ANALOGUE BLACK TERROR

Pubblicato il 07/12/2019 da

Quello assemblato tra queste pagine, più che un libro è un percorso visuale nella storia dell’underground black metal, con la particolarità che in questo tetro sottobosco non si trovano solo band sconosciute, ma anche i grandi nomi del genere, prima che diventassero tali. Con un interesse storico non indifferente, quindi.

Jean ‘Valnoir’ Simoulin, è un grafico francese che da diversi anni è entrato nell’Olimpo dei più richiesti artisti visivi nel mondo del metal estremo, con collaborazioni che vanno dai Sunn O))) ai Watain, passando per Arcturus e Ulver, e divenuto noto per la sua idea di relazione senza compromessi tra artista e cliente. Una concezione che lo ha portato a rappresentare al meglio gli oscuri e visionari mondi delle band succitate – e di svariate altre – e anche a sperimentazioni al limite della follia, come l’utilizzo di sangue umano o di ossa triturate e temperate come inchiostro, o l’applicazione di toppe sulla pelle umana. Non stupisce quindi la sua fascinazione verso il lato più puro e privo di compromessi del black metal, di cui dimostra di avere peraltro una collezione degna di invidia. Suddiviso per anni e accompagnato da un testo critico di Valnoir stesso, “Analogue Black Terror” riesce con la sua elegante e insieme scarna veste grafica a trasmettere appieno il clima degli anni più seminali e la progressiva evoluzione, fino alla scomparsa per ovvie e tristi ragioni tecnologiche del nostalgico supporto delle cassette. Il bianco e nero non è solo un pretesto per rendere questo coffee table book ancora più ‘artistico’, ovviamente, ma anche la naturale cifra stilistica scelta da tutte le band: sia per esigenze di risparmio sia per favorire le suggestioni più arcane e soffocanti, e va detto come, messe tutte di fila queste copertine riescano nella loro ingenuità a evocare un mondo veramente ricco. Ovviamente la palma delle prime pubblicazioni è riservata a “Deathcrush” e “Pure Fucking Armageddon” dei Mayhem, ma nel giro di poche pagine troverete veramente tutti: Darkthrone, Emperor, i nostri antesignani Opera IX, i numerosi demo dei Rotting Christ…  fino alle pagine conclusive del libro, dove fa specie vedere tra gli ultimi lavori afferenti all’inizio del millennio i demo di band come Deathspell Omega o Clandestine Blaze, che seppur con un peso enormemente differente fanno ormai parte anch’esse della storia del genere.

Certo, il prezzo (50 dollari più spedizione) e il formato fanno di questo libro una di quelle che un tempo si chiamavano strenne natalizie, cioè un regalo ad hoc e di un certo pregio da riservarvi o da riservare al/la blackster del vostro cuore. Sicuramente è però anche una vera gioia per gli occhi, tra nostalgia e invidia, dato che ben pochi anche tra gli appassionati del genere possono vantare di avere avuto modo di vedere dal vero una simile quantità di materiale.

ANALOGUE BLACK TERROR
Autore: Jean “Valnoir” Simoulin
Anno: 2019
Pubblicato da: Nuclear War Now!
Pagine: 260

  • Anno: 2019
  • Pubblicato da: Nuclear War Now!
  • Pagine: 260
  • Prezzo: $ 50,00
0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.