RUSH: vendite da record dopo la morte di Neil Peart

Pubblicato il 18/01/2020

Dopo la morte del batterista Neil Peart a causa di un tumore al cervello, avvenuta il 7 gennaio ma comunicata al mondo il 10 gennaio, solo negli Stati Uniti le vendite degli album dei RUSH sono cresciute del 2000% circa arrivando a quasi 25 milioni di copie vendute nel paese in tutta la carriera della band, combinando formati fisici e digitali. A riportarlo è la testata americana Billboard.

Lo streaming dei brani del gruppo ha invece fatto registrare un aumento del 776%, con il pezzo “Tom Sawyer” a comandare la classifica dei brani dei RUSH pù ascoltati nell’ultima settimana con circa 2,8 milioni di stream.

0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.