URIAH HEEP: le dichiarazioni di DAVID BOWIE, DEF LEPPARD, YES e altri dopo la morte di Trevor Bolder

Pubblicato il 23/05/2013

Il sito ufficiale degli URIAH HEEP riporta le dichiarazioni di vari artisti dopo la notizia della morte del bassista storico Trevor Bolder:

David Bowie: “Trevor era un fantastico musicista e una grande fonte d’ispirazione per qualunque band con cui lavorasse. Soprattutto però era un grande uomo”.

Joe Elliott (DEF LEPPARD): “Conoscevo Trevor da trent’anni, era uno dei miei idoli in gioventù. Lo conobbi nel 1983 quando gli URIAH HEEP fecero da supporto ai DEF LEPPARD per il tour di ‘Pyromania’ e diventammo amici. Abbiamo lavorato assieme, registrato e fatto tour con i THE CYBERNAUTS. Per me e Phil la sua morte è un fatto devastante. Avevamo anche intenzione di registrare a breve del nuovo materiale con i THE CYBERNAUTS e a questo punto non credo lo faremo. Ad ogni modo i nostri pensieri sono per la famiglia. Sono sicuro che Mick Box e gli altri negli URIAH HEEP provino la stessa cosa, ossia la sensazione di aver perso un fratello, un grande bassista e un uomo molto simpatico che portava luce in ogni stanza in cui entrava. Immagino che lui e Ronno ora avranno qualcosa da fare… R.I.P. mio caro amico”.

Neil Murray (SNAKECHARMER, ex-WHITESNAKE, ex-BLACK SABBATH): “R.I.P. Trevor Bolder, un grande bassista e un bravissimo ragazzo”.

Laurie Wisefield (SNAKECHARMER, ex-WISHBONE ASH, ex-WHITESNAKE, ex-TINA TURNER): “Trevor Bolder, un ottimo musicista e un vecchio amico che mi mancherà molto. Aveva potenza, melodia, tiro e molta sensibilità. Ho tantissimi bei ricordi del tempo passato con lui. Era un grande”.

Midge Ure (ex-ULTRAVOX): “Trevor non solo era un bassista con un gusto e un senso della melodia incredibili, come dimostra l’album ‘Ziggy Stardust’ di David Bowie, ma ancorpiù importante, era un grande. Era il classico ‘vecchio bravo ragazzo'”.

Geoff Downes (ASIA, YES): “Sono sempre stato un suo ammiratore. Era un membro di quel piccolo ma talentuoso gruppo di bassisti sperimentali britannici che erano assoluti esponenti della loro arte. Parlo di quei pochi ragazzi che osarono suonare il basso quasi come uno strumento solista. Il suo sound era avvolgente, melodico, ricco di inventiva e di pura classe. Usava un sacco di rivolti ma sempre con un grande gusto. Non ce n’erano molti così. Ho avuto il privilegio di vedere la sua inventiva in tour con gli URIAH HEEP e successivamente come compagno nel QEDG management. Ho grande rispetto non solo per il suo contributo musicale alla musica degli URIAH HEEP ma anche per i suoi modi umili e senza pretese”.

John Young: “Non lo conoscevo molto bene ma le poche volte che l’ho incontrato, ho sempre trovato un vero gentiluomo. Aveva una grande umiltà nonostante quello che era stato in grado di ottenere e questo è un raro pregio in questi tempi. Le sue capacità sono leggendarie ma quello che era evidente era la grande stima che un sacco di altri grandi musicisti (soprattutto bassisti) avevano di lui per via della sua abilità e della sua eleganza. I miei pensieri vanno alla band, so come devono sentirsi quei ragazzi in questo momento. So qual’è il legame che si crea tra i membri di un gruppo e il senso di perdita che in questo momento state provando. Per quanto mi riguarda, voi avete sempre rappresentato il modo in cui le cose vanno fatte, che possiate proseguire a lungo”.

Gary Kemp (SPANDAU BALLET): “Come membro degli SPIDERS FROM MARS, Trevor Bolder è stato uno dei miei primi eroi del rock ‘n’ roll e una delle ispirazioni che mi ha spinto a unirmi alla causa. Era anche una delle persone più gentili e a modo nel music business. Trevor, ascolterò sempre la tua musica”.

uriah heep - trevor bolder - 2013

0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.