STREAM OF PASSION – Emozioni attraverso l’oceano

Pubblicato il 30/10/2005 da


Dopo il clamoroso successo del bellissimo “The Human Equation”, ad opera di Arjen Lucassen e dei suoi Ayreon, l’artista olandese ha deciso di ‘arrotondare’ creando questo nuovo progetto, gli Stream Of Passion, insieme alla cantante messicana Marcela Bovio, già sentita all’opera nel già citato successo griffato Ayreon. L’album non mostra tuttavia quella freschezza che sarebbe stato lecito attendersi, mostrando più di un calo di tensione. Mealitalia.com ha incontrato telefonicamente la timida Marcela, ed ha faticato non poco ad estrapolare quelle quattro parole in croce che la cantante ha voluto esternare…


CIAO MARCELA. INIZIAMO SUBITO PARLANDO DI QUESTO NUOVO PROGETTO, GLI STREAM OF PASSION. COME SONO NATI?
“E’ una nuova band, ideata da Arjen Lucassen degli Ayreon e da me. L’idea ci è venuta in mente dopo la nostra collaborazione per l’ultimo album degli Ayreon ‘The Human Equation’. Fin da subito Arjen mi aveva confessato che avrebbe voluto creare un progetto con me alla voce, ed eccoci qua!”

HO LETTO SUL VOSTRO SITO CHE IL NOME “STREAM OF PASSION” E’ UNA UNIONE TRA I TEMI DELLE CANZONI E LO SCAMBIO VIA INTERNET (“STREAM” APPUNTO) TRA L’OLANDA ED IL MESSICO (ARJEN E’ OLANDESE, MARCELA MESSICANA)…
“Sì, è davvero una trovata divertente. Diciamo che l’idea del nome della band ci è venuta dopo aver scritto le liriche per la canzone ‘Passion’, e ci è sembrata una coincidenza divertente con la modalità di composizione di quest’album, via internet”.

VISTO IL PROBLEMA DELLA LONTANANZA, APPUNTO, COME AVETE PORTATO AVANTI LA COMPOSIZIONE DEI PEZZI?
“E’ stato sia strano che interessante, direi. Nella fase iniziale, Arjen mi ha inviato le versioni acustiche delle canzoni in mp3, così da darmi modo di sviluppare le melodie vocali. Poi una volta composte le melodie, le mandavo a mia volta ad Arjen, ed allora lui cominciava a lavorare sulla parte strumentale, sui suoni e sugli arrangiamenti. E’ stato un continuo scambiarsi di idee e file, da un capo all’altro dell’Oceano!”.

OK, ARLIAMO DEL’ALBUM, “EMBRACE THE STORM”. SEMBRA CHE ARJEN ABBIA DECISO PER UNA NETTA VIRATA STILISTICA (AVEVA SUONATO MUSICA SIMILE SOLO NEL PROGETTO AMBEON). QUI CI SONO THE GATHERING, AFTER FOREVER, ED ALTRI GRUPPI DEL GENERE. COSA NE PENSI?
“Credo che tu abbia ragione, ma io continuo a sentirci gli elementi caratteristici di Arjen e della sua musica. C’è dell’atmosfera, c’è del prog metal, c’è della dolcezza e c’è della forza. Conta poi che ogni musicista coinvolto ha aggiunto il suo tocco personale, contribuendo a donare ai pezzi una marcia in più”.

ONESTAMENTE, NELL’ALBUM LA TUA PERFORMANCE RISULTA QUASI UNA IMITAZIONE DI ANNEKE VAN GIERSBERGEN DEI THE GATHERING. SUONA QUASI COME UN TRIBUTO. NON TI SEMBRA UN TANTINO RISCHIOSA COME SCELTA (AMMESSO CHE DI SCELTA VOLONTARIA SI SIA TRATTATA)?
“Hai ragione per quanto riguarda le similitudini, sono in molti ad avermelo fatto notare. C’è sicuramente stato un cambiamento del mio approccio vocale negli ultimi anni, e così si spiega la differenza timbrica tra ‘The Human Equation’ e questo ‘Embrace The Storm’. In subordine, non posso non confessare quanto amo i The Gathering, ma non ho mai pensato di imitare direttamente Anneke. Sono onorata di avere una voce che può ricordare la sua!”.

RIMANENDO SULLA TUA VOCE, CI PUOI DIRE QUALCOSA SULLA TUA FORMAZIONE?
“Ho iniziato a studiare teoria musicale fin da giovane, poi ho studiato canto classico per circa cinque anni”.

SO CHE SUONI ANCHE IL VIOLINO…
“Sì, ho seguito per qualche anno lezioni di violino, ma ti confesso che non mi sento una violinista così brava”.

NON HAI PERSO TEMPO, QUINDI. MA TORNIAMO AL PRESENTE. PER ALCUNI STATI SIETE ADDIRITTURA APPRODATI ALLA BMG, PRESTIGIOSA MAJOR. IMMAGINO CHE PER VOI SIA STATA UNA SORPRESA.
“Assolutamente! Nessuno di noi avrebbe mai potuto credere che una major come la BMG potesse mostrare interesse per la nostra musica. Quando l’abbiamo saputo, ancora non ci volevamo credere. Ma è tutto vero, per fortuna!”.

RICORDI I PRIMI MOMENTI IN CUI SEI ENTRATA IN CONTATTO CON ARJEN?
“Certo. La prima volta che siamo entrati in contatto è stato via mail, quando mi ha contattato dopo aver ricevuto il disco della mia band, gli Elfonìa. Mi ha detto che adorava la mia voce, e che mi voleva sul nuovo lavoro ‘The Human Equation’. Io ovviamente ero più che felice della proposta, ed ho accettato senza remore”.

MA CONSIDERI GLI STREAM OF PASSION UN GRUPPO VERO, O SEMPLICEMENTE UN PROGETTO ESTEMPORANEO?
“Sicuramente abbiamo lavorato come una vera band, e per quanto riguarda gli Stream Of Passion sono una band a tutti gli effetti. Andremo anche in tour l’anno prossimo, quindi direi che sembra più una band (ride, ndR)”.

VUOI LASCIARE UN MESSAGGIO AI FAN?
“Certo, ci mancherebbe! Vorrei semplicemente consigliare a tutti di dare un ascolto ad ‘Embrace The Storm’, e sicuramente troveranno della buona musica, e dei buoni spunti di riflessione. Spero di vedervi tutti in tour!”.

0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.