Regno Unito: diversi organizzatori di grandi festival fiduciosi per l’estate 2021

Pubblicato il 16/01/2021

Mentre nel Regno Unito la campagna vaccinale procede a un ritmo superiore rispetto agli stati della Comunità Europea e il Governo dichiara di voler raggiungere quota 14 milioni di vaccinati entro metà febbraio, alcuni festival originariamente previsti per inizio estate, come il Parklife di Manchester o il The Mighty Hoopla di Londra, hanno preventivamente posticipato le loro date a settembre, per avere più possibilità che gli eventi si possano svolgere.

Non è il caso però di altri grandi eventi, che al momento si dichiarano ancora fiduciosi circa la prima parte dell’estate 2021.

Melvin Benn, direttore di Festival Republic e capo di grandi festival quali Reading & Leeds e Download dichiara a NME:

“Sono molto positivo, perchè credo sia fattibile. Monitoriamo tutto ogni ora, per non dire ogni minuto, per questo già prima di Natale ero fiducioso circa l’inizio dell’estate. Poi è arrivata questa nuova variante del virus che si diffonde più rapidamente e questo ha un po’ ridimensionato la fiducia. Ad ogni modo la distribuzione del vaccino di AstraZeneca rialza la fiducia.
Il Primo Ministro [Boris Johnson – ndr] ha dichiarato che l’88% dei ricoveri e delle morti scomparirà quando le persone ultrasettantenni e gli operatori sanitari saranno vaccinati. il Segretario di Stato per la salute e l’assistenza sociale del Regno Unito [Matt Hancock – ndr] ha dichiarato: ‘Una volta arrivati a quello, liberi tutti, possiamo andare avanti’.
Sono molto fiducioso per la fine dell’estate e anche per l’inizio dell’estate. Se tutti gli over 60 o addirittura gli over 50 saranno vaccinati entro la fine di Maggio, niente ci potrà fermare. […]
Il nostro Full Capacity Plan per poter operare al 100% della capienza delle arene si basa innanzitutto sui vaccini e poi sui test rapidi. Potrebbe essere anche un mix delle due cose. Credo che potremmo cavarcela anche solo con i test. E’ un lavoro immenso ma operativamente fattibile.
Il Full Capacity Plan si è sempre basato sulla verifica che gli spettatori non abbiano il COVID-19 o che siano immuni. Il piano funzionerà se la maggior parte della popolazione verrà vaccinata e se ai festival ci sarà un adeguato numero di persone vaccinate”.

Anche il capo del festival dell’Isola di Wight, John Giddings, concorda circa la fattibilità:

“Credo che sia necessario che almeno il 50% delle persone presenti a un festival siano state vaccinate e che per l’altro 50% si possano effettuare dei test rapidi che diano un esito in 10 minuti. Non credo sia irrealistico. Il festival dell’Isola di Wight è tra sei mesi, non domani, e io voglio far in modo di accelerare questo processo”.

Giddings da tempo sostiene che il personale dei grandi festival, e più in generale dello spettacolo, possa dare una concreta mano allo svolgimento della campagna vaccinale, punto questo che anche noi di Metalitalia.com abbiamo sottolineato nel nostro speciale. Di recente il manager ha espresso la sua posizione taggando direttamente il Primo Ministro Boris Johnson in un tweet:

“Caro Boris Johnson, nel music business abbiamo migliaia di persone competenti in grado di gestire eventi e teatri/arene/locali. Perchè non ci date i vaccini e noi li distribuiamo 24 ore su 24?”

Ha poi aggiunto a NME:

“Siamo il music business. Qui non si lavora 5 o 6 ore al giorno ma 25. Chi lavora in questo settore sa bene quello che fa e ha gestito centinaia di volte il flusso di pubblico nelle arene. Con tutto il rispetto per l’esercito del Regno Unito, non hanno idea di come funzionino i percorsi del pubblico dentro una O2 Arena o un Hammersmith Apollo. Io non voglio vaccinare la gente, voglio solo organizzare la logistica in modo che i punti di vaccinazione operino 24 ore su 24. Perchè non dovremmo farlo?”

Il Download Festival è previsto per i giorni dal 4 al 6 giugno a Donington park, mentre i festival gemelli Reading & Leeds sono previsti dal 27 al 29 agosto rispettivamente sulla Richfield Avenue di Reading e al Bramham Park di Wetherby.

Il festival dell’Isola di Wight è invece in programma per i giorni dal 17 al 20 giugno 2021.

0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.