SLAYER: Dave Lombardo, “Se internet fosse esistito quando pubblicammo il primo album, ci avrebbero distrutti”

Pubblicato il 14/04/2021

In una nuova intervista rilasciata a MoshTalks Cover Stories, l’ex batterista degli SLAYER, Dave Lombardo, ha parlato dell’importanza di seguire il proprio istinto e il proprio gusto quando si fa musica:

“Se Internet fosse esistito quando gli SLAYER pubblicarono il loro primo album, ci avrebbero distrutti. ‘Oh, cos’è questo?’… Le band di oggi dovrebbero fare come abbiamo fatto noi all’epoca. A noi non importava. Pensavamo che fosse il sound pesante, che fosse brutale e malvagio, oscuro. Aveva un certo feeling e ci piaceva molto, aveva il nostro marchio di approvazione.
Quello che ascoltavamo a quei tempi aveva fissato un certo livello qualitativo e noi pensammo: ‘Ok, dobbiamo inventare qualcosa di equivalente o di migliore’. Abbiamo sempre voluto fare qualcosa di migliore e diverso. Musicisti e band, ascoltate voi stessi, non ascoltate nessun altro. Ci sono band che pensano: ‘Oh, no. I nostri fan non accetteranno questa cosa, perché ai nostri fan piace solo che facciamo questo stile.’ Beh, allora non c’è crescita, finisci per ristagnare e non evolvi, se non ti avventuri e provi cose nuove.
Credo che parte della longevità di un artista sia legata all’essere il più creativo possibile. Ad esempio, pubblicammo ‘Reign In Blood‘ e poi facemmo l’esatto opposto con ‘South Of Heaven‘. Fu un album più lento, anche se c’erano alcune canzoni veloci. Avevamo cambiato delle cose e anche il sound era un po’ diverso. Pi uscì ‘Seasons In The Abyss‘, ed era ancora diverso. Devi farlo, amico. Altrimenti… non lo so. Per certe band fare sempre la stessa cosa può anche funzionare, ma io preferisco provare nuovi stili e nuovi approcci”.

0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.