SLIPKNOT, PEARL JAM, TOOL e altri hanno usufruito degli aiuti stanziati dal Governo degli Stati Uniti

Pubblicato il 07/07/2020

Come riportato da Metalsucks, varie band americane tramite le loro società hanno usufruito del Paycheck Protection Program, un piano di aiuti da 700 miliardi di dollari che il Governo statunitense ha lanciato per fornire sostegno economico alle società in crisi a causa della pandemia.

Gli aiuti vengono concessi sottoforma di prestiti agevolati che si trasformano in sussidi a fondo perduto, qualora le società riceventi dimostrino di non aver ridotto la forza lavoro e di aver usato almeno il 75% dell’importo ricevuto per pagare gli stipendi dei dipendenti, gli interessi sui mutui, gli affitti e le utenze nelle otto settimane successive all’erogazione.

Vari gli scaglioni previsti, a partire da 150.000 dollari. Tra le società che hanno ricevuto tra i 150.000 e i 350.000 dollari troviamo:

SLIPKNOT tramite la Knot Touring LLC che conta 30 dipendenti
PAPA ROACH tramite la Papa Roach Touring Inc. con 8 dipendenti
TOOL tamite la Tool Touring Inc.
SAMMY HAGAR tramite la Red Rocker Touring, con 22 dipendenti
TESLA tramite la Tesla Touring Inc. con 24 dipendenti
PEARL JAM tramite la Pearl Jam Touring Inc.
SEVENDUST tramite la Sevendust Touring Inc.

e molti altri.

PROSSIMI CONCERTI

0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.