SOUNDGARDEN: battaglia legale tra la moglie di Chris Cornell e il resto della band

Pubblicato il 09/12/2019

Vicky Cornell, moglie del defunto cantante dei SOUNDGARDEN, Chris Cornell, ha fatto causa alla band con l’accusa di trattenere centinaia di migliaia di dollari in diritti d’autore che apparterrebbero a lei e ai figli.

Al centro della disputa ci sarebbero sette brani inediti che Vicky sostiene essere stati composti e cantati unicamente da Cornell prima della sua morte e lasciati in eredità a lei e ai figli. Vicky avrebbe deciso di concedere la pubblicazione di questi pezzi da parte dei SOUNDGARDEN, in modo che potessero vedere la luce, rispettando il volere del marito. Il gruppo si sarebbe però rifiutato. I membri dei SOUNDGARDEN sostengono infatti di aver partecipato alla composizione di almeno cinque dei sette brani e che, pertanto, i diritti d’autore non apparterrebbero unicamente alla famiglia di Chris Cornell.

Vicky accusa inoltre il chitarrista Kim Thayll di aver mentito dicendo che sarebbe lei l’ostacolo alla pubblicazione di questi brani e che, facendo questo, avrebbe suscitato le ire dei fan e messo lei e la sua famiglia in pericolo.

0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.