NOFX – Una Vasca per Cesso e Altre Storie

Pubblicato il 27/09/2017 da

Leggendo una biografia come quella dei NOFX, sono diversi i passaggi in cui il lettore si trova a domandarsi come abbiano fatto questi quattro elementi a sopravvivere ad una vita del genere. Sin dalle primissime righe del libro viene messo in chiaro un concetto, ovvero che i filtri sono completamente a zero e che i vari membri della band verranno completamente messi a nudo durante tutta la durata del libro. Verranno rivelati segreti e fornite visioni differenti degli stessi avvenimenti (tutte probabilmente alterate da un consumo smodato di ogni tipo di sostanza psicotropa). Se da un lato questa è tutto sommato la classica biografia di droghe e vite sregolate, dall’altro scorrendo le sue pagine si potranno scoprire particolari assolutamente inediti riguardanti la formazione, la consacrazione e i momenti di difficoltà di una delle band punk rock più famose del pianeta.

Lo svolgimento del libro avviene in ordine cronologico, si parte dalle infanzie (difficili) e si prosegue con le burrascose adolescenze nella Los Angeles di quegli anni, dove prendeva sempre più forma una scena punk fatta di alcool, droga, risse e violenza gratuita di quattro ragazzi. Mike, Smelly e Melvin, rispettivamente voce e basso, batteria e chitarra di una band che un giorno decise di chiamarsi NOFX, un nome che Fat Mike rivela di odiare in quanto mezzo copiato da quello di una sconosciuta band di Boston, tali Negative FX. Si prosegue con i primi tour, su uno sgangherato furgone per le consegne dei fuori, dove il gruppo inizialmente aveva un riscontro piuttosto negativo da parte del pubblico, questo grazie alla loro attitudine tipicamente punk di suonare completamente ubriachi, o sotto l’effetto di qualsiasi sostanza, e di prendere a male parole le poche persone presenti in sala. Poi si passa attraverso una lunga e difficile tossicodipendenza da eroina del batterista Smelly, fino ad arrivare a una svolta nella carriera dei Nostri. Una sera Fat Mike finisce per ascoltare un album dei Bad Religion, e capisce cosa manca ai NOFX per divenire una grande band punk rock. Non viene mai fatto mistero, infatti, di quelle che sono le influenze musicali del gruppo, e i Bad Religion sono da sempre una delle maggiori loro fonti di ispirazione. La svolta qualitativa, almeno in termini musicali, coincide con l’arrivo di Jefe, seconda chitarra e trombettista della band. Jefe è l’unico vero musicista che ha idea di come si maneggi (e si accordi!) uno strumento,  avendo militato in una band prog fino a poco prima di entrare a far parte dei NOFX. Il vero successo arriva con l’acclamatissimo e celeberrimo “Punk In Drublic”, un disco che ha accompagnato intere legioni di adolescenti e che ha consacrato definitivamente il gruppo. A questo punto della loro carriera i NOFX si sono trovati di fronte ad un bivio, dovevano decidere se accasarsi presso una major oppure se continuare per la loro strada e restare sotto un’etichetta indipendente e ‘accontentarsi’ del successo ottenuto fino a quel momento. I NOFX ci confessano che avrebbero potuto diventare molto più ricchi e famosi, magari un gruppo alla Green Day, o alla Blink 182 , ma hanno preferito continuare a fare quello che stavano facendo con la loro attitudine, con la loro passione e senza scontentare i loro fan che avevano conquistato con anni di fatica e duro lavoro. Nota a margine sui Blink 182, che sono probabilmente l’unico gruppo che loro confessano di non vedere di buon occhio in quanto, a loro avviso, sono esattamente quello che le major avrebbero voluto che diventassero i NOFX, se soltanto non avessero fatto una scelta diversa (leggendo tra le righe: un gruppo costruito a tavolino).

“Una Vasca Per Cesso e Altre Storie” è un libro che vi farà ridere, raccontandovi tutta la marea di scherzi, avventure incredibili accadute in ogni parte del mondo, e perversioni sessuali per il bondage e il sesso violento; è un libro che vi farà piangere, quando vi racconterà delle dolorose perdite di alcune persone care ai membri della band; vi farà riflettere, su tutto ciò che è il sistema della musica di successo; infine è un libro che vi farà anche venire un po’ di nostalgia perché di gruppi come questo ne nascono davvero pochi. Per questo e per moltissimi altri motivi un libro così è da avere assolutamente, e può piacere sia agli amanti del gruppo che a chi non li ha mai conosciuti e avrebbe voglia di farsi un’idea.

UNA VASCA PER CESSO E ALTRE STORIE
Autore: Jeff Alulis
Anno: 2017
Pubblicato da: Tsunami Edizioni
Pagine: 352

0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.