SABATON: nei guai con il fisco svedese

Pubblicato il 07/09/2021

Artista: Sabaton | Fotografo: Matteo Musazzi | Data: 28 gennaio 2020 | Venue: Alcatraz | Città: Milano

 

I due leader dei SABATON, il cantante Joakim Brodén e il bassista Pär Sundström, dovranno pagare al fisco svedese alcune centinaia di migliaia di euro di tasse non versate allo stato più le relative sanzioni.

Come riportato da Aftonbladet, stando alla verifica effettuata dalla Swedish Tax Agency, i due non avrebbero correttamente dichiarato i ricavi percepiti dai tour tenuti negli Stati Uniti tra il 2016 e il 2018.

I due musicisti hanno affermato che i loro commercialisti hanno seguito le normali procedure ma la Swedish Tax Agency ha comunque notificato l’irregolarità nella documentazione. Dei due, che ora potranno fare ricorso, è Joakim Brodén quello che dovrebbe pagare il conto più salato, con un debito nei confronti dello stato che per lui si aggirerebbe sui 200.000 euro.

 

PROSSIMI CONCERTI

0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.