REMORSE – Un nuovo nome per l’Hardcore italiano

Pubblicato il 14/01/2002 da

E’un piacere per me poter parlare con una delle bands più genuine del recente panorama italiano, sicuramente un concreto raggio di luce nella scena hardcore nazionale. Di seguito l’intervista con Samuele leader carismatico, chitarra e voce della band.
DA QUANTO TEMPO ESISTONO I REMORSE?
“La band ha oramai 8 anni e di cose viste e fatte ce ne sono innumerevoli, forse troppe per spiegarle in 4 parole, a chi fosse interessato consigliamo una sbirciatina al nostro sito http://www.remorse3.com qui troveranno molte cosuccie riguardanti il mondo che per 8 anni ci sta girando intorno.”

QUALI SONO LE INFLUENZE MUSICALI E LE MATRICI STILISTICHE CHE HANNO GENERATO IL VOSTRO SOUND?
“Difficile fare dei nomi…abbiamo “tutte” le influenze possibili: dal metal all’hardcore e a tutto quello che ascoltiamo e assimiliamo nei nostri ritmi e che ci da delle emozioni, tutto qua.”

DI COSA PARLANO LE VOSTRE SONGS?
“Innanzittutto sono liriche mooolto personali, i testi sono fondamentali nella nostra musica. Parlano di cose vissute e di pensieri che abbiamo durante “il pezzo” di vita vissuta. Alla maggior parte della gente che legge i testi solo per vedere di cosa si tratta non diremo nulla, al contrario, a chi si bilancia dentro alle righe delle songs, scoprirà tutto quello che pensiamo e vediamo.”

COSA RAPPRESENTA PER VOI “BALANCE OF VISIONS”
“Rappresenta uno scampolo della nostra vita, in tutte le sue sfumature, questo personalmente. A livello musicale un disco che ci rappresenta, finalmente, al 97,4% il restante è a carico dell’ascoltatore.”

COME È NATO IL RAPPORTO DI COLLABORAZIONE TRA I REMORSE E MAURO CODELUPPI DEI RAW POWER?
“La collaborazione è completa con tutti i Raw Power. Mauro, in una delle ultime date fatte assieme, è riuscito a venire in studio per porre le sue ugole nella nostra versione di ‘State Oppression’. Il risultato è stato fenomenale. Siamo stati felicissimi di fare questa scelta, grazie anche alla immensa disponibilità della leggenda dell’hardcore italiano.”

SE POTESTE DECIDERE DI SUONARE O AL GODS OF METAL O ALL’HEINEKEN JAMMIN FESTIVAL, QUALE DEI DUE FESTIVALS SCEGLIERESTE E PERCHÈ?
“Onestamente sceglieremo il G.O.M. ci sembra ancora genuino. Non che l’H.J.F. non lo sia, ma ci rispecchiamo più nella musica pe(N)sante.”

COSA OFFRE SECONDO VOI LA SCENA ITALIANA? CI SONO LE OPPORTUNITÀ E LE POSSIBILITÀ GIUSTE PER LE BANDS EMERGENTI O SIAMO ANCORA ALLA PREISTORIA?
“Una scena per noi non esiste! E’ una parola che “taglia”. Per noi esiste la musica e la collaborazione, a livello di musica siamo uguali agli altri paesi, anche quelli USA, per la collaborazione stiamo muovendo i primi passi, ma direi che siamo indirizzati bene. Oggi, per le varie bands, ci sono molte più possibilità di quando abbiamo iniziato (e ti parlo del 1994), fondamentale è crederci! Al giorno d’oggi ci sono molteplici possibilità, a partire dalle labels, dalle strutture e dai posti per suonare, in quest’ultimi però c’è la lacuna della scelta, molte volte azzardate nel valutare la validità del gruppo solo dagli zeri dopo la prima cifra del cachet, errato!”

DATEMI UNA BUONA RAGIONE PER CONSIGLIARE IL VOSTRO DISCO AI LETTORI DI METALITALIA.COM
“Un consiglio, allora: acquistarlo, sedersi davanti allo stereo, aprire la mente, scartare Balance Of Visions, ascoltarlo e visionarlo e poi dire eventualmente non mi piace, ma in fondo i remorse sono originali. Per noi è comunque un grosso complimento in mezzo al marasma post-qua, post-la, ma non rimarrete delusi se saprete ‘bilanciarvi’.”

DOVE POTREMO VEDERVI DAL VIVO PROSSIMAMENTE?
“Al momento stiamo tabulando l’ennesimo tour italiano, ma non sappiamo ora come ora darvi delle date fisse. Ovviamente sul nostro sito ci sarà tutto quello che serve per l’informazione. LOOK THATS!”

COSA VI RISERVA IL PROSSIMO FUTURO?
“Se lo sapessimo non faremo musica, ma fregheremo la gente come i vari maghi (furbacchioni) che ci sono in italia… Stop agli scherzetti, i Remorse sono sempre stati un gruppo che viaggia giorno per giorno, ma ci sono delle cosuccie in ballo alquanto interessanti nel sito appena avremo conferme ci sarà tutto! In ultima cosa, ma non per ultima: un grazie a voi che ci avete dato la possibilità di dire e spiegare il nostro gruppo e a tutti i navigatori di metalitalia.com, ci raccomandiamo una cosa, la musica italiana vale, ascoltiamola originale. A buon intenditor molti dischi! cYA!”

0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.