STEVE VAI: intervento alla mano e progetti futuri

Pubblicato il 14/02/2021

STEVE VAI è stato recentemente sottoposto ad un intervento alla mano a causa della tenosinovite stenosante, più comunemente nota come dito a scatto.

Si tratta di un processo infiammatorio del rivestimento sinoviale della guaina tendinea, di solito causato da un sovraccarico funzionale o da microtraumatismi ripetuti ai tendini flessori. Determina gonfiore, dolore, rigidità articolare e il movimento a scatto del dito.

In una recente intervista rilasciata a The Cassius Morris Show, il chitarrista ha dichiarato di essere al lavoro su un album acustico con parti cantate, su uno strumentale e su un progetto orchestrale:

“Ho sempre voluto fare un album acustico sul quale suono solo la chitarra acustica e canto, nulla di virtuoso. Credo di avere nel DNA un certo senso della melodia per quel tipo di brani e mi sono detto: ‘E’ il momento di registrare quei pezzi’. Ho anche dei brani per un album strumentale che conto di registrare successivamente. […] Un altro progetto su cui sto lavorando e di cui sono molto entusiasta è della musica orchestrale che pubblicherò nella serie ‘Sound Theories‘, di cui ho già pubblicato ‘Sound Theories Vol. I & II‘. Una volta che sarà tutta registrata, credo avrò abbastanza materiale per le parti ‘III‘, ‘IV‘, ‘V‘, ‘VI‘ e forse ‘VII‘.
Ho anche registrato tutto l’ultimo tour americano e stiamo preparando un live DVD. Al momento è in fase di mixaggio”.

0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.