EXMORTUS – Sognando l’Europa

Pubblicato il 20/04/2014 da

In una canzone anni ’60 si diceva ‘sognando California’, ma qui sono dei californiani che sognano l’Europa! Giochi di parole a parte, a gli Exmortus hanno colpito la nostra attenzione grazie a “Slave To The Sword”, potente platter a base di sonorità prettamente europee che pescano dal metal classico, dal thrash teutonico, dal death svedese e dallo shredding più spinto. Con una formula così esplosiva ci aspettavamo grande entusiasmo e partecipazione anche in fase di intervista, ma purtroppo in questa corta chiacchiera via mail Conan, uno dei fondatori del gruppo californiano, si è rivelato piuttosto freddino e telegrafico. A parte la secchezza e brevità delle risposte siamo riusciti però ad estrarre qualche punto di vista divertente… 

 exmortus - band - 2014

E’ LA PRIMA INTERVISTA CHE VI FACCIAMO, E I NOSTRI LETTORI HANNO BISOGNO DI CONOSCERVI. CI DITE COME LA BAND SI E’ FORMATA E COME SIETE ARRIVATI ALLA FORMAZIONE ATTUALE?
“Tutto è cominciato con me e Mario (Mortus, batteria, ndR) che jammavamo insieme quando eravamo ancora dei ragazzini di nemmeno quindici anni. Essendo cugini e vivendo uno accanto all’altro, il fatto di suonare assieme era divertente, e poteva avvenire di continuo e senza troppi problemi. Il fatto è che ci piace suonare assieme, anche solo per jammare un po’, e continueremo a farlo fino alla morte!”.

IL NOME DELLA BAND DA DOVE PROVIENE?
“L’introduzione del film ‘La Casa2’ (in inglese ‘Evil Dead 2’, ndR) è stata di grande ispirazione. La frase ‘Necronomicon Ex Mortis’ ci è sembrata così figa che abbiamo deciso di usarla per la band, cambiando un po’ lo spelling”.

AVETE CAMBIATO CANTANTE DIVERSE VOLTE… DA COSA DERIVA SECONDO TE QUESTA INSTABILITA’? E’ COSI’ DIFFICILE TROVARE UN CANTANTE ADATTO AGLI EXMORTUS?
“Abbiamo avuto una forte instabilità anche strumentale, specialmente nei nostri primi anni. Come sempre la cosa è dovuta a conflitti di visione musicale e a questioni di professionalità. Però non c’è un cantante ‘giusto’ per gli Exmortus. Io ho curato le vocals per ‘Beyond The Fall Of Time’ e la canzone ‘Slave To The Sword’, ma non vorrei mai limitare il nostro modo di esprimerci sui prossimi dischi. In realtà, possiamo usare la voce di tutti nella band”.

PARLANDO DI INFLUENZE: QUALI BAND HANNO SCAVATO UN SOLCO PIU’ PROFONDO NEL VOSTRO SOUND?
“Te ne dico un paio: Iron Maiden e Black Sabbath”.

IN REALTA’ IL VOSTRO SOUND SEMBRA MOLTO INFLUENZATO DAL CONTINENTE EUROPEO… CI SONO TRACCE DI DEATH SVEDESE, E MOLTO THRASH TEUTONICO… NON SEI D’ACCORDO? O SENTI FORTI RADICI U.S.A. NEL VOSTRO SOUND? IL POSTO DOVE VIVETE NON INFLUISCE SUL VOSTRO MODO DI SUONARE?
“Non entriamo mai troppo all’interno delle divisioni tra i generi, quindi non posso dirmi d’accordo con quanto sostieni. Però le nostre band preferite sono di fatto europee. Forse quindi proprio da lì viene il nostro sound“.

SIETE MOLTO TECNICI SUI VOSTRI STRUMENTI… QUANTA PRATICA E SFORZO BISOGNA METTERE PER ARRIVARE A QUESTI LIVELLI?
“Passiamo più ore che possiamo sui nostri relativi strumenti. In tour è difficile mantenere il ritmo che mettiamo di solito nell’esercizio individuale quando siamo a casa, ma in quel caso la qualità dell’allenamento batte la quantità. Ci piace concentrarci sulle nostre debolezze, e farle diventare i nostri punti di forza”.

SU QUESTO PUNTO PERO’ DEVO DIRE CHE MOLTE BAND ANCHE SUL PALCO SI CONCENTRANO SULLA TECNICA MAGARI A DISCAPITO DI UNA BUONA PRESENZA LIVE… COME FATE VOI A MANTENERE UN BUON LIVELLO DI INTRATTENIMENTO, PUR SUONANDO MUSICA COSI’ COMPLESSA?
“Facciamo il contrario: proviamo in sala come se fossimo sul palco, e non viceversa. Ci concentriamo sulla presenza e sul divertimento come se fossimo sul palco. Alla fine credo nel motto di K.K. Downing: ‘quando stai suonando, stai suonando’ (‘When you plug in, you plug in’, ndR)”.

PARLIAMO DI TESTI: DI COSA PARLARE NELLE VOSTRE CANZONI? VOLETE MANDARE UN MESSAGGIO SPECIFICO?
“E invece ti chiediamo: ‘tu che messaggio ricevi da noi’? Più diverse sono le interpretazioni della nostra musica, meglio è. Volendo riassumere, però, sono i nostri desideri e le nostre emozioni riportati in un contesto fantasy”.

CANZONI COME “ANCIENT VIOLENCE” E “FOE HAMMER” SONO UNA MISTURA DI STORIA E FANTASY, UN PO’ IN STILE MANOWAR… MA CI SONO ANCHE CANZONI CHE GLORIFICANO IL METAL, COME “METAL IS KING”. VI RITENETE DEI FANATICI DEL GENERE COME DE MAIO & CO, O OPTATE PER UN APPROCCIO PIU’ ‘MODERATO’ A QUESTI TEMI?
“Noi amiamo il metal. E amiamo i Manowar. Per rispondere bene alla domanda dovremmo trovarci dove si trova De Maio ora, ma possiamo dire senza paura che amiamo il metal almeno quanto loro”.

VE L’HO CHIESTO PERCHE’ CON QUESTI ARGOMENTI E’ FACILE CADERE NEL CLICHE’ E DIVENTARE UN PO’ MACCHIETTE… COME FATE A MANTENERE UN APPROCCIO MENO SCONTATO?
“Mai tentato di apparire meno scontati, quindi se tu ci reputi così è un grande risultato! Alla fine tutto nel nostro campo è già stato suonato prima, almeno così sembra; quindi noi tentiamo solo di mantenere inalterate le qualità individuali di ciascuno di noi, poi… come viene, viene.”

SIETE PIUTTOSTO POPOLARI IN PATRIA, MA NEL NOSTRO CONTINENTE NON SIETE MAI VENUTI. FARETE MAI UN GIRO DA QUESTE PARTI?
“Siamo popolari negli States? Cazzo, se lo vorremmo! A parte questo, vogliamo suonare ogni volta che si può ovunque si possa. L’Europa resta uno dei nostri sogni. Purtroppo non c’è ancora alcun progetto tangibile a riguardo, ma quando c’è la volontà… c’è anche la possibilità!”.

DA UNO SHOW DEGLI EXMORTUS COSA DOVREMMO ASPETTARCI? QUALI SONO I VOSTRI OBIETTIVI PRINCIPALI QUANDO VI ESIBITE?
“Io suono per divertirmi, quindi vi divertirete anche voi!”.

PROGETTI PER I PROSSIMI TRE O CINQUE ANNI?
“Fare nuovi album, scrivere altra musica e girare il mondo”.

0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.