01/04/2004 - WACO JESUS + CRIPPLE BASTARDS + ISACAARUM @ La Sfinge - Brescia

Pubblicato il 05/04/2004 da

A cura di Luca Pessina

Serata estremamente riuscita, quella di venerdì scorso! Stiamo ovviamente parlando del concerto che Waco Jesus, Cripple Bastards ed Isacaarum hanno tenuto a La Sfinge di Brescia, locale di modeste dimensioni ma letteralmente preso d’assalto da una quantità di fan sinceramente inaspettata! Le tre band chiamate in causa non hanno per nulla deluso e il tutto si è quindi rivelato una gran bella festa di extreme metal…

ISACAARUM

La band ceca (tra poco la recensione del loro “Menses: Exorcism” su queste pagine!) si è resa protagonista di uno show breve ma molto intenso, fornendo una prova maiuscola per lo più basata sui brani dell’ultima fatica, tutti all’insegna di un “black-core” coinvolgentissimo, dai suoi stessi componenti definito “Spermetal”! Il cantante si è fatto accompagnare sul palco da uno dei chitarristi, che lo teneva al guinzaglio, e tra lo stupore e il divertimento dei già numerosi presenti ha dato subito il via allo spettacolo annunciando una perla come “Cock Control”! Nonostante desse grande importanza all’headbanging e alla tenuta del palco, tutta la band ha mostrato buonissime doti tecniche, proponendo senza sosta una decina di brani tra cui gli inarrivabili “Piss Fighter” e “Cummand & Cuntquer”! Un gruppo, gli Isacaarum, davvero divertente e godibile, già pronto a fare le scarpe agli ormai spompati Impaled Nazarene… Dildog Troopers!

CRIPPLE BASTARDS

Altrettanto convincenti – e non poteva essere altrimenti – i dinamitardi hate-grinder Cripple Bastards, che hanno spiattellato uno show devastante, senza fronzoli, annichilendo in più di un’occasione le decine di kid presenti. Quando Giulio prende in mano il microfono non ce n’è per nessuno, i classici della band dal vivo hanno un tiro ineguagliabile, capace di coinvolgere tutto e tutti… tanto che al termine dello show si è assistito ad un vero e proprio assalto al loro stand, con un sacco di ragazzi desiderosi di acquistare cd e t-shirt. I Cripple Bastards meritano davvero il massimo degli elogi: hanno profuso energia e violenza dall’inizio alla fine senza risparmiarsi, incuranti del caldo insopportabile e delle ristrette dimensioni del palco. Continuano a calcare i palchi del nord Italia senza sosta e questa attività live sta evidentemente migliorando anche le loro doti tecniche, visto che pezzi come “Being Ripped Off” e “Misantropo A Senso Unico” fuoriescono dalle casse con una compattezza sempre più impressionante. Non c’è proprio da stupirsi che questo gruppo sia tra i più rispettati in Italia e all’estero. Ottimi.

WACO JESUS

Il compito di concludere la serata è infine spettato ad una delle band ultimamente più gettonate dagli estimatori della scena death-grind più ignorante, ovvero gli statunitensi Waco Jesus! Con il recente “Filth” i nostri sono divenuti decisamente più popolari e non a caso il concerto di stasera è stato quasi del tutto incentrato su quest’ultimo lavoro. Il quartetto ha dimostrato di saperci proprio fare sul palco, sfoderando una prova decisa, potente e priva di difetti tecnici che molto ha impressionato i presenti, costantemente coinvolti in headbanging e stage diving. Tra i componenti del gruppo ha chiaramente svettato il frontman, dotato di un ottimo growl e di una presenza scenica anche migliore. Non è stato raro infatti vederlo precipitarsi tra il pubblico, stringere mani e persino aiutare i ragazzi nello stage diving! Waco Jesus ed astanti si sono quindi divertiti molto, questo almeno sino all’arrivo della polizia (probabilmente chiamata dai vicini) che ha costretto la band a terminare il concerto con un po’ di anticipo. Un peccato, ma sono cose che a questo livello purtroppo possono capitare! In ogni caso la performance è stata molto gradita, strappando numerosi applausi e rivelandosi decisiva per le finanze dei nostri… che, grazie proprio ad essa, sono riusciti a vendere tonnellate di merchandising. Avanti così!

0 commenti
I commenti esprimono il punto di vista e le opinioni del proprio autore e non quelle dei membri dello staff di Metalitalia.com e dei moderatori eccetto i commenti inseriti dagli stessi. L'utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, diffamatori, di odio, minatori, sessuali o che possano in altro modo violare qualunque legge applicabile. Inserendo messaggi di questo tipo l'utente verrà immediatamente e permanentemente escluso. L'utente concorda che i moderatori di Metalitalia.com hanno il diritto di rimuovere, modificare, o chiudere argomenti qualora si ritenga necessario. La Redazione di Metalitalia.com invita ad un uso costruttivo dei commenti.