]

GIUSEPPE CATERINO

giuseppe - poll 2015

  • CHI SIETE?

NOME:

Giuseppe

SOPRANNOME:

Pino

UBICAZIONE:

Londra

ETA’: 31

  • COSA FATE?

RUOLO NELLA REDAZIONE:

Redattore

GENERI DI (IN)COMPETENZA:

Tendo a spaziare.

ANNI DI RECLUSIONE NELLA REDAZIONE:

Appena iniziato!

  • COSA PORTATE?

I 10 MIGLIORI ALBUM:

in ordine rigorosamente sparso:

01) LEPROUS – “The Congregation” (Inside Out)

02) AMORPHIS – “Under The Red Cloud” (Nuclear Blast)

03) DANKO JONES – “Fire Music” (Bad Taste Records)

04) BLIND GUARDIAN – “Beyond The Red Mirror” (Nuclear Blast)

05) DEAFHEAVEN – “New Bermuda” (Anti)

06) KONTINUUM – “Kyrr” (Candlelight)

07) WITH THE DEAD – “With The Dead” (Rise Above)

08) KILLING JOKE – “Pylon” (Spinefarm)

09) SUNPOCRISY – “Eyegasm, Hallelujah!” (Autoprodotto)

10) UFOMAMMUT – “Ecate” (Neurot Recordings)

GLI INSALVABILI:

Nessuna cosa immonda ascoltata, quindi più che di insalvabili parliamo di delusione con gli Iron Maiden, che mi hanno messo di fronte a un disco non brutto ma fondamentalmente inutile.

BAND RIVELAZIONE:

Mgla: sono arrivato tardi ma mi han preso a sberle velocemente

BAND CIOFECA:

MIGLIOR BAND ITALIANA:
Ufomammut

PEGGIOR BAND ITALIANA:

MIGLIOR ARTWORK / PEGGIOR ARTWORK:

Slayer, in bene

MUSICISTA DELL’ANNO (NEL BENE E NEL MALE):
Bruce Dickinson, comunque eroe.

UN DISCO DEL 2014 CHE HAI SENTITO NEL 2015:

AGALLOCH – “The Serpent And The Sphere” (ma ce ne sono molti altri a dirla tutta)

UN DISCO DEL 2015 CHE NON SENTIRAI NEL 2016:

Maiden direi, ma chi sa.

I CONCERTI INDIMENTICABILI:

DEATHCRUSHER FEST – O2 Forum, Londra, 29 ottobre

UFOMAMMUT + JEX TOTH – O2 Academy, Londra, 09 ottobre

BLIND GUARDIAN – O2 Forum, Londra, 12 aprile

I CONCERTI DIMENTICABILI:

  • SI, MA QUANTI SIETE?

VOTO DELLA TUA PRESTAZIONE ANNUALE:

Eh non lo so! Da rookie direi sufficienza politica

METALITALIA.COM FEST 2015 IN TRE PAROLE:

Purtroppo. Non. C’ero.

IL TUO 2015-METALITALIA.COM IN TRE PAROLE:

Grazie per l’accoglienza :)

  • UN FIORINO.

UN ANEDDOTO:

Più che aneddoto, una scena: Jeff Walker al Fosch Fest spaesato per essere ad un festival folk che prende bonariamente per il culo la situazione e il mio amico Mirko che urla di contorno “folk di merdaaa!” tra risate generali e gente che incita con corni al cielo.

FILM/SERIE TV DELL’ANNO:

“Mad Max Fury Road” senza se e senza ma, con nota di merito per “Deathgasm”, visto che siam metallari e dovremmo averlo visto tutti. Star Wars è fuori gara/ Serie: “Ash Vs The Evil Dead” e Daredevil ma anche “True Detective 2” ha avuto una certa importanza.

LIBRO DELL’ANNO:

Non ho letto nulla uscito nel 2015, ma ho Carlotto che mi attende. Di anni precedenti, mi han stregato The Revenant di Michael Punke e L’Armata Dei Sonnambuli dei Wu Ming

PIN-UP DELL’ANNO:

PERSONAGGIO DELL’ANNO:

L’internet in generale, inteso come utenza. E si è dimostrato non un gran personaggio

UN DESIDERIO DA CHIEDERE ALLA FATINA DEL 2016:

Serenità, tempo libero e cose interessanti con cui riempirlo.

[/learn_more] [learn_more caption=”LORENZO OTTOLENGHI”]

LORENZO “SATANA” OTTOLENGHI

lorenzo o - poll 2015

  • CHI SIETE?

NOME:

Lorenzo Ottolenghi
SOPRANNOME:

Satana

UBICAZIONE:

Milano

ETA’:

41

  • COSA FATE?

RUOLO NELLA REDAZIONE:

redattore

GENERI DI (IN)COMPETENZA:

Neanche quest’anno mi sono aperto alle novità e, da buon reazionario musicale, ripeto: tutti i generi che non contengano le parole “post”, “nu”, “groove” e “core” (esclusi grindcore e hardcore).

ANNI DI RECLUSIONE NELLA REDAZIONE:

Quattro

  • COSA PORTATE?

I 10 MIGLIORI ALBUM:

01) SHAPE OF DESPAIR – “Monotony Fields” (Season Of Mist)

02) MY DYING BRIDE – “Feel The Misery” (Peaceville)

03) BELL WITCH – “Four Phantoms” (Profund Lore)

04) UNLEASHED – “Dawn Of The Nine” (Nuclear Blast)

05) CRADLE OF FILTH – “Hammer Of The Witches” (Nuclear Blast)

06) SKEPTICISM – “Ordeal” (Svart)

07) TYRANNY – “Aeons In Tectonic Torment” (Dark Descent)

08) SOIJL – “Endless Elysian Fields” (Solitude)

09) FUNERARY – “Starless Aeon” (Midnite Collective / Vendetta)

10) MISSA MORTVM – “Et Lux Perpetua Luceat Eis” (Satanath)

GLI INSALVABILI:

01) CHILDREN OF BODOM – “I Worship Chaos” (Nuclear Blast)

02) SLAYER – “Repentless” (Nuclear Blast)

03) ARCTURUS – “Arcturian” (Prophecy)

BAND RIVELAZIONE:

Bell Witch e Mgla: non sono band nuove, ma stanno riscuotendo il successo che meritano e i “nostri” Mother Augusta (hanno pubblicato un’autoproduzione ingiustamente passata inosservata).

BAND CIOFECA:

Ghost, Ghost e ancora Ghost.

MIGLIOR BAND ITALIANA:

Mortuary Drape e Nefas

PEGGIOR BAND ITALIANA:

Non voglio accanirmi. Diciamo che ci sono tantissime ottime band in Italia e non sono quelle per cui siamo famosi all’estero.

MIGLIOR ARTWORK / PEGGIOR ARTWORK:

Sicuramente il migliore è “Inusto” dei Will’o’Wisp; un lavoro incredibile che riesce a dare una prospettiva particolare a tutto il disco (per altro bellissimo). Quelle che fanno cagare sono veramente tante e ho notato una predominanza di copertine pietose tra le band stoner.

MUSICISTA DELL’ANNO (NEL BENE E NEL MALE):

Satyr e Fenriz

UN DISCO DEL 2014 CHE HAI SENTITO NEL 2015:

Molti più di quelli che avrei pensato. Almeno tre, però, sono andati “a nastro” anche quest’anno: BEHEMOTH – “The Satanist”, TRIPTYKON – “Melana Chasmata” e NECROS CHRISTOS – “Nine Graves” (ma anche Mournful Congregatiom, Pallbeaer, Overkill…)

UN DISCO DEL 2015 CHE NON SENTIRAI NEL 2016:

Direi tantissimi, ma chi può saperlo? A volte le sensazioni di un periodo richiamano un disco che pensavi non avresti più ascoltato.

I CONCERTI INDIMENTICABILI:

TRIPTIKON – Hellfest, 21 giugno 2015. Celebrare il solstizio d’Estate ad uno dei migliori festival open-air dell’anno con la miglior band della storia, in prima fila a cantare e scapocciare per tutto il tempo. Circle Of The Tyrants, UH !

SATYRICON – Hellfest, 19 giugno 2015. Satyr non è mai stato il mio musicista preferito, anzi, ma la carica del concerto di Clisson ed il discorso sui festival “amusement park” con sfotto’ dei finti VIP me lo porterò nel cuore a lungo. Fanculo ai VIP wannabe coi free drink e alle cheer leaders: non avete capito niente della musica Metal.

I CONCERTI DIMENTICABILI:

Odio dirlo, ma tutto Wacken.

  • SI, MA QUANTI SIETE?

VOTO DELLA TUA PRESTAZIONE ANNUALE:

6

METALITALIA.COM FEST 2015 IN TRE PAROLE:

FUCKING SOLD OUT

IL TUO 2015-METALITALIA.COM IN TRE PAROLE:

Daniel Lloyd Davey (sono tre parole ed è una delle persone più intelligenti con cui abbia mai parlato).

  • UN FIORINO.

UN ANEDDOTO:

Purtroppo pochi eventi piacevoli di cui valga la pena scrivere. Però possiamo ricordare un musicista che voleva a tutti i costi una bottiglia di scotch torbato… A prova che, anche se fai il metallaro duro ed estremo, appena hai un po’ di successo e soldi, ti comporti come Madonna.

FILM/SERIE TV DELL’ANNO:

Bello o brutto che sia, il film dell’anno è indubbiamente “The Force Awakens”. Sono un consumatore compulsivo di film horror e cito a caso “The Vatican Tapes”, “Hidden”, “Sxtape”, “The Taking Of Deborah Logan”, “The Possession Of Michael King”, “The Den”, “Demonic”, “The Tunnel”, “The Lazarus Effect” e “Excision”. Come serie “Aquarius”, “Salem”, “The Strain”, “The Knick” e ovviamente “Vikings”, “House Of Cards”, “Game Of Thrones” e “Big Bang Theory”.

LIBRO DELL’ANNO:

“Last Argument Of Kings” di Joe Abercrombie. E’ vecchio ma io l’ho letto quest’anno..

PIN-UP DELL’ANNO:

Fenriz.

PERSONAGGIO DELL’ANNO:

Lemmy.

UN DESIDERIO DA CHIEDERE ALLA FATINA DEL 2016:

Cara Fatina, fai star bene mia mamma, aiutami a racimolare i soldi per sistemare la moto e fai cadere il pisello a tutti quelli che si sentono in guerra ammazzando civili innocenti ed ignari. Mi chiamano Satana, quindi se non mi accontenterai saprò dove trovarti e ti riserverò un trattamento consono al mio soprannome.

[/learn_more] [learn_more caption=”LORENZO SANTAMARIA”]

LORENZO SANTAMARIA

lorenzo s - poll 2015

  • CHI SIETE?

NOME:

Lorenzo Santamaria

SOPRANNOME:

Lele

UBICAZIONE:

Copenhagen

ETA’:

26

  • COSA FATE?

RUOLO NELLA REDAZIONE:

Redattore selvatico

GENERI DI (IN)COMPETENZA:

Qualsiasi-core, melodeath, trance metal, groove e qualsiasi tipo di robaccia mainstream che causa ictus istantanei ai nostri beneamati lettori.

ANNI DI RECLUSIONE NELLA REDAZIONE:

quasi tre. Sto iniziando a sviluppare una sorta di pseudo sindrome di Stoccolma ormai.

  • COSA PORTATE?

I 10 MIGLIORI ALBUM:

01) FEED HER TO THE SHARKS – “Fortitude” (Victory)

02) TRIVIUM – “Silence In The Snow” (Roadrunner)

03) PARKWAY DRIVE – “IRE” (Epitaph)

04) DISTURBED – “Immortalized” (Warner)

05) DEVIL YOU KNOW – “They Bleed Red” (Nuclear Blast)

06) BORN OF OSIRIS – “Soul Sphere” (Sumerian)

07) FEARLESS VAMPIRE KILLERS – “Unbreakable Hearts” (Goremount Records)

08) ATREYU – “Long Live” (Spinefarm)

09) MOTÖRHEAD – “Bad Magic” (Motörhead Music)

10) TEMPERANCE – “Limitless” (Scarlet)

GLI INSALVABILI:

BAND RIVELAZIONE:

FEED HER TO THE SHARKS

BAND CIOFECA:

KING 810

MIGLIOR BAND ITALIANA:

Destrage

PEGGIOR BAND ITALIANA:

MIGLIOR ARTWORK / PEGGIOR ARTWORK:

BORN OF OSIRIS – “Soul Sphere”

MUSICISTA DELL’ANNO (NEL BENE E NEL MALE):

Lemmy Kilmster. Nessuno sarà mai più rock di lui. MAI

UN DISCO DEL 2014 CHE HAI SENTITO NEL 2015:

RISE OF THE NORTHSTAR – “Welcame”

UN DISCO DEL 2015 CHE NON SENTIRAI NEL 2016:

I CONCERTI INDIMENTICABILI:

SLIPKNOT – Forum (Copenhagen), 12/02/2015

I CONCERTI DIMENTICABILI:

  • SI, MA QUANTI SIETE?

VOTO DELLA TUA PRESTAZIONE ANNUALE:

6 politico. Causa lavoro sono stato, purtroppo, molto meno prolifico del solito.

METALITALIA.COM FEST 2015 IN TRE PAROLE:

Spacca tutti i culi (dai, facciamo che sono tre)

IL TUO 2015-METALITALIA.COM IN TRE PAROLE:

W il Posermetal!

 

  • UN FIORINO.

UN ANEDDOTO:

FILM/SERIE TV DELL’ANNO:

ovviamente ASH VS. EVIL DEAD

LIBRO DELL’ANNO:

PIN-UP DELL’ANNO:

BUTCHER BABIES. Troppe tette.

PERSONAGGIO DELL’ANNO:

il tizio cha ha cannato l’annuncio di Miss Universo

UN DESIDERIO DA CHIEDERE ALLA FATINA DEL 2016:

Riuscire finalmente a vedere i Metallica dal vivo

[/learn_more] [learn_more caption=”LUCA PESSINA”]

LUCA PESSINA

luca - poll 2015

  • CHI SIETE?

NOME:

Luca Pessina

SOPRANNOME:

Lu, Pessimo, Bimbo, Pessa

UBICAZIONE:

Londra, Regno Unito

ETA’:

33

  • COSA FATE?

RUOLO NELLA REDAZIONE:

Caporedattore o pseudo tale.

GENERI DI (IN)COMPETENZA:

Death metal, grindcore, hardcore, doom, “post”-amadonna, thrash, gothic metal vecchia maniera.

ANNI DI RECLUSIONE NELLA REDAZIONE:

14

  • COSA PORTATE?

I 10 MIGLIORI ALBUM:

01) MGLA – “Exercises In Futility” (Northern Heritage)

02) PARADISE LOST – “The Plague Within” (Century Media)

03) SULPHUR AEON – “Gateway to the Antisphere” (Vàn)

04) HORRENDOUS – “Anareta” (Dark Descent)

05) BELL WITCH – “Four Phantoms” (Profound Lore)

06) TYRANNY – “Aeons in Tectonic Interment” (Dark Descent)

07) SKEPTICISM – “Ordeal” (Svart)

08) MACABRE OMEN – “Gods of War – At War” (Vàn)

09) LEVIATHAN – “Scar Sighted” (Profound Lore)

10) CLOUD RAT – “Qliphoth” (Halo of Flies)

GLI INSALVABILI:

Se i DEVILDRIVER hanno pubblicato qualcosa, loro di default.

BAND RIVELAZIONE:

ABYSSAL, ADVERSARIAL, AKHLYS, MISÞYRMING.

BAND CIOFECA:

DEVILDRIVER.

MIGLIOR BAND ITALIANA:

Quest’anno GRIME, FORGOTTEN TOMB, MINDFUL OF PRIPYAT, BLACK OATH, SATURNINE, ULTRA-VIOLENCE, LAMANTIDE, O, EKPYROSIS, APE UNIT, PUTRIDITY, GRAVESITE, OTHISMOS, SADIST, THE CLEARING PATH, INFECTION CODE, DISTRUZIONE, THE OWL OF MINERVA, HUMAN IMPROVEMENT PROCESS, AD NAUSEAM.

PEGGIOR BAND ITALIANA:

Quelle che scrivono full-lenGHT. Quelle che vogliono che si parli di loro, ma che non sanno inviare un comunicato stampa.

MIGLIOR ARTWORK/PEGGIOR ARTWORK:

Non ho visto nulla di clamoroso.

MUSICISTA DELL’ANNO (NEL BENE E NEL MALE):

Lemmy.

UN DISCO DEL 2014 CHE HAI SENTITO NEL 2015:

Ho riascoltato spessissimo DEAD CONGREGATION – “Promulgation of the Fall”, MORBUS CHRON – “Sweven” e VALLENFYRE – “Splinters”.

UN DISCO DEL 2015 CHE NON SENTIRAI NEL 2016:

SOULFLY – “Archangel” (Nuclear Blast)
I CONCERTI INDIMENTICABILI:

METALITALIA.COM FESTIVAL – Live Club di Trezzo sull’Adda (MI), 30/05/15

I CONCERTI DIMENTICABILI:

Troppi.

 

  • SI, MA QUANTI SIETE?

VOTO DELLA TUA PRESTAZIONE ANNUALE:

7

METALITALIA.COM FEST 2015 IN TRE PAROLE:

Splendido Sold Out.

IL TUO 2015-METALITALIA.COM IN TRE PAROLE:

Dischi, parole, sonno.

 

  • UN FIORINO.

UN ANEDDOTO:

Niente.

FILM/SERIE TV DELL’ANNO:

Film: “Mad Max”, “The Lobster”. Serie: “Peep Show”, “Boris”, “The Walking Dead”.

LIBRO DELL’ANNO:

Purtroppo quest’anno ho letto poco.

PIN-UP DELL’ANNO:

Nessuna.

PERSONAGGIO DELL’ANNO:

Lemmy.

UN DESIDERIO DA CHIEDERE ALLA FATINA DEL 2016:

Soldi e ancora più tempo libero.

[/learn_more] [learn_more caption=”MARCO GALLARATI”]

MARCO GALLARATI

marco - poll 2015

  • CHI SIETE?

NOME:

Marco Gallarati

SOPRANNOME:

Galla, Gallax, Papà (ultimamente)

UBICAZIONE:

Cologno Monzese, che bel paese

ETA’:

39 e mezzo

  • COSA FATE?

RUOLO NELLA REDAZIONE:

redattore comune + gestisco la rubrica I Bellissimi + amministro la sezione Agenda Concerti + amministro la sezione Live Report + smadonno a profusione.

GENERI DI (IN)COMPETENZA:

nei primi anni ho trattato ogni genere, poi son rimasto sempre sull’estremo, ma senza intestardirmi in una scena unica. Mi piacerebbe approfondire la ‘scena degli scantinati mondiali’, quello sì, lo squat-metal.

ANNI DI RECLUSIONE NELLA REDAZIONE:

Siamo a dodici e mezzo, dai primi di aprile del 2003. Prima recensione: “Dominion Reptilian” degli Hearse.

  • COSA PORTATE?

I 10 MIGLIORI ALBUM:

(i primi 3 in ordine, gli altri diciamo a pari merito)

01) SUNPOCRISY – “Eyegasm, Hallelujah!” (autoproduzione)

02) KARYN CRISIS’ GOSPEL OF THE WITCHES – “Salem’s Wounds” (Century Media)

03) PARADISE LOST – “The Plague Within” (Century Media)

04) SULPHUR AEON – “Gateway To The Antisphere” (Van)

05) SOLEFALD – “World Metal. Kosmopolis Sud” (Indie)

06) AHAB – “The Boats Of The Glen Carrig” (Napalm)

07) MY DYING BRIDE – “Feel The Misery” (Peaceville)

08) THREE STEPS TO THE OCEAN – “Migration Light” (Tokyo Jupiter)

09) BYZANTINE – “To Release Is To Resolve” (autoproduzione)

10) EMBRYO – “Embryo” (logic(il)logic)

Mi spiace non poter inserire in classifica “New World Order” dei VOID OF SLEEP e “The Anthropocene Extinction” dei CATTLE DECAPITATION, ma li ho ascoltati ancora troppo poco per dare un giudizio equo. E inoltre mi è passato piuttosto inosservato “Beyond The Red Mirror” dei BLIND GUARDIAN, forse l’unica band classica che seguo ancora assiduamente.

GLI INSALVABILI:
Quest’anno non ho ascoltato praticamente niente che non mi potesse interessare e, in ambito recensioni, non mi sono capitati dischi horribilis, quindi nessun insalvabile.

BAND RIVELAZIONE:

KC’s Gospel Of The Witches e, visto che non li conoscevo e che li ho scoperti dal vivo e sono fenomenali, Hideous Divinity.

BAND CIOFECA:

Nulla da segnalare, non ho incontrato nessuna schifezza nauseabonda quest’anno.

MIGLIOR BAND ITALIANA:

Sunpocrisy, Hideous Divinity

PEGGIOR BAND ITALIANA:

Non pervenuta.

MIGLIOR ARTWORK / PEGGIOR ARTWORK:

Miglior artwork: sicuramente Sulphur Aeon con “Gateway To The Antisphere”! A ruota, “Eyegasm, Hallelujah!” dei Sunpocrisy; poi Ahab e Paradise Lost. Peggior artwork: non pervenuto.

MUSICISTA DELL’ANNO (NEL BENE E NEL MALE):

Fino a tutto il 28 dicembre ero molto indeciso, pur avendo segnato Lemmy quale personaggio del 2015, nel bene e nel male. Era un parere abbastanza cinico e critico sul suo essere diventato patetico. Adesso, nella mattina del giorno della sua morte (29 dicembre), limo il testo per rispetto alla persona e certamente confermo il mio giudizio su Lemmy musicista del 2015.

UN DISCO DEL 2014 CHE HAI SENTITO NEL 2015:

Due su tutti: “Bloodstone & Diamonds” dei Machine Head, ancora una volta prolisso ma davvero ottimo, e “Cobra Verde” degli Hideous Divinity, strepitoso!

UN DISCO DEL 2015 CHE NON SENTIRAI NEL 2016:

sicuramente quelli delle vecchie carampane che hanno irriducibilmente rotto los marones (tipo Iron Maiden e Slayer, ad esempio).

I CONCERTI INDIMENTICABILI:

HIDEOUS DIVINITY – Road to Metalitalia.com Festival part 1 @ Honky Tonky (MB), 17/04

JUGGERNAUT – Lo-Fi (MI), 08/05

METALITALIA.COM FESTIVAL – Live Music Club (MI), 30/05

BODY COUNT – Live Music Club (MI), 08/06

Tutto il FOSCH FEST – Area Feste Bagnatica (BG), 07-08-09/08 (bellissimo, l’edizione migliore di sempre)

NE OBLIVISCARIS – Fabrique (MI), 07/11

SUNPOCRISY – Colony Club (BS), 28/11

Wish You Were Here – Ciao Maddy! – Colony Club (BS), 26/12

I CONCERTI DIMENTICABILI:

SONISPHERE FESTIVAL – Summer Merdarena Assago (MI), 02/06 (Scandalo. Da galera)

 

  • SI, MA QUANTI SIETE?

VOTO DELLA TUA PRESTAZIONE ANNUALE:

Fino ad agosto, direi un bel 7. Dopo, con l’avvicinarsi della release date di mio figlio e i suoi primi mesi, sono naufragato in un 6 politico di assoluta routine!

METALITALIA.COM FEST 2015 IN TRE PAROLE:

Un atteso tutti-esauriti!

IL TUO 2015-METALITALIA.COM IN TRE PAROLE:

Non molto differente dagli ultimi anni, con tanto ‘lavoro’ logistico e di limatura di imperfezioni da svolgere e relativamente poco godimento artistico. Da settembre in poi, per ragioni già accennate, il trend si è acuito, ma stavolta per scelta personale. E’ brutto trovarsi a riuscire a scrivere solo una recensione al mese di media, ma d’altronde le priorità di vita incombono e non ci sono decisamente alternative.

 

  • UN FIORINO.

UN ANEDDOTO:

prima di tutto un pensiero dolce e malinconico per chi non c’è più: ciao Maddalena!
Aneddoto di quest’anno: al Metalitalia.com Festival 2015 era presente anche la mia compagna, al quinto mese di gravidanza. In serata, poco prima dei Testament headliner, viene colta da abbiocco mortale e quindi fatta salire, dal nostro prontissimo Luca Corbetta, nei camerini degli artisti per riposare un po’ nel silenzio e nella tranquillità. Nella stanzina/loculo, che poi era la postazione logistica di Metalitalia, assegnatale, ecco ad un certo punto presentarsi Gene Hoglan** in tutta la sua mole e imponenza: il batterista dei Testament si siede al tavolo, guarda la mia compagna senza dire niente, sorride e inizia ad esercitarsi a tuono con un pad e le bacchette, dopo aver tirato fuori dalle tasche una quantità di oggettini che manco Eta Beta nel suo gonnellino… Dopo una decina di minuti, durante i quali la mia compagna si è goduta lo spettacolo, Gene ha messo via tutto, rimesso la roba nelle tasche, si è alzato, salutato educatamente e poi è uscito sorridendo.

**Precisazione: pur piacendole i Testament e avendoli già visti dal vivo, la mia compagna è completamente negata per memorizzare nomi, fisionomie e ruoli di ‘personaggi metal’, quindi non si è minimamente resa conto dell’evento a cui stava assistendo e di chi avesse davanti.

FILM/SERIE TV DELL’ANNO:

Due film su tutti, pari merito: Mad Max – Fury Road e Heart Of The Sea – Le Origini di Moby Dick; poi metto Il Racconto dei Racconti, bellissimo, e il sorprendente Predestination.

LIBRO DELL’ANNO:

Ahimè, a parte l’ammirevole Zerocalcare, la mia memoria mi regala solo “Cosa Resta Del Padre” di Massimo Recalcati, che però contribuisce a rendere unico e prevalentemente monotematico il mio 2015.

PIN-UP DELL’ANNO:

Charlize Theron nei panni dell’Imperatrice Furiosa

PERSONAGGI DELL’ANNO:

mio figlio Stelio e sua madre Silvia

UN DESIDERIO DA CHIEDERE ALLA FATINA DEL 2016:

be’, il 2015 è stato super-denso di avvenimenti: la scoperta di aspettare un bambino, la ricerca di una nuova casa, importanti cambi di lavoro per me e per la mia compagna, la nascita di Stelio, per elencare solo le novità più importanti. E’ stato decisamente, quindi, un anno fondamentale della mia vita. Dal 2016, dove tutte le cose messe in moto nel 2015 prenderanno posto nel gigante puzzle che stiamo costruendo (si spera!), mi aspetto solo che vada storto il meno possibile e che gli inevitabili intoppi siano praticamente trascurabili!

[/learn_more] [learn_more caption=”MAURIZIO BORGHI”]

MAURIZIO “MORRIZZ” BORGHI

maurizio - poll 2015

  • CHI SIETE?

NOME:

Maurizio Borghi

SOPRANNOME:

Morrizz

UBICAZIONE:

GessHATE

ETA’:

36 (Crazyfists)

  • COSA FATE?

RUOLO NELLA REDAZIONE:

Redattore, talvolta moderatore e amministratore dei profili social.

GENERI DI (IN)COMPETENZA:

roba dal QI basso, gente ignorante e maleducata.

ANNI DI RECLUSIONE NELLA REDAZIONE:

ormai sono tra i vecchiardi.

  • COSA PORTATE?

I 10 MIGLIORI ALBUM:

Non riesco a decidermi su una classifica definitiva quindi li metto in ordine di uscita:

NASTY “Shokka” (BDHW)

CANCER BATS “Searching For Zero” (BMC)

GALLOWS “Desolation Sounds” (Venn Records)

DEEZ NUTS “Word Is Bond” (Century Media)

LAMB OF GOD “VII: Sturm Und Drang” (Nuclear Blast)

FIVE FINGER DEATH PUNCH “Got Your Six” (Eleven Seven)

BRING ME THE HORIZON “That’s The Spirit” (Sony)

TWITCHING TONGUES “Disharmony” (Metal Blade)

THE IRON SON “Enemy” (Pvre Evil)

KING 810 “Midwest Monsters 2/That Place Where Pain Lives” (Roadrunner)

GLI INSALVABILI:

Ektomorf forever

BAND RIVELAZIONE:

Twitching Tongues

BAND CIOFECA:

quella che ha fatto la reunion, vive nel passato e non è rilevante da almeno una decina d’anni, e sopravvive col supporto di sostenitori svogliati che hanno smesso di ascoltare attivamente musica da altrettanto tempo.

MIGLIOR BAND ITALIANA:

PEGGIOR BAND ITALIANA:

MIGLIOR ARTWORK / PEGGIOR ARTWORK:

Bring Me The Horizon “That’s The Spirit”, Iron Maiden “The Book Of Souls”.

MUSICISTA DELL’ANNO (NEL BENE E NEL MALE):

Oli Sykes per il potenziale commerciale, Kerry King per la testardaggine, Jason Hook per l’apporto a “Got Your Six!” e Lemmy perchè è stato Lemmy fino alla fine.

UN DISCO DEL 2014 CHE HAI SENTITO NEL 2015:

tutta la top 5 dell’anno scorso.

UN DISCO DEL 2015 CHE NON SENTIRAI NEL 2016:

come dico sempre… mai dire mai.

I CONCERTI INDIMENTICABILI:

METALITALIA FESTIVAL 2015 – Live Music Club Trezzo, 30/05/2015

Slipknot + King 810 – Mediolanum Forum Assago, 03/02/2015

Body Count – Live Music Club Trezzo, 08/06/2015

I CONCERTI DIMENTICABILI:

Five Finger Death Punch + Papa Roach – Alcatraz Milano, 22/11/2015
Per la prima volta la nostra musica diventa bersaglio, vero o presunto, del terrorismo internazionale.

 

  • SI, MA QUANTI SIETE?

VOTO DELLA TUA PRESTAZIONE ANNUALE: l

a passione brucia ancora ma la barra dell’energia pulsa rosso…

METALITALIA.COM FEST 2015 IN TRE PAROLE:

“runner” (la mia mansione del giorno, per la quale mi son perso parte della festa), “mutande” di Chuck Billy ritirate dalla lavanderia, “Laphroaig” (elemento non rimpiazzabile nel rider di uno degli headliner).

IL TUO 2015-METALITALIA.COM IN TRE PAROLE:

scusate il ritardo (sigh).

  • UN FIORINO.

UN ANEDDOTO:

nell’intervista ai Trivium, per riportare esattamente i nomi giapponesi dei protagonisti del concept alla base di “Silence In The Snow”, ho chiesto a MKH di farmi lo spelling. Di TUTTI i nomi. Risultato: gara di spelling esilarante brillantemente superata dal simpatico artista giappo-americano, lacrime di sangue in fase sbobinamento.
Bonus: ho visto sorridere David Gunn dei King 810, quando gli ho riferito che l’EP “Midwest Monsters” aveva sfiorato i 300$ su eBay.

FILM/SERIE TV DELL’ANNO:

“Mad Max Fury Road” e “Fast and Furious 7” sul grande schermo. Sul piccolo parliamo solo di quelle nuove o l’elenco è troppo lungo: “One Punch Man” e “Fargo”, “Daredevil” più “Ash Vs Evil Dead” sulla fiducia.

LIBRO DELL’ANNO:

“Restaurant Man” di Joe Bastianich (letture impegnate).

PIN-UP DELL’ANNO:

Barbara de La Cucina di Babe a.k.a. la mia signora.

PERSONAGGIO DELL’ANNO:

Action Bronson.

UN DESIDERIO DA CHIEDERE ALLA FATINA DEL 2016:

io ho fatto il bravo, ho avuto anche il mio primo stalker… se nel 2016 arrivasse la Lamborghini non avrei più niente da chiedere. Per il resto a posto così. Magari meno pallore via.

[/learn_more] [learn_more caption=”RICCARDO PLATA”]

RICCARDO PLATA

riccardo - poll 2015

  • CHI SIETE?

NOME:

Riccardo

SOPRANNOME:

Ricks

UBICAZIONE:

Cusano Milanino

ETA’:

36 freschi freschi

  • COSA FATE?

RUOLO NELLA REDAZIONE:

Redattore e (sempre meno) fotografo

GENERI DI (IN)COMPETENZA:

Tutto ciò che non sia troppo estremo o troppo classico

ANNI DI RECLUSIONE NELLA REDAZIONE:

8

  • COSA PORTATE?

I 10 MIGLIORI ALBUM:

01) PARKWAY DRIVE – “Ire” (Epitaph)

02) CHILDREN OF BODOM – “I Worship Chaos” (Nuclear Blast)

03) BRING ME THE HORIZON – “That’s The Spirit” (Sony)

04) CRADLE OF FILTH – “Hammer Of The Witches” (Nuclear Blast)

05) P.O.D. – “The Awakening” (Eleven Seven)

06) MOONSPELL – “Extinct” (Century Media)

07) BACKYARD BABIES – “Four By Four” (Sony)

08) SOILWORK – “The Ride Majestic” (Nuclear Blast)

09) HALESTORM – “Into The Wild Life” (Warner Bros)

10) POP EVIL – “UP” (Eleven Seven Music)

GLI INSALVABILI:

Nulla in particolare, ma mi aspettavo qualcosina in più da Hollywood Undead, Atreyu e While She Sleeps

BAND RIVELAZIONE:

Restando in Italia, mi ha molto colpito la maturazione dei FAKE HEROES. In generale, più che una rivelazione è stato un piacere ritrovare in forma i CRAZY TOWN (dopo due dischi non proprio indimenticabili) e i BACKYARD BABIES.

BAND CIOFECA:

MIGLIOR BAND ITALIANA:

Quest’anno mi hanno ben impressionato i DOPE STARS INC, in generale direi DESTRAGE. Fuori dal metal, quest’anno ho ascoltato molto i MINISTRI.

PEGGIOR BAND ITALIANA:

MIGLIOR ARTWORK / PEGGIOR ARTWORK:

Tra i migliori metto “Four By Four” dei BACKYARD BABIES e “I Worship Chaos” dei CHILDREN OF BODOM. Tra i peggiori, direi “Cauterize” di TREMONTI, ma anche i BRING ME THE HORIZON potevano impegnarsi un po’ di più…

MUSICISTA DELL’ANNO (NEL BENE E NEL MALE):

Alexi Lahio

UN DISCO DEL 2014 CHE HAI SENTITO NEL 2015:

“Bloodstone & Diamonds” dei MACHINE HEAD

UN DISCO DEL 2015 CHE NON SENTIRAI NEL 2016:

I CONCERTI INDIMENTICABILI:

HALESTORM + Nothing More – Fabrique, Aprile

FIVE FINGE DEATH PUNCH + PAPA ROACH – Alcatraz, Novembre (indimenticabile visto che è stato annullato…)

I CONCERTI DIMENTICABILI:

 

  • SI, MA QUANTI SIETE?

VOTO DELLA TUA PRESTAZIONE ANNUALE:

Quest’anno sono tornato a pieno regime dopo un periodo di “semi-congedo parentale”, quindi direi un bel 7,5

METALITALIA.COM FEST 2015 IN TRE PAROLE:

Peccato non esserci (stato)

IL TUO 2015-METALITALIA.COM IN TRE PAROLE:

Moderno, intenso, saltellante

  • UN FIORINO.

UN ANEDDOTO:

A settembre, causa la pletora di uscite e l’unificazione delle date al venerdì, gli appelli di Morriz a fare la “scelta giusta” nel death match degli acquisti (es. IRON MAIDEN vs. 5FDP, SLAYER vs. BMTH, MOTORHEAD vs. ATREYU): ovviamente, potete immaginare a chi ho devoluto i miei risparmi :) Più tristemente, la chat tra me, Dave e Morriz la sera prima del concerto dei 5FDP, in cui Anonymous aveva indicato l’Alcatraz come uno dei possibili obiettivi a rischi: alla fine, la band ci ha tolto dall’imbarazzo se andare o meno, cancellando lo show…

FILM/SERIE TV DELL’ANNO:

Ormai guardo solo serie, quindi direi Z Nation, Deutschland 83 e Quantico tra le sorprese; The Knick, Agents of Shield e Walking Dead tra le conferme.

LIBRO DELL’ANNO:

Appena iniziato a leggerlo, ma direi che “Il Cartello” di Don Winslow ha tutte le carte in regola per diventarlo

PIN-UP DELL’ANNO:

Lzzy Hale

PERSONAGGIO DELL’ANNO:

Lemmy

UN DESIDERIO DA CHIEDERE ALLA FATINA DEL 2016:

A livello musicale, tanti (buoni) dischi come quest’anno (magari meno concentrati nell’arco di due mesi, ecco); a livello personale, allargare ulteriormente la “nuova generazione” di Metalitalia.com ;)

[/learn_more] [learn_more caption=”SARA SOSTINI”]

SARA “SAVAGENEMESIS” SOSTINI

sara - poll 2015

  • CHI SIETE?

NOME:

Sara Sostini

SOPRANNOME:

Liz, Nana, Selvaggia

UBICAZIONE:

Città Eterna

ETA’:

24

  • COSA FATE?

RUOLO NELLA REDAZIONE:

Sacramentatrice ufficiale. Poi mi scappa anche di dare una mano a correggere le bozze e moderare i commenti, ma solo ogni tanto.

GENERI DI (IN)COMPETENZA:

Sintassi & grammatica, Troll & flame.

ANNI DI RECLUSIONE NELLA REDAZIONE:

Quattro, ad occhio e croce.

  • COSA PORTATE?

I 10 MIGLIORI ALBUM:

01) TRIBULATION – “The Children Of The Night” (Century Media)

02) SULPHUR AEON – “Gateway To The Antisphere” (Imperium)

03) LEPROUS – “The Congregation” (InsideOut)

04) KARYN CRISIS’ GOSPEL OF THE WITCHES – “Salem’s Wounds” (Century Media)

05) SELVANS – “Lupercalia” (Avantgarde Music)

06) AHAB – “The Boats Of Glen Carrig” (Napalm)

07) BLIND GUARDIAN – “Beyond The Red Mirror” (Nuclear Blast)

08) MGLA – “Exercises In Futility” (Northern Heritage)

09) PARADISE LOST – “The Plague Within” (Century Media)

10) SUNPOCRISY – “Eyegasm, Halleluja!” (autoproduzione)

Fuori classifica i pur bellissimi und validissimi dischi di ACHERONTAS, DEATH KARMA, MY DYING BRIDE, SHAPE OF DESPAIR, GHOST, MACABRE OMEN, SKEPTICISM, IRON MAIDEN ed UFOMAMMUT per mancanza di spazio!

GLI INSALVABILI:

Nulla tra quanto ascoltato, per fortuna.

BAND RIVELAZIONE:

MACABRE OMEN, MGLA, ACHERONTAS, THY DARKENED SHADE, DEATH KARMA

BAND CIOFECA:

Cito Luca, “quelle che scrivono ‘full lenGHT’”.

MIGLIOR BAND ITALIANA:

Quest’anno il premio se lo aggiudicano i SELVANS a mani basse.

PEGGIOR BAND ITALIANA:

Tra quanto ascoltato, nulla.

MIGLIOR ARTWORK / PEGGIOR ARTWORK:

Nel bene: ACHERONTAS – “Ma?-?IoN (Formulas of Reptilian Unification)”

SELVANS – “Lupercalia”

SULPHUR AEON – “Gateway To The Antisphere”

DEATH KARMA – “The History Of Death & Burial Rituals: part I”

OTHISMOS – “L’Odio Necessario” (perchè l’ho fatta io :D)

Nel male: AHAB – “The Boats Of Glen Carrig” (troppi colori che fanno a pugni)

MUSICISTA DELL’ANNO (NEL BENE E NEL MALE):

Lemmy: Mito per molti, icona indiscutibile, per me tra i padrini di ‘battesimo’ nel mio primo concerto metal. Figura mitizzata ora definitivamente nel pantheon degli dei.
E poi Martin Von Drunen che al microfono del Brutal Assault rantola: “Fa caldissimo, bevete tanto, fatevi tante docce e prendetevi cura dei vostri amici”. La premurosità.

UN DISCO DEL 2014 CHE HAI SENTITO NEL 2015:

HARAKIRI FOR THE SKY – “Aokigahara” e i due dischi dei WARDRUNA (che non sono del 2014 ma che comunque nel 2015 sono stati letteralmente consumati)

UN DISCO DEL 2015 CHE NON SENTIRAI NEL 2016:

Quelli che non mi so’ sentita quest’anno poichè fuori dalla sfera dei miei gusti, per esempio.

I CONCERTI INDIMENTICABILI:

La tripletta dei BLIND GUARDIAN a Roma ed Atene (doppia data) a Maggio.

SHORES OF NULL + SELVANS – Ride ‘n’ Roll (Chieti), 27 Marzo

AMENRA, ASPHYX, AT THE GATES, CANDLEMASS, ENSLAVED, SOLSTAFIR, PRIMORDIAL, TRIPTYKON – Brutal Assault (Repubblica Ceca), 5-8 Agosto.

ORPHANED LAND – Traffic (Roma), 23 Ottobre.

PARADISE LOST – Live Club (Trezzo Sull’Adda), 2 Novembre.

LEPROUS – Traffic (Roma), 19 Novembre.

E…si, ROTTING CHRIST – Traffic (Roma), 5 Giugno.

I CONCERTI DIMENTICABILI:

BEHEMOTH – Atlantico Live (Roma), 15 Aprile.
Concerto rovinato da suoni incredibilmente osceni.

CULT OF FIRE – Brutal Assault (Repubblica Ceca), 8 Agosto.
Eravamo partiti per questo festival proprio con il chiodo fisso del loro concerto, poi abbiamo scoperto a nostre spese che avrebbero suonato in un buco dimenticato da dio all’interno della fortezza vicino cui si svolge il festival (causa atteggiamento necro-evil-super-kult dei miei coglioni) e non siamo praticamente riusciti a vederli causa affollamento supremo di gente, file interminabili nei cunicoli della fortezza e soffocamento. Quanta rabbia.

  • SI, MA QUANTI SIETE?

VOTO DELLA TUA PRESTAZIONE ANNUALE:

7 e mezzo, con la matta, sto.

METALITALIA.COM FEST 2015 IN TRE PAROLE:

Febbre-Sold-Out. Contentissima per il botto fatto quest’anno, contentissima per il fatto che Testament ed Exodus abbiano asfaltato quasiasi forma di vita presente, ma ero a metà regime causa influenza devastante e quindi me lo sono goduto meno degli altri anni. Ma ragazzi, vedere fin dove siamo arrivati, la gente contenta, il Live pieno fino a scoppiare fa sicuramente bene alla salute!

IL TUO 2015-METALITALIA.COM IN TRE PAROLE:

Bestemmie. Musica. Bestemmie, il Morse della Bestia non si cambia.

  • UN FIORINO.

UN ANEDDOTO:

Cose da non scordarsi mai:
-Si stava andando a Chieti in macchina per vedere Shores Of Null e Selvans. Ad un’ora dalla meta, su un cavalcavia non illuminato, tra le montagne e con la pioggia a dirotto…si spacca una delle bielle e rompe la coppa dell’olio. Macchina ferma, olio per terra. Tante madonne ma poi, dopo un rocambolesco salvataggio in carro attrezzi ed ore passate in sordidi bar di Avezzano riusciamo ad arrivare al Ride ‘n’ Roll per uno dei concerti più viscerali,sudati, belli e sentiti dell’anno.
-Incontrare TUTTI i Blind Guardian fuori dal Gagarin di Atene dopo ciascuna delle due date. Com’era? “I sogni son desideri / Di felicità….”. Ecco.

FILM/SERIE TV DELL’ANNO:

“Heart Of The Sea” batte di pochissimissimissimo “Mad Max – Fury Road” causa balene, sangue, lupi di mare e compagnia navigante.
Per le serie tv, “Vikings” perchè ho cominciato a vederla mentre scrivevo la tesi ed ho scoperto che, a livello di periodo storico, ne costituiva una parte.

LIBRO DELL’ANNO:

Devo ancora leggerlo e penso che lo farò a breve: “Quello che non uccide” di David Lagercrantz.

PIN-UP DELL’ANNO:

Tom Hardy in “Mad Max”.

PERSONAGGIO DELL’ANNO:

Christopher Lee.

UN DESIDERIO DA CHIEDERE ALLA FATINA DEL 2016:

Un anno meno carico di negatività, più forza e più tempo per portare avanti le mie grafiche, lo studio per la laurea magistrale, i viaggi, i concerti, altri mille progetti e mettere in piedi una vita indipendente. Oltre che a musica bella come quella che c’è stata nel 2015.

[/learn_more] [learn_more caption=”SIMONE VAVALA'”]

SIMONE VAVALA’

simone - poll 2015

  • CHI SIETE?

NOME:

Simone Vavalà

SOPRANNOME:

Vavva

UBICAZIONE:

Milano

ETA’:

37

  • COSA FATE?

RUOLO NELLA REDAZIONE:

Redattore

GENERI DI (IN)COMPETENZA:

Black, Sludge, malignità varie. Ma amo anche doom, psych, industrial e varia roba da drogati

ANNI DI RECLUSIONE NELLA REDAZIONE:

2 mesi!

  • COSA PORTATE?

I 10 MIGLIORI ALBUM:

01) FAITH NO MORE – “Sol Invictus” (Reclamation)

02) MGLA – “Exercises In Futility” (Northern Heritage)

03) SHAPE OF DESPAIR – “Monotony Fields” (Season Of Mist)

04) MISþYRMING – “Friðþæging blýþungra hjartna” (Terratur Possessions)

05) HIGH ON FIRE – “Luminiferous” (Entertainment One)

06) KILLING JOKE – “Pylon” (Spinefarm)

07) WEEDEATER – “Goliathan” (Season Of Mist)

08) CLANDESTINE BLAZE – “New Golgotha Rising” (Northern Heritage)

09) ETHEREAL SHROUD – “They Became the Falling Ash” (Autoprodotto)

10) MIRROR – “Mirror” (Metal Blade)

GLI INSALVABILI:

01) SLAYER – “Repentless” (Nuclear Blast)

02) MYRKUR – “M” (Relapse)

BAND RIVELAZIONE:

Misþyrming

BAND CIOFECA:

Five Finger Death Punch

MIGLIOR BAND ITALIANA:

Ufomammut, Nibiru, Satori Junk

PEGGIOR BAND ITALIANA:

Io non mi spiego ancora, dopo anni, il successo internazionale di una nota band italiana, ma sorvolo sul nome

MIGLIOR ARTWORK / PEGGIOR ARTWORK:

AHAB – “The Boats Of The Glen Carrig” / Iron Reagan – split w/ Toxic Shock

MUSICISTA DELL’ANNO (NEL BENE E NEL MALE):

Ovviamente nel male Tom Araya, che oltre a sfornare schifezze da anni si dichiara cristiano praticante…mah

UN DISCO DEL 2014 CHE HAI SENTITO NEL 2015:

Usnea – “Random Cosmic Violence” (Relapse)

UN DISCO DEL 2015 CHE NON SENTIRAI NEL 2016:

Myrkur – “M” (Relapse)

I CONCERTI INDIMENTICABILI:

THE WHO – O2 Arena London, 23/03

EINSTURZENDE NEUBAUTEN – M’era Luna Festival Hildesheim, 14/08

FAITH NO MORE, WOVENHAND & AHAB (tra gli altri) – Hellfest Clisson, 17-19/06

EYEHATEGOD – LoFi Milano, 16/04

MGLA, The Dome London, 08/12

I CONCERTI DIMENTICABILI:

Incredibilmente quest’anno non ho mai avuto delusioni clamorose. Potrei citare qualche esibizione mediocre in festival, ma nessuna di band che attendevo con trepidazione, quindi in preda a un attacco di buonismo dico NESSUNO.

  • SI, MA QUANTI SIETE?

VOTO DELLA TUA PRESTAZIONE ANNUALE:

Non pervenuto, ma per ora ho scampato crocifissioni in sala mensa.

METALITALIA.COM FEST 2015 IN TRE PAROLE:

Ero a Marsiglia. Fuck!

IL TUO 2015-METALITALIA.COM IN TRE PAROLE:

Esaltato ed onorato di essere entrato nello staff

  • UN FIORINO.

UN ANEDDOTO:

in ambito musicale, direi che vince un episodio avvenuto al M’era Luna. Mentre suonava una band trascurabile, stavo alquanto in disparte a sorseggiare una birra, ascoltandoli con mezzo orecchio; al mio fianco si piazza un uomo di una certa età, vestito piuttosto elegante, concentrato sul concerto. Occhieggio, lo guardo, infine lo fisso e mi rendo conto che è Alexander Hacke degli Einsturzende Neubauten, che avrebbe suonato di lì a mezz’ora. Convinto di risultare spiritosissimo, e per non mostrare vergognosamente il mio culto per lui e la band, mi giro, alzo la birra e sorridendo a 64 denti gli faccio “ehi, ma te l’ha mai detto nessuno che assomigli un casino ad Alexander Hacke?”. Lui annuisce, sussurra “sometimes” con un sorriso tirato e letteralmente scappa via correndo.

FILM/SERIE TV DELL’ANNO:

Narcos come serie, Star Wars VII, a prescindere, come film

LIBRO DELL’ANNO:

Tra quelli usciti quest’anno, la doppietta “Non è stagione” ed “Era di maggio” di Antonio Manzini. Ma in generale è stato “l’anno del libro”, visto che penso di aver superato quota 100…

PIN-UP DELL’ANNO:

Entra a gamba tesa Jennifer Lawrence, grazie a un simpatico aneddoto fattomi scoprire dal benemerito Ottolenghi

PERSONAGGIO DELL’ANNO:

Al-Baghdadi, ahimé

UN DESIDERIO DA CHIEDERE ALLA FATINA DEL 2016:

Vorrei essere nato nel 1942 per vivere la Seconda Guerra Mondiale e…ah, no: questa l’hanno già usata. Allora direi che mi basta continuare a vivere sereno, godendomi la mia famiglia, la musica e i libri.

[/learn_more] [learn_more caption=”WILLIAM CRIPPA”]

WILLIAM CRIPPA

william - poll 2015

  • CHI SIETE?

NOME:

William Crippa

SOPRANNOME:

per gli amici Will

UBICAZIONE:

Brianza bene

ETA’:

Non lo saprete mai, tanto sembro più giovane

  • COSA FATE?

RUOLO NELLA REDAZIONE:

redattore, capro espiatorio e origine del 70% delle bestemmie in redazione.

GENERI DI (IN)COMPETENZA:

female fronted metal in generale, gothic metal, power metal, symphonic metal, classic, epic, ma arrivo anche ad hard rock, grunge e glam.

ANNI DI RECLUSIONE NELLA REDAZIONE:

quasi 4

  • COSA PORTATE?

I 10 MIGLIORI ALBUM:

01) NIGHTWISH – “Endless Forms Most Beautiful” (Nuclear Blast)

02) PHANTASMA – “The Deviant Hearts” (Napalm)

03) SIRENIA – “The Seventh Life Path” (Napalm)

04) THE GENTLE STORM – “The Diary” (Inside Out)

05) CRADLE OF FILTH – “Hammer Of The Witches” (Nuclear Blast)

06) LEAVES’ EYES – “King Of Kings” (Napalm)

07) EUROPE – “War Of Kings” (UDR Music)

08) BLIND GUARDIAN – “Beyond The Red Mirror” (Nuclear Blast)

09) ANGRA – “Secret Garden” (earMUSIC)

10) W.A.S.P. – “Golgotha” (Napalm)

GLI INSALVABILI:

Tanti.

BAND RIVELAZIONE:

Phantasma, anche se non è esattamente una band, e Leaves’ Eyes, che davo per morti e sepolti ma che hanno tirato fuori un disco incredibile!

BAND CIOFECA:

Tantissime, troppe tra le quali scegliere.

MIGLIOR BAND ITALIANA:

Rhapsody, tutte e due

PEGGIOR BAND ITALIANA:

molte, ma una in particolare, che quest’anno per un debutto ignobile si è beccata un generoso 3,5 (ma si poteva scendere ancora); ovviamente niente nomi, non è per nulla elegante.

MIGLIOR ARTWORK / PEGGIOR ARTWORK:

solo i migliori, Sirenia, Cradle Of Filth e Slayer

MUSICISTA DELL’ANNO (NEL BENE E NEL MALE):

Lemmy, ci mancherà da morire! Pensavo davvero fosse immortale, la notizia della sua morte è stata una vera mazzata!

UN DISCO DEL 2014 CHE HAI SENTITO NEL 2015:

Epica – “The Quantum Enigma” (Nuclear Blast)

UN DISCO DEL 2015 CHE NON SENTIRAI NEL 2016:

Tantissimi

I CONCERTI INDIMENTICABILI:

NIGHTWISH – Unipol Arena, Bologna, 29/11/2015. Fiamme, esplosioni, fumo, laser, ed una qualità esecutiva eccezionale. Inarrivabili dal vivo.

MOTLEY CRUE – Mediolanumforum, Assago, 10/11/2015. Superati sul filo di lana solamente dai Nightwish. Concerto che ricorderò per anni.

EXTREME – Alcatraz, Milano, 08/06/2015. “Pornografitti” dal vivo per intero ed una band incredibilmente in forma.

I CONCERTI DIMENTICABILI:

ANNEKE VAN GIERSBERGEN & ARJEN LUCASSEN – Lo-Fi, Milano, 25/02/2015, una serata tra amici a suonare cover acustiche e nulla più, al prezzo di un concerto vero

SLAYER – Alcatraz, Milano, 05/11/2015, ho visto gli Slayer dal vivo ogni singola volta sono passati dall’Italia dal tour di “Divine Intervention”, inclusi festival e il tour da supporting act, e non ho mai visto i fan della band comportarsi così male ed in maniera così molesta nei confronti di chi non è ad un concerto solo per pogare. Ho visto ragazzi andare apposta addosso con estrema violenza ai classici genitori ignari a fondo sala che accompagnano i figli. Mi ha disturbato molto anche il fumare liberamente in un locale chiuso fregandosene di tutto, cosa che non si vedeva da anni.

SI, MA QUANTI SIETE?

VOTO DELLA TUA PRESTAZIONE ANNUALE:

0-

METALITALIA.COM FEST 2015 IN TRE PAROLE:

Sold-out, organizzazione, soddisfazione dei fan. Che dire… grandioso! L’organizzazione è stata oggettivamente perfetta, onore al merito, ed è stata premiata con un sontuoso e meritato sold-out. Ogni singolo fan presente al Live club si è divertito un mondo e tutti sono tornati a casa felici e soddisfatti! Un sentito ringraziamento a chi nella redazione ha realizzato una magia simile. Sempre più fiero che il mio nome sia associato al concetto di Metalitalia.com Festival.

IL TUO 2015-METALITALIA.COM IN TRE PAROLE:

Bestemmie – Bestemmie – Bestemmie… oggettivamente sono la più grande causa di bestemmie in redazione! Ma anche di allegria e risate!

  • UN FIORINO.

UN ANEDDOTO:

Potrei parlare della maleducazione di certi fan al concerto degli Slayer, oppure di quanto sia stato bello vedere molti bambini a Motley Crue, Judas Priest e Slash, oppure ancora citare certo pubblico generalista al concerto degli Europe, convinto di essere ai Duran Duran, ma buttiamolo sul ridere, l’aneddoto 2015. Concerto degli Amaranthe; Elize si siede a bordopalco ed inizia a parlare amabilmente con il pubblico, quando dà il via ad “Amaranthine”; accendo il cellulare per immortalare la scena. La bella cantante non fa neppure in tempo a pronunciare la prima parola del testo che i fan la seguono talmente coinvolti e motivati da convincerla a smettere subito di cantare per godersi la scena e l’affetto del pubblico. Colpito da questo, e personalmente molto legato al brano per motivi personali, arrivato a casa condivido il filmato con gli amici su Facebook, senza riguardarlo prima. Beh, non avevo colto il commento del tipo a fianco a me, che sul filmato si sente forte e chiaro ‘Con quella bocca potrebbe fare p#####i a tutti!’. Magnifico!

FILM/SERIE TV DELL’ANNO:

Quest’anno ho visto molti film grandiosi, sia colti d’essai che mainstream, ma devo confessare che l’emozione più grande l’ho vissuta guardando la diretta di Wrestlemania 31, nella notte dopo il concerto degli Halestorm. Quando alle 5 del mattino, dopo 4 ore passate a fumare una sigaretta dopo l’altra e a mangiare schifezze Seth Rollins ha incassato il Money In The Bank durante il main event tra Roman Reigns e Brock Lesnar, io ed il mio migliore amico siamo letteralmente saliti in piedi sul divano per la sorpresa e l’emozione, faticando davvero per non strillare e svegliare il condominio intero e la moglie del mio compare che dormiva nell’altra stanza! Da segnalare la grande delusione per una edizione sottotono del CZW Tournament Of Death e quella già prevista per “The Human Centipede 3 (Final Sequence)”.

LIBRO DELL’ANNO:

Nel 2015 ho letto solo cose datate, nulla di uscito quest’anno.

PIN-UP DELL’ANNO:

In ambito strettamente musicale Elize Ryd, Charlotte Wessels e Lzzy Hale. Cade dal piedistallo, dopo averla vista dal vivo, Alissa White-Gluz, più un cattivo dei Power Rangers che una bella donna da guardare. Extra musica, Sasha Banks, Nikki Bella e Paige, WWE divas. E perchè no, il ministro Boschi, tanto figa quanto antipatica.

PERSONAGGIO DELL’ANNO:

Putin, nel bene e nel male. E Giuseppe Cruciani che mangia il coniglio in diretta nella sua battaglia contro gli estremisti vegani.

UN DESIDERIO DA CHIEDERE ALLA FATINA DEL 2016: Felicità, amore, soddisfazioni a tutte le persone alle quali voglio bene. E tutto il bene ai miei compagni di redazione, che si fanno davvero un mazzo così sacrificando molto tempo libero per realizzare con passione e competenza la magia che conoscete come Metalitalia.com! E personalmente, visto che ho smesso di fumare, vorrei riuscire a non ricominciare.

 

[/learn_more]

 

40 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.