YOUR DEMISE – ci eravamo tanto amati

Pubblicato il 21/10/2010 da

Gli Your Demise hanno stupito un po’ tutti con “Ignorance Never Dies”, un disco hardcore davvero valido che è riuscito ad emergere dall’anonimato e ha valso alla band un posto di rilievo nella scena inglese. Una separazione importante, quella dal frontman George Goebbels, non ha impedito alla band di andare avanti a testa alta, e confermarsi con il nuovo album “The Kids We Used To Be”. Ne Parliamo con il chitarrista Oz, in questa esauriente intervista…

 

SUL NUOVO ALBUM NON C’E’ TRACCIA DEL DUBSTEP E DELL’ELETTRONICA PRESENTI IN “IGNORANCE NEVER DIES”: ERA SOLO UN ESPERIMENTO? CHI E’ IL FAN DI QUEL TIPO DI MUSICA?
“Non era tanto un esperimento, diciamo che l’ego del nostro vecchio cantante si è imposto a riguardo di quelle sperimentazioni. A me non piace la dubstep, e lo stesso vale per il resto della band, personalmente non avrei messo nessuna di quelle parti sul CD”.

PERCHE’ GEORGE HA LASCIATO LA BAND E COME AVETE RECLUTATO IL NUOVO CANTANTE ED?
“George causava molte tensioni all’interno del gruppo. Vedeva gli Your Demise come sua proprietà, tanto che nessun altro poteva prendere alcuna decisione, o metter becco sulle evoluzione del gruppo. Se George non avesse lasciato la band, gli Your Demise sarebbero implosi. Tutti noi abbiamo sempre lavorato molto duramente, quindi è stato logico che lui ‘se ne andasse’ (le virgolette indicano, probabilmente, che la band ha messo il cantante con le spalle al muro, ndR). Tailbee, il nostro batterista, suonava con Ed qualche tempo fa, e ci ha sempre parlato molto bene di lui. E’ un ragazzo fenomenale, ha fatto sembrare tutto molto naturale, sin dal primo giorno ci è sembrata la scelta migliore”.

E’ STATO DEMOTIVANTE PERDERE IL FRONTMAN AL PICCO DELLA VOSTRA CARRIERA MUSICALE?
“Demotivante non è la parola adatta. Paradossalmente il suo abbandono ha portato nuova forza vitale al gruppo. Stiamo insieme in maniera molto più facile che in passato, e di conseguenza scriviamo e suoniamo meglio. Tutti in cuor nostro sapevamo che sarebbe stato meglio se George lasciasse, e ad un certo punto anche lui ha realizzato che era la cosa giusta da fare”.

SU ‘THE KIDS WE USED TO BE’ E’ PRESENTE UNA GRANDE INFLUENZA HARDCORE PUNK: E’ STATA PORTATA DAL NUOVO CANTANTE O DALLA VOSTRA PERMANENZA IN CALIFORNIA?

“Di sicuro scrivere in California ha fatto la differenza. E’ stato molto rilassante, il tempo era sempre bello, di sicuro ha avuto delle influenze positive sull’album. Ovviamente Ed ha portato il suo bagaglio di influenze, che hanno dato forma ai nuovi pezzi, ma al posto di un metodo di lavoro dittatoriale, tutti hanno avuto la possibilità di esprimere le propria opinione. Per la prima volta tutti hanno contribuito in maniera equa, anche Ed e Tailee hanno scritto alcuni riff di chitarra. E’stata un’esperienza molto divertente”.

L’ALBUM E’ ZEPPO DI GANG VOCALS: CHI HA CANTATO ASSIEME A VOI?
“Siamo noi e un gruppetto di amici. Ci sono però anche molte guest vocals nell’album, come Mike Duce dei Lower Than Atlantis su ‘Life Of Luxury’, e Mike Hranica dei The Devil Wears Prada su ‘Shine On'”.

NON TROVATE ARROGANTE METTERE LE VOSTRE FACCE SULLA COPERTINA DELL’ALBUM?
“Non lo penso affatto, è parte del tema dell’artwork di copertina. E’ come un album fotografico contentente le nostre memorie in tour, che testimonia i momenti divertenti che abbiamo passato suonando o uscendo assieme. E’ quello il motivo per il quale siamo sulla copertina. Adoro il tema dell’artwork, penso sia fresco, originale, e catturi molto l’attenzione”.

QUAL’E’ LA PRIMA COSA CHE FAI APPENA TORNATO A CASA DA UN TOUR?
“Personalmente la prima cosa che faccio è un lungo bagno caldo. In tour non c’è mai possibilità di lasciarsi andare immerso in una vasca bollente. La seconda cosa è… fare il bucato! Per il resto mi dedico agli amici che non ho possibilità di frequentare”.

LEGGI GLI ARTICOLI CHE RIGUARDANO GLI YOUR DEMISE? QUAL’E’ LA COSA PEGGIORE CHE HAI LETTO AD OGGI?
“La stampa e i media ci hanno dedicato moltissimi articoli negli anni, ma ho cominciato a leggerli solo dal periodo in cui Ed è entrato a far parte della band. Fortunatamente, da quel periodo, non c’è stata alcuna opinione negativa!”.

AVETE AVUTO L’ONORE DI SUONARE AL DOWNLOAD FESTIVAL: COM’E’ STATA L’ESPERIENZA?
“E’stato del tutto fantastico. Il tendone era pienissimo, e centinaia di ragazzi cantavano e pogavano. Prima di salire sul palco eravamo un po’ nervosi, perchè i Crime In Stereo avevano da poco concluso un grande set, e Slash avrebbe suonato sul main stage in contemporanea alla nostra esibizione. Ma saliti sul palco siamo stati salutati da un pubblico eccezionale. Erano fuori di testa, e ci hanno regalato una bellissima giornata, è stata una bella sorpresa”.

LA LINEUP DEL “NEVER SAY DIE!” E’ PARTICOLARMENTE INTERESSANTE QUEST’ANNO: LA TUA BAND PREFERITA IN CARTELLONE?
“Ci sono troppe ottime band nel bill, ma se devo sceglierne una dico Comeback Kid. Siamo andati in tour con loro un paio d’anni fa e andò molto bene. Tra l’altro non vedo l’ora di sentirli suonare i pezzi del nuovo album”.

QUANDO GIRATE NEI LOCALI DOPO LO SHOW TROVATE DIFFICILE RICONOSCERE SE UNA RAGAZZA E’ MAGGIORENNE? CI STATE ATTENTI ALMENO?
“Non restiamo così spesso a far nottata dopo lo show, ma negli UK i club chiedono la carta d’identità, quindi non ti devi porre il problema! In ogni caso non andiamo a cercare ragazze nei club o dopo gli shows, la maggior parte di noi ha una ragazza, se andiamo in un club è solo per divertirci, normalmente con altri gruppi in tour con noi”.

SE VI PROPONESSERO DELLE SPONSORIZZAZIONI TRA QUESTI GRANDI MARCHI, COSA SCEGLIERESTI E PERCHE’?
JAGERMEISTER O MONSTER ENERGY DRINK?

“Monster Energy, le giornate spesso sono molto molto lunghe, e una botta d’energia ci fa solo bene”.
NIKE O MACBETH SHOES?
“Non sono un appassionato di sneakers, ma sceglierei Nike perchè Stu ed Ed sono grandi fan di quel marchio”.
VANS O AMERICAN APPAREL?
“Direi AA, perchè le loro tshirt vestono meglio di qualunque altro marchio, e hanno moltissimi colori disponibili”.
MC DONALD O TACO BELL?
“Taco Bell tutta la vita! Per 5$ puoi comprarti tantissima roba da mangiare, è imbattibile quando sei costantemente a budget ristretto”.
PS3 O WII?
“Non possiedo nessuna delle due, ma la PS3 ha un ottimo player per i Blue Ray, quindi…”.

 

 

0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.