SLASH: il figlio London, “Suono la batteria perchè non voglio vivere nell’ombra di mio padre”

Pubblicato il 22/12/2020

In una recente intervista rilasciata a Consequence Of Sound London Hudson, il figlio diciottenne di Slash dei GUNS N’ ROSES, ha dichiarato quanto segue:

“Suono anche un po’ di chitarra ma è la batteria la mia passione. Non volevo vivere nella fottuta ombra di mio padre. Non credo che potrei mai essere più bravo di lui con la chitarra e non voglio nemmeno provarci. Voglio fare una cosa mia, divertirmi e spero che le persone apprezzino quel che faccio. Nessuno di noi vuole vestire i panni dei propri genitori. Quello che loro hanno fatto è fantastico e vivrà per sempre ma lo faremo anche noi. Stiamo solo cercando di fare qualcosa per la nuova generazione: ispirare i giovani con quello che è successo negli anni ’80 e ’90”.

London Hudson suona nei SUSPECT208 assieme ai figli di di Robert Trujillo dei METALLICA e del defunto cantante Scott Weiland degli STONE TEMPLE PILOTS.

In attesa del primo EP del gruppo, ecco la formazione e il video del singolo “All Black“:

Noah Weiland – voce
Niko Tsangaris – chitarra
Tye Trujillo – basso
London Hudson – batteria

PROSSIMI CONCERTI

0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.