STEVEN WILSON: scambio di dichiarazioni (e scuse) con WOLFGANG VAN HALEN

Pubblicato il 04/02/2021

Lo scorso mese in una intervista rilasciata a FaceCulture Steven Wilson (ex-PORCUPINE TREE) aveva dichiarato quanto segue circa l’impatto che aveva avuto su di lui la morte del grande chitarrista Eddie Van Halen:

“Onestamente, non più di tanto, perchè non sono mai stato un suo fan. So che è stato un musicista straordinario ed è sempre triste quando un grande musicista muore ma io non sono mai stato un fan dello shredding. Credo che lui per vari motivi sia stato il padre di quel tipo di mentalità. Non ho mai capito il concetto del ‘suonare più veloce possibile’. So bene che lui non faceva solo questo e che era un musicista più versatile ma credo che lui abbia creato il fenomeno dello shredding che è una cosa che io non apprezzo. L’idea di suonare uno strumento come se stessi facendo le Olimpiadi è agli antipodi della mia mentalità per quanto riguarda la musica e la creatività.

Dopo questa dichiarazione il figlio di Van Halen, Wolfgang, ha twittato:

“Dannazione, questa cosa mi scoccia parecchio. Sono un suo fan da molti anni e ‘Dweaning‘ [dei PORCUPINE TREE] è uno dei miei album preferiti di sempre. Quello che mi infastidisce è che sembra vedere mio padre solo come uno ‘shredder’, quando secondo me non lo era. Certo lo sapeva fare ma mio padre aveva un senso della melodia e una finezza che non ha avuto alcun altro shredder che ha seguito le sue orme e per di più era un compositore incredibile. Ci sta che non sia un fan, nessuno è obbligato ad esserlo, ma quel che mi scoccia è che ‘incolpa’ papà per la cosa dello shredding.
Questo non cambia in alcun modo quello che penso di Steven Wilson della sua musica. E’ solo un peccato che un musicista stellare di cui ho una così alta considerazione non veda quello che vedo io quando si tratta di mio padre e del suo modo di suonare. “

Steven Wilson ha quindi risposto via Twitter a Wolfgang Van Halen:

“Caro Wolfgang, mi scuso ma non volevo assolutamente mancare di rispetto a tuo padre, un musicista straordinario. Io non ho mai avuto alcun disco dei VAN HALEN e non ho mai veramente apprezzato quel modo di suonare ma lui è stato chiaramente un grande innovatore. Per questo quando mi hanno chiesto se la sua morte mi avesse in qualche modo colpito, non ho potuto certo dire che lo avesse fatto tanto quanto la morte dei miei eroi David Bowie o Prince. E’ stata una dichiarazione onesta e umile. Mi scuso se ti ho involontariamente offeso e ti faccio le mie più sentite condoglianze”

Wolfgang Van Halen ha replicato:

“E’ molto gentile da parte tua, Steven Wilson. Non c’era rancore nei miei precedenti tweet. Come ho detto, internet ha esacerbato quello che avevi detto. Grazie ancora per le tue parole. Stammi bene, amico”.

 

0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.