25/02/2014 - Toxic Holocaust + Exhumed @ London Underworld - Londra (Gran Bretagna)

Pubblicato il 03/03/2014 da

Amici da tempo e con giá un tour nordamericano insieme nel curriculum, Toxic Holocaust ed Exhumed arrivano in Europa per un  co-headlining tour che promette di mandare in visibilio tutti gli amanti degli ibridi extreme metal / punk. Non a caso, nonostante capiti di martedí sera, la data londinese smuove un paio di centinaia abbondanti di persone, equamente divise tra thrasher piú o meno vecchia scuola e aficionados di quel panorama death-grind in cui soprattutto gli Exhumed sguazzano spesso e volentieri. Perdiamo l’esibizione degli opener locali perché impegnati in un’intervista, ma riusciamo a scendere nel solito Underworld con giusto anticipo per i piatti forti della serata…

toxic holocaust - exhumed - locandina tour - 2013

EXHUMED

Dopo aver trascorso tre mesi in Europa lo scorso anno, gli Exhumed si sono concentrati soprattutto sugli USA dalla pubblicazione del fantastico “Necrocracy”. Questo é dunque il primo vero e proprio tour europeo di supporto all’ultima fatica discografica per il quartetto californiano, che oggi, almeno giudicando dalla risposta di pubblico di questa sera, sembra davvero vivere un momento di popolaritá straordinario. Con tutta probabilitá, i Nostri non sono mai stati tanto acclamati da critica e pubblico e i diretti interessati paiono esserne consapevoli, visto che calcano il palco con una confidenza e una sfrontatezza sinora tutto sommato inedite. In questi ultimi tempi il gruppo ha sviluppato un’attitudine assolutamente rock’n’roll nella dimensione live: tutti i musicisti si muovono costantemente su e giú per il palco, le pose da “metal gods” si sprecano e i brani assumono un taglio ancora più sporco e diretto. La precisione chirurgica dei Carcass, da sempre l’influenza primaria dei Nostri, qui viene evocata solo dall’ottimo drumming di Mike Hamilton; per il resto, il gruppo la butta in ignoranza, suonando piú velocemente e cercando sempre il contatto con gli astanti. Il materiale tuttavia non viene snaturato: “Sickened”, “Your Funeral, My Feast” e “The Matter Of Splatter” si riconoscono subito e la reazione dell’audience è di quelle travolgenti, con circle pit e stage diving a ripetizione. Addirittura ad un certo punto anche un uomo della security viene spinto giú dal palco da un corpulento fan particolarmente fuori controllo. Davanti a tali scene viene difficile non definire la performance degli Exhumed un grande successo.

TOXIC HOLOCAUST

Dai Toxic Holocaust sappiamo invece esattamente cosa aspettarci. Il trio dal vivo é proprio come su disco: ignorante, sguaiato e refrattario a scendere a compromessi. Aver ascoltato un loro album o addirittura un loro pezzo significa piú o meno averli ascoltati tutti. La varietá non é di casa, a maggior ragione in concerto, dove il gruppo é solito snocciolare i propri brani piú diretti in rapida successione, con l’intento di generare un unico, grande e incessante circle pit. Il frontman Joel Grind é chiaramente al centro della performance, ma per questa sera ci sentiamo di menzionare anche il bassista Philthy Gnaast, che, almeno in termini di presenza scenica e presa sul pubblico, é secondo a ben pochi nel suo ruolo. Veramente un mostro di ignoranza e volgaritá! A conti fatti, preferiamo forse vedere i Toxic Holocaust all’interno di un festival, con un minutaggio limitato. La loro proposta a nostro avviso rende meglio sulla breve distanza, quando la setlist comprende solo le loro grandi hit. Tuttavia, anche se questa sera nella scaletta trovano spazio anche degli episodi piú ordinari, é impossibile dire che non ci si diverta. Il thrash-core allo stato brado dei ragazzi é nato per essere suonato live e anche se spessissimo le formule si ripetono, l’impatto é di quelli che lasciano il segno. Soprattutto il finale, con tracce come “Nuke The Cross” e “Bitch”, non lascia campo a dubbi: i Toxic Holocaust sono un’ottima live band!

2 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.