CEREBRUM – Alterati stati di coscienza

Pubblicato il 13/01/2010 da

Debutto scoppiettante quello dei Cerebrum, band greca alle prese con un efferato e riuscitissimo technical death metal che vanta tra le proprie file la presenza un turnista d’eccezione: il funambolico George Kollias (Nile, ndR). Abbiamo scambiato quattro chiacchiere via mail con Apollon e Mike, rispettivamente voce e chitarrista di questa band, che ci hanno spiegato il loro modo di comporre e di lavorare sulla musica. A voi il resoconto di quello che ci siamo detti.

 

CIAO RAGAZZI, BENVENUTI SU METALITALIA.COM. PRIMA DI INIZIARE, VOLEVO CONGRATULARMI CON VOI PER "SPECTRAL EXTRAVAGANCE". VOLETE INTRODURRE LA VOSTRA BAND A CHI ANCORA NON LA CONOSCE?
Mike: "Ciao a tutti. Allora, io e Jim abbiamo formato la band nel 2002. Successivamente Apollon Zygomalas è entrato in veste di cantante. Nel 2005 abbiamo realizzato un demo che ha ricevuto ottimi riscontri dalla critica, come nel caso dell’edizione greca di Metal Hammer che ha votato il nostro lavoro  ‘demo del mese’. In aprile-maggio 2007 abbiamo registrato ‘Spectral Extravagance’ e in febbraio del 2009 abbiamo firmato con l’etichetta ceca Lacerated Enemy records. Il nostro debutto è sul mercato da agosto e ora siamo qua".

CHI SI OCCUPA DEI TESTI DELLA BAND E QUALI ARGOMENTI TRATTANO? VI VA DI PARLARCENE UN PO’?
M: "Apollon si occupa dei testi".
APOLLON: "Ad eccezione della canzone ‘Intolerable Ado’, che si riferisce a una specifica storia di disordine mentale e malessere, il resto dei testi dell’album si basa totalmente sulla mia personale teoria cosmica sulla vita stessa e parla di tutto ciò che ci dà fastidio o che ci piace allo stesso modo, delle vite che viviamo, i comportamenti dell’umanità e sui modi che essa ha di comunicare, l’apprezzamento e la qualità del nostro modo di vivere , valori umani ed etici, la corruzione mondiale, il nostro scarso rispetto per la natura, la civiltà occidentale e i lavaggi del cervello, TV, soldi e stili di vita… Ma anche sogni e viaggi e alterati stati di coscienza… Percezione della realtà… Tempo e spazio… questo amore e l’energia che la gente ha dimenticato… Perché e per che cosa viviamo? Non te ne importa? Chi sei?".

SCRIVETE LE VOSTRE CANZONI TUTTI INSIEME O SOLTANTO UNO DI VOI LE SCRIVE? VI VA DI PARLARCI DEL VOSTRO PROCESSO COMPOSITIVO?
M: "Io ho scritto sei canzoni, Jim ne ha scritte due e le altre tre le abbiamo scritte insieme (io e Jim). Quando scrivo, preparo tutte le parti di chitarra e basso, programmo una basica traccia di batteria e poi mando le canzoni ad Apollon che si occupa delle liriche. E’ più o meno la stessa cosa quando io e Jim scriviamo insieme. Di base comunque prima scriviamo la musica e poi la diamo ad Apollon. Preferiamo scrivere individualmente".

COSA MI DITE A RIGUARDO DELLE VOSTRE ABILITA’ TECNICHE? CREDETE CHE UNA PROFONDA CONOSCENZA DELLA TEORIA MUSICALE SIA NECESSARIA PER FARE MUSICA?
M: "Dunque, noi abbiamo tutti studiato musica, frequentando lezioni di scuola di musica. Apollon ha studiato piano e tastiere per sette anni, Jim studiava chitarra e poi ha frequentato una scuola per sound engineer, io pure ho studiato chitarra, composizione, arrangiamenti, ecc., per vari anni in Grecia e alla Berklee University. Dopo di questo ho continuato con sound engineer ed è stato qui che ho conosciuto Jim".
A: "Riguardo alle abilità a cui fai riferimento, dipende tutto da che tipo di musica vuoi creare. Un’istruzione basica – almeno – è sempre necessaria, d’altra parte chiunque può essere autodidatta e creare qualcosa di perfetto.E’ tutta una questione di energia e feeling.. Non puoi spiegarlo ulteriormente… Comunque, più istruzione hai, meglio è!".

QUANTE ORE AL GIORNO PASSATE SUONANDO?
M: "Be’, spendiamo molte ore facendo pratica, cercando di evolverci e diventare sempre meglio".

IN "SPECTRAL EXTRAVAGANCE" GEORGE KOLLIAS (NILE, NDR) HA REGISTRATO LE PARTI DI BATTERIA. COME SIETE ENTRATI IN CONTATTO CON LUI?
A: "George era un nostro amico già da tempo, quindi gli abbiamo dato le tracce e a lui sono piaciute molto le canzoni! Così ha suonato le parti di batteria del disco e devo dire che ha fatto veramente un lavoro fantastico!".
M: "Probabilmente farà anche il secondo album con noi".


ADESSO SIETE ALLA RICERCA DI UN BATTERISTA?
M: "No. Finalmente abbiamo trovato uno capace di suonare le nostre parti di batteria. E’ polacco, è un turnista e suonerà con noi durante il tour".

STATE PIANIFICANDO UN TOUR? PASSERETE ANCHE PER L’ ITALIA?
A: "La nostra etichetta ci sta organizzando un tour per marzo-aprile e potremo fare anche alcuni concerti interamente nostri prima, intorno a febbraio-marzo. Non sappiamo ancora se l’Italia verrà toccata da una parte del tour ma ci piacerebbe venire! Chi può organizzare qualcosa per noi? Mettici in contatto con qualcuno!".

CON BAND COME DEAD CONGREGATION, SICKENING HORROR, ROTTING CHRIST, SEPTIC FLESH, ECC., LA SCENA METAL IN GRECIA STA’ DIVENTANDO SEMPRE PIU’ POPOLARE. CI SONO ALTRE BUONE BAND CHE VOLETE CONSIGLIARE AI NOSTRI LETTORI?
A: "Sì: Dead Congregation, Sickening Horror, Inveracity, e anche naturalmente Homo Iratus, Mass Infection, End, Slavebreed sono alcune band che vale la pena di scoprire".

QUALI SONO LE BAND CHE VI HANNO INFLUENZATO MAGGIORMENTE?
A: "Alcune delle nostre metal band preferite sono Atheist, Morbid Angel, Death, Nocturnus, Watchtower, Bolt Thrower, Autopsy, ecc.".
M: "Ma non ci fermiamo qua. Ci piace moltissimo il prog rock degli anni ’70 e anche jazz-rock-fusion".

QUINDI NON ASCOLTATE SOLTANTO MUSICA METAL?
A. "La maggior parte delle cose che ci piace ascoltare, da molti anni ormai, non ha nulla a che fare con il metal… Variamo dal prog/psychedelic rock degli anni ’70, al folk, al jazz o alla musica fusion… O il rock’n roll, o la musica ambient… Anche l’elettronica… Ci sono TANTISSIME GRANDI band là fuori che fanno TUTTI i generi".

OK, RAGAZZI, ABBIAMO FINITO. L’ULTIMA PAROLA A VOI PER CONVINCERE I NOSTRI LETTORI A SUPPORTARE I CEREBRUM.
M: "Be’, non dobbiamo né vogliamo convincere nessuno. Ascoltate il nostro album con calma, dategli tempo e godetevelo".

0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.