THE DILLINGER ESCAPE PLAN: confermata la cancellazione delle date europee, il comunicato ufficiale

Pubblicato il 14/02/2017

Come i fan avranno certamente notato, ieri sera abbiamo annunciato la cancellazione delle restanti date europee del tour dei THE DILLINGER ESCAPE PLAN, rimasti coinvolti, come noto, in un brutto incidente stradale. La news, alimentata da alcune dichiarazioni del chitarrista Benjamin Weinman, era rimbalzata in poche ore tra le principali testate internazionali del settore, suscitando il comprensibile dispiacere dei fan. Sempre in serata, il promoter italiano dell’evento aveva prudentemente fatto notare sui social come nessuna conferma fosse ancora pervenuta tramite i canali ufficiali della band, invitando chi fosse in possesso dei biglietti per le date di Torino e Bologna a restare in attesa.

Purtroppo, oggi è arrivata la conferma definitiva che la band non proseguirà la sua tournée europea. Musicisti e staff sono rimasti feriti (seppure non in modo grave) e soprattutto molto turbati dagli eventi, come si evince dal comunicato divulgato tramite la pagina Facebook ufficiale dei THE DILLINGER ESCAPE PLAN. 
Qui il link al post originale, di seguito la nostra traduzione:

“Molti di voi avranno già appreso questa notizia, ma volevamo comunicarvela di persona. Non solo per farvi sapere che nessuno di noi è in condizioni critiche, ma anche per manifestare la nostra gratitudine ai fan che ci hanno visiti o che avevano in programma di venirci a vedere in questo tour, alla crew che è rimasta coinvolta con noi nell’incidente e grazie alla quale le cose stanno procedendo così serenamente, ai promoter e allo staff dei locali, a Live Nation Polonia che è stata di grandissimo aiuto nelle ultime 38 ore, ai poliziotti, ai medici e al personale del pronto soccorso che è accorso sulla scena dell’incidente, ai dipendenti dell’ospedale, agli amici e alle famiglie che ci hanno raggiunti a partire da ieri mattina.

Eravamo nel bel mezzo di alcuni degli show più piacevoli che abbiamo mai suonato, stavamo divertendoci sia sul palco che fuori più di quanto non ci accadesse da tempo.

Siamo stati svegliati bruscamente alle 8:25 del mattino per finire in quello che sembrava un incubo ad occhi aperti: la cacofonia del metallo che si piegava e delle cose che andavano in pezzi e delle persone che urlavano e di quello che sembrava l’impatto con missile…Senza scendere nei dettagli, nessuno di noi è ancora stato dimesso dall’ospedale e alcuni di noi sono feriti in modo più grave di altri.

‘Perché è successo?’, ‘Perché noi ci siamo salvati e altri no?’, ‘Perché quelle persone della Bay Area sono morte bruciate?’, ‘Perché alcuni sono ancora qui e altri no?’. Dobbiamo ricordarci quanto è preziosa la vita. Siamo tutti fortunati di essere vivi. Di avere del tempo davanti a noi.
In ogni caso, vi ringraziamo per esservi preoccupati per noi. Stiamo davvero bene e ci sentiamo benedetti per avere vicino persone del vostro calibro. E’ stato un onore suonare questi concerti, ma purtroppo dobbiamo cancellare le date che ci rimangono. Riprogrammeremo tutte quelle che potremo riprogrammare e vi terremo aggiornati il più possibile – Greg, Ben, Liam, Billy, Kevin.

Postilla: Non esiste alcun account Gofoundme  a nome della band. Tutto ciò che vedete è opera della buona volontà dei fan e al di fuori del nostro controllo. Apprezziamo le buone intenzioni di queste persone e siamo sinceramente felici che qualcuno si stia preoccupando di noi, ma non abbiamo lanciato alcuna campagna Gofoundme, né abbiamo preso accordi perché ciò avvenisse. Ci sono molte persone che hanno bisogno di aiuto in questo mondo, questi tempi immaturi nell’esistenza della nostra specie sono un momento ancora dolorosamente, enormemente ingiusto e iniquo per quegli esseri umani tutti ugualmente importanti che ci sono nati. Noi siamo certamente tra i fortunati. Ma non possiamo controllare le vostre iniziative, che sono lodevoli, per quanto ci sentiamo oppressi da un senso di colpa esistenziale.”

0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.