SOUNDGARDEN: la moglie di Chris Cornell fa causa al medico per la morte del marito

Pubblicato il 02/11/2018

Secondo quanto riportato da Associated Press, Vicky, la moglie del defunto cantante dei SOUNDGARDEN, Chris Cornell, ha fatto causa al medico Robert Koblin per il suicidio del marito. Secondo l’accusa, il medico avrebbe prescritto al cantante quantità eccessive di psicofarmaci come il Lorazepam che avrebbero alterato la sua mente al punto da indurlo a gesti impulsivi e incontrollabili. Sempre secondo l’accusa, il medico non avrebbe mai messo Chris al corrente degli effetti collaterali di un sovradosaggio. Nella causa si specifica che Chris aveva progetti futuri come registrare nuova musica e attività di beneficenza, e che quindi il suo suicidio non fosse programmato da tempo ma frutto di un’azione improvvisa.

0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.