16/08/2014 - Downset @ Whisky A Go Go - Los Angeles (Stati Uniti)

Pubblicato il 29/08/2014 da

Foto e report a cura di Davide Romagnoli
Veterani dell’hardcore mischiato al punk, al metal e al rap. Storie di downtown LA. Questo sotto è il breve sunto di una delle date più significative di questo ritorno. Dieci anni dall’ultimo “Universal”. Venti dal primo “Downset”. Rey Oropeza, Ares, James Morris e Chris Hamilton. Di nuovo insieme. Sul Sunset Strip. Direttamente dal cemento rovente dei sobborghi di LA.

DOWNSET - Live@Whisky A GoGo

 

Sotto palco si respira l’atmosfera di quartiere malfamato, chicani da galera con la maglia Raiders o Lakers che si infrangono muscoli contro muscoli in un moshpit da cortile di penitenziario, mentre Rey Oropeza inneggia al patriottismo verso la città che ha dato loro i natali. Centellinate, le date per il ritorno live dei Downset. Limitate all’East e alla West Coast. Grande attesa e grandi aspettative, il tutto nella grande intimità di una delle location storiche del Sunset Strip. “Anger” si staglia come inno all’hardcore losangelino per eccellenza, ma si integra perfettamente con i brani del nuovo album “One Blood”, mischiati in un’oretta di hardcore perfetto. Old school ormai. Anche per un album del 2014. Come dovrebbe essere in casi come questo. Testimonianza assoluta è la titletrack del nuovo lavoro, presentata come se fosse un brano culto del repertorio. Riff, groove e storie di downtown dura si mischiano in questa miscela potente di musica e pubblico, miscela che crea un’atmosfera da videoclip perfetto. Le GoPro posizionate intorno al palco fanno presagire che la testimonianza video è avvenuta e ne si potrà godere nei mesi a venire. Testimonianza che rende onore all’hardcore di Oropeza e soci. “Straight from the LA concrete”. Assolutamente da celebrare, il loro ritorno, con un sixpack preso dal Seven Eleven e un paio di burrito da qualche chiosco di Compton.

4 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.