PETER HOOK – JOY DIVISION – Tutta La Storia

Pubblicato il 25/08/2014 da

Joy Division - Tutta La Storia

Di libri sui Joy Division ne sono stati scritti tanti, forse addirittura troppi, molti dei quali incentrati praticamente solo sulla triste vicenda del loro frontman Ian Curtis, che a soli 23 anni si tolse la vita, quando la carriera della band si può dire che stesse raggiungendo l’apice di popolarità. Il gruppo in seguito al tragico evento si sciolse e dalle sue ceneri nacquero poi gli altrettanto seminali New Order, ma questa è un’altra storia. La volontà di Peter Hook, bassista fondatore (insieme al chitarrista Bernard “Barney” Sumner) dei Joy Division prima, e dei New Order poi, è quella di scrivere quella che in gergo viene chiamata “definitive”: una sorta di biografia che spiega in maniera approfondita tutto ciò che c’è da sapere del gruppo in questione. E in “Joy Division – Tutta La Stora” in effetti c’è tutto quello che c’è da sapere su questa fantastica band che ha cambiato definitivamente i connotati della musica rock durante fine degli anni ’70. Con soltanto due full length all’attivo, e qualche EP, la compagine di Manchester con il suo sound oscuro, introspettivo, ipnotico, basico e terribilmente innovativo per quei tempi, ha influenzato migliaia di band e artisti del mondo rock di ieri e di oggi, dagli U2 (che fanno anche la loro comparsa, nella hall di un albergo, da qualche parte all’interno del libro) ai Radiohead e via dicendo. Ciò che però distingue questo libro, e che lo rende dunque decisamente appetibile per i fan della band, ma non solo, è proprio il punto di vista dal quale è raccontata tutta l’intera vicenda: da dentro la band. Il protagonista, una volta tanto non è Ian Curtis, ma la musica, la vita del gruppo e i retroscena che hanno caratterizzato la sua breve ma intensa carriera. Il lettore si troverà quindi catapultato in una Manchester degli anni ’70 quando Peter Hook convinse il suo amico Barney (Bernard Sumner, appunto il chitarrista) ad andare a un concerto dei Sex Pistols adducendo motivazioni tipo: “Suonano i Sex Pistols, vuoi andare a vederli?” – “Chi?” – “Oh, sono una band. Tutti i concerti finiscono in rissa ed è troppo divertente. Dai, sono solo 50 penny”. Ecco che, quella spesa di 50 penny fece cambiare completamente la loro esistenza. Al termine del concerto i Nostri se ne andarono “in silenzio, esterrefatti, senza parole” e in quel momento capirono che quello che volevano fare era proprio quello: “dire a tutti di andarsene affanculo”. Da lì nacquero i Warsaw con Ian Curtis alla voce ma senza il loro batterista Stephen Morris che entrò nella band in un secondo momento. Il gruppo diede alle stampe l’EP “An Ideal For Leaving” e in seguito decisero di cambiare nome in Joy Division, per non essere confusi con un’altra band omonima che. Il vero successo per loro arrivò con “Unknown Pleasures”, un disco che ancora oggi risulta attuale, innovativo, unico nel suo genere ed incredibilmente geniale. Peter Hook ci conduce in un viaggio attraverso la sua realizzazione, ci racconta un track by track che solo se viene letto ascoltando il disco in cuffia, può essere compreso realmente a fondo. Al lettore vengono svelati vari retroscena relativi al significato dei brani, per esempio lo sapevate che “Shadowplay” doveva suonare come una canzone dei Velvet Underground? Viene narrato il lavoro pressoché maniacale in fase di produzione, vengono raccontate le perplessità che in un primo momento i vari componenti del gruppo avevano circa la riuscita finale del disco. Ovviamente ci viene descritta la personalità dei vari componenti della band, ci viene raccontato di un Ian Curtis “cazzone”, sempre pronto a organizzare scherzi agli altri gruppi in tour con i Joy Division, dell’uso e abuso che veniva fatto da chiunque di alcool e droghe varie, del triste epilogo che tutti conosciamo e del senso di colpa che un uomo può provare nel vedere un amico togliersi la vita. Questo libro è davvero adatto sia a chi conosce bene il gruppo, ma anche a chi vuole approcciarsi alla band senza sapere da dove partire, data l’enorme mole di libri, film e biografie non ufficiali che si trovano in giro. Consigliatissimo.

JOY DIVISION – Tutta la storia
autore: Peter Hook
anno: 2014
pubblicato da: Tsunami Edizioni
pagine: 320

0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.