SYSTEM OF A DOWN: Daron Malakian circa un nuovo album, “Serj non voleva nemmeno fare ‘Mesmerize’ e ‘Hypnotize'”

Pubblicato il 12/07/2018

Il chitarrista dei SYSTEM OF A DOWN, Daron Malakian, ha dichiarato quanto segue a Kerrang! circa le differenze all’interno della band che impediscono al gruppo di realizzare un nuovo album:

“I SYSTEM OF A DOWN fanno album in un certo modo, e alcuni di noi ancora vogliono farlo, ma uno di noi [apparentemente riferendosi al cantante Serj Tankian] non vorrebbe fare il disco in quel modo ma a suo modo. Non tutti sono d’accordo in questo, ecco il problema. Io ho materiale per un nuovo album dei SYSTEM. Anche ora, se tutti fossero d’accordo, io avrei un album pronto. Se fosse stato per me, i SYSTEM non sarebbero mai andati in pausa”.

Circa le differenze tra lui e Serj Tankian a livello artistico:

“Può anche darsi che non si risolvano mai, o forse sì, ma al momento non si sono risolte. Un tempo forse avrei preso la cosa come un fatto personale, ma ora non più. Non è contro di me, ci siamo trovati un sacco di volte per parlarne. Io non voglio prendermela con Serj, lui è mio amico e io a lui tengo ma non so come fargli cambiare idea. Ci siamo seduti a un tavolo molte volte ma lui ha il suo modo di pensare. Lui non è mai stato un vero fan del metal o del rock. Non so nemmeno se a lui sia sempre piaciuta questa musica tanto quanto piace a me. Io sono cresciuto coi poster di SLAYER e KISS appesi ai miei muri. Io volevo diventare come loro. Serj non è cresciuto con la stessa mentalità, non è mai stato un diehard fan. Credo quindi che diventare il cantante di una band di successo, per lui sia stato diverso che per me. […] Ad essere onesti, Serj non voleva nemmeno fare ‘Mesmerize‘ e ‘Hypnotize‘. Lo abbiamo dovuto supplicare per farli. Lui si sentiva come fuori dalla band in quel momento”.

0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.